rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Scherma

Nell'ultima giornata degli Italiani di scherma il Pettorelli si conferma in Serie B1 con la sciabola maschile

Bilancio positivo per i colori biancorossi, tutte le squadre sono rimaste nelle categorie di appartenenza. Il presidente Bossalini: «I ragazzi hanno fornito prestazioni di alto livello»

La scherma nazionale chiude il sipario a Piacenza, ma è pronta a riaprirlo fra una settimana, quando a Piacenza Expo andranno in scena i campionati italiani Under 14. Si è conclusa la tre giorni dedicata ai campionati italiani a squadre di scherma, organizzati per la prima volta sotto il Gotico dal Circolo Pettorelli. L’ultima giornata, dedicata alla sciabola (dopo fioretto e spada) ha visto il team biancorosso confermarsi in serie B1 e piazzarsi all’11° posto, dopo alcuni avvincenti assalti.

«Il primo bilancio è positivo sotto tutti gli aspetti - ha commentato al termine Alessandro Bossalini, presidente del Pettorelli – sia agonistico, sia organizzativo. Tutte le squadre del Pettorelli si sono confermate nella serie di appartenenza. Purtroppo, nel maschile, nella spada e nella sciabola abbiamo avuto accoppiamenti ostici, ma i ragazzi hanno fornito prestazioni di alto livello. La squadra femminile di spada ha raggiunto i play off sfiorando la promozione in A2. Abbiamo dimostrato il nostro valore». 

Il quartetto biancorosso era composto da Francesco Monaco (attuale vice campione regionale), Alessandro Sonlieti, Alberto Volpato e Michele Comolatti. Dopo aver perso il primo incontro con Campobello di Mazara, il Pettorelli si è “vendicato” con i siciliani di Sciacca sconfitti 45-44 dopo un assalto arrembante e dove lo stesso Monaco ha recuperato stoccate su stoccate. «Sono partito credendoci - ha commentato Monaco - e ho capito che me la potevo giocare sulla velocità. Il finale è stato duro perché io avevo vista mia una stoccata, ma l’arbitro ha giudicato diversamente. E sul 44 pari ho rischiato: ho attaccato, senza cercare di parare e rispondere. Ed è andata bene».

I biancorossi hanno poi affrontato i cugini di Parma, che li hanno superati 38-45. Al termine, oltre alla salvezza in serie B1, il Pettorelli si è aggiudicato l’11ª piazza.

Nella serie A2, il titolo italiano maschile è andato ad Ariccia che ha battuto Giardino Milano. Quello femminile se lo è aggiudicato il Gruppo sportivo dei Vigili del fuoco che ha superato la Virtus Bologna.

In serie B1 maschile, campione d’Italia è la Scherma Trani che ha avuto la meglio per una stoccata su Officina Scherma (Mirano Venezia). Per le ragazze, invece, il titolo tricolore è stato vinto da Petrarca Padova che ha superato Terni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nell'ultima giornata degli Italiani di scherma il Pettorelli si conferma in Serie B1 con la sciabola maschile

SportPiacenza è in caricamento