Varie

Dal 15 giugno partono i camp estivi di Bakery e Lyons

Prosegue la sinergia fra le due società piacentine: un mese di sport sotto la guida di istruttori qualificati. L'assessore Cavalli: «Mi fa piacere che i presidenti Beccari e Pattarini abbiano voluto puntare su un discorso sociale»

Da sinistra: Spagnoli, Zamboni, l'assessore Cavalli, Orlandi e Bruno

Ancora qualche giorno di attesa, poi Bakery e Lyons tornano in campo. Non con le prime squadre, per quello bisognerà attendere ancora un po’, ma le due società piacentine ripartono pensando ai più giovani: dal 15 giugno via ai camp estivi a cui sono già iscritti 58 bambini e ragazzi di età compresa fra i 6 e i 13 anni. Dalle 8 alle 16.30 appuntamento nell’impianto di via Rigolli, dove gli sportivi saranno seguiti da istruttori qualificati (uno ogni sette partecipanti), praticheranno giochi propedeutici a rugby, basket, calcio e volley e per due volte andranno anche in piscina, il tutto ovviamente rispettando normative e protocolli previsti in questo periodo di emergenza.

Le due società piacentine hanno anche deciso di abbassare i prezzi rispetto allo scorso anno: 100 euro compreso il pasto, che verrà servito in piatti monoporzione, e la merenda. «I due presidenti Marco Beccari e Guido Pattarini hanno voluto puntare su un discorso sociale – hanno spiegato gli organizzatori – proseguendo il percorso di attenzione ai più giovani sviluppato da anni durante la stagione sportiva».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 15 giugno partono i camp estivi di Bakery e Lyons

SportPiacenza è in caricamento