rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Scherma

Il Pettorelli parla spagnolo e ospita tre schermidori della nazionale iberica

L'iniziativa rientra in un accordo fra federazioni e prevede l'allenamento degli atleti agli ordini di Alessandro Bossalini, tecnico azzurro

Il Circolo Pettorelli ospita tre atleti della nazionale spagnola di scherma che hanno deciso di venire a perfezionarsi a Piacenza. Forti degli ottimi rapporti che intercorrono tra le due federazioni, il progetto prevede che i giovani rimangano in città per due anni e che si allenino con Alessandro Bossalini, attualmente uno dei coach della nazionale azzurra. Soddisfatto lo stesso Bossalini, che è anche presidente del Pettorelli. «C’è una grande carica di entusiasmo in sala, il loro arrivo farà crescere il livello tecnico di tutti. Sarà anche un’occasione di confronto con gli altri ragazzi e ragazze del Pettorelli che potranno misurarsi con atleti di spessore. Per me è un motivo di orgoglio perché il Pettorelli è molto cresciuto negli ultimi anni ed è stato scelto da federazioni importanti come punto di riferimento».

Contenti anche gli schermidori spagnoli. «A Piacenza stiamo benissimo, Bossalini e tutto il Pettorelli ci hanno fatto sentire come in famiglia». Sulla coppa del mondo disputata lo scorso fine settimana a Sochi, in Russia (dove era presente anche Bossalini in qualità di coach della nazionale azzurra di spada), hanno aggiunto: «Un buon punto di partenza per poter migliorare in vista delle prossime gare».

I tre ragazzi sono Angel Fabregat (26 anni) argento a squadre nella tappa di Coppa del mondo a Berna e i due Under 23 Gerard Gonell e Diego Calderon, entrambi 22enni. Tutti studenti universitari, i tre resteranno a Piacenza per la durata del master organizzato dalla federazione spagnola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pettorelli parla spagnolo e ospita tre schermidori della nazionale iberica

SportPiacenza è in caricamento