menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto, Margherita Libelli (Pettorelli)

Nella foto, Margherita Libelli (Pettorelli)

Scherma - La Libelli brilla in Coppa del Mondo U20

Per lei era il "gran giorno" e in pedana non si è fatta tradire dall'emozione, mettendo in luce le proprie capacità e togliendosi alcune soddisfazioni. A Helsinki Margherita Libelli si è messa in evidenza nel debutto personale in Coppa del Mondo...

Per lei era il "gran giorno" e in pedana non si è fatta tradire dall'emozione, mettendo in luce le proprie capacità e togliendosi alcune soddisfazioni. A Helsinki Margherita Libelli si è messa in evidenza nel debutto personale in Coppa del Mondo di spada femminile under 20. Per l'atleta del Pettorelli (classe 1998) è arrivato un buon piazzamento nei trentaduesimi, frutto di un girone di qualificazione (superato con 2 vittorie e 4 sconfitte) e di due successi nel tabellone a eliminazione diretta prima di alzare bandiera bianca.
La spedizione italiana a Helsinki (guidata dai maestri Anna Ferni e Guido Marzari) comprendeva le azzurre Alessandra Bozza, Beatrice Cagnin, Alice Clerici, Eleonora De Marchi, Roberta Marzani e Federica Isola, con il gruppo rinforzato dalle autorizzate Margherita Libelli, Sara Billi, Alice Carlassare, Alessia Cocozza, Caterina Tredici e Marta Zapparato.

La trasferta finlandese è stata foriera di ricche soddisfazioni per l'Italia: nella gara di spada femminile individuale, Eleonora De Marchi ha conquistato la medaglia di bronzo, cedendo per una stoccata in semifinale alla russa Okhtnikova (15-14) dopo aver vinto 15-6 il derby nei quarti con la Bozza (settima). Sesta piazza, invece, per la Marzani, battuta 15-13 dall'ungherese Gnam.
Nella gara a squadre, invece, le azzurre hanno dato il meglio di sé, riuscendo a salire sul gradino più alto del podio. Il cammino dell'Italia ha visto i netti successi negli ottavi e nei quarti rispettivamente contro Austria (45-20) ed Egitto (45-21), mentre in semifinale è arrivata la vittoria contro l'Ungheria con il punteggio di 38-32. In finale, l'ultimo ostacolo era rappresentato dalla Russia, superata 45-37 per il trionfo azzurro in un podio completato dagli Stati Uniti (bronzo).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento