rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
SportLibri

La Tragedia di Superga e un sogno spezzato

Nel libro di Giuseppe Culicchia il tragico destino del Grande Torino, "Ultima epopea dell’Italia unita"

L’autore nei capitoli di questo commovente libro va a cercare uno ad uno i trentuno morti nel terribile incidente aereo, distrugge un sogno straordinario e luminoso. Di ciascuno Culicchia racconta chi erano, da dove arrivavano, qual era il disegno del destino che si è intrecciato in una trama che ha portato tutti insieme allo stesso epilogo, sullo stesso aereo. E ci sono anche le sensazioni di impotenza e sgomento, ci sono le penne di Indro Montanelli e di Dino Buzzati, quando i loro articoli erano eventi quotidiani, c’è la prima pagina della Gazzetta. Nella narrazione di quei giorni, del dramma e dei suoi protagonisti, riscopriamo una nostra storia che è un inno all’impegno della gioventù e alla lealtà di uno sport che vorremmo più pulito e capace di unire anziché di dividere.

L'autore
Giuseppe Culicchia (Torino 1965), ex libraio, è figlio di un barbiere siciliano e di un'operaia piemontese. Ha pubblicato 24 libri con i maggiori editori italiani ed è tradotto in dieci lingue. Dal suo long seller Tutti giú per terra è stato tratto l'omonimo film. Il suo ultimo romanzo è Il cuore e la tenebra (Mondadori, 2019). Ha tradotto tra gli altri Mark Twain, Francis Scott Fitzgerald e Bret Easton Ellis. Per Einaudi ha tradotto American Psycho e Lunar Park di Bret Easton Ellis e ha pubblicato Ritorno a Torino dei signori Tornio (2007) e Mi sono perso in un luogo comune (2016). Nel 2017 Einaudi ha ripubblicato, con una nuova introduzione dell'autore, Il paese delle meraviglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Tragedia di Superga e un sogno spezzato

SportPiacenza è in caricamento