menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rugby Top12 - Lyons, finalmente si parte. Sabato al Beltrametti arriva Rovigo

Alle ore 16 prima di Top12 per i piacentini contro i vicecampioni d’Italia. Leonardo Subacchi, centro da sei anni in bianconero taglierà il traguardo delle 100 presenze

Due anni e sei mesi. Questo è quanto è durata l’attesa del popolo bianconero. L’attesa di poter tornare a disputare il massimo campionato italiano. Il 15 aprile 2017 i Sitav Rugby Lyons vennero condannati dall’aritmetica alla retrocessione in Serie A dopo due stagioni in Eccellenza, con una sconfitta contro il Lafert San Donà al Beltrametti per 21-23. Dopo due anni e mezzo di attesa la tana dei Leoni torna ad ospitare il grande rugby italiano, e lo fa in grande stile: Sabato 19 ottobre, alle ore 16, arrivano i vicecampioni d’Italia del Femi-CZ Rugby Rovigo Delta.

La formazione veneta, allenata anche in questa stagione da Umberto Casellato, è sicuramente la principale contender al titolo del Kawasaki Robot Calvisano, contro cui ha perso la finale scudetto lo scorso maggio, e anche in queste prime fasi della stagione ha messo in mostra tutte le sue qualità. Ha infatti vinto le due sfide di Coppa Italia disputate, battendo con merito sia I Medicei sul loro ostico campo che il Rugby Colorno in casa, mettendo in mostra tutto il potenziale offensivo della squadra, che può contare su una linea di trequarti esplosiva e ottimi ball carrier tra gli avanti: una squadra che sa essere molto piacevole da veder giocare. In estate le novità di mercato hanno privato i Bersaglieri di alcuni titolari e uomini di esperienza, come i centri Majstorovic (passato al Valorugby) e Van Niekerk (ritirato) e il potente numero 8 Thor Halvorsen (ora a Colorno), ma la società del Polesine non è stata a guardare: sono arrivati a Rovigo giocatori affermatissimi nel campionato come i trequarti Mennitti-Ippolito (dal Petrarca Padova) e James Ambrosini (dalle Fiamme Oro, ex Benetton Treviso), oltre a che due stranieri interessanti come il pilone e la seconda linea sudafricani Mienie e Mtyanda. Con queste aggiunte, l’obiettivo dichiarato dei Rossoblù è il 13° titolo di campione d’Italia, a quattro anni dall’ultimo trionfo.
I Sitav Rugby Lyons di Garcia e Baracchi sono una squadra ancora in crescita e in fase di costruzione, sicuramente meno rodata della formazione di Umberto Casellato, ma ha dato segnali incoraggianti nelle ultime uscite di prestagione. Sicuramente positiva la prova offerta nell’amichevole di sabato scorso contro il Rugby Noceto, dove i bianconeri hanno dettato legge facendo valere la differenza di categoria marcando quattro mete contro la sola della formazione nocetana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento