Varie

A maggio riaprono palestre e piscine, il Governo scrive le nuove regole. Vietato l'uso della doccia

Entro il 26 aprile saranno rese note le regole per poter accedere a palestre (distanziamento di 2 metri e lezioni individuali) e piscine (10 metri cubi per atleta).

Entro il 26 aprile il Governo scriverà il nuovo decreto che fisserà le regole per le riaperture (e i divieti) del mese di maggio. Oltre a ristoranti, cinema e musei, riapriranno anche palestre e piscine con precise regole che andranno ovviamente rispettate.

Per quanto riguarda piscine e palestre, le lezioni e gli allenamenti potranno esserci soltanto in maniera individuale e sarà necessaria (in palestra) la distanza minima di 2 metri tra ogni persona, mentre per le piscine la distanza è di 10 metri quadri per atleta. Sarà obbligatorio pulire e sanificare ogni attrezzo usato di volta in volta e non si potrà fare la doccia, non si potrà nemmeno lasciare gli indumenti del cambio in luogo condiviso con altri ma andranno riposti nella propria borsa o zaino. Gli stessi indumenti andranno poi lavati separatamente e i materiali usati gettati via in appositi contenitori. E’ suggerito l’uso, in palestra, di tappetini propri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A maggio riaprono palestre e piscine, il Governo scrive le nuove regole. Vietato l'uso della doccia

SportPiacenza è in caricamento