rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Rugby

Rugby Serie B - Il Piacenza supera Bergamo 40 a 35

Il Piacenza Rugby riesce ad avere la meglio sul Bergamo dopo 80 minuti combattuti e con il risultato incerto fino al fischio finale. In questa quarta giornata del campionato si presenta al Beltrametti la compagine del Bergamo Rugby intenzionata a dimostrare di essere squadra di prima fascia e che, seppur sconfitta, esce dal campo a testa alta e con la consapevolezza di aver ripetutamente messo alle corde i biancorossi di Grangetto. Partita ricca di segnature - alla fine del match il tabellino verrà mosso per bene 15 volte tra cui 10 mete, di cui 5 trasformate, 4 calci piazzati e un drop - con le squadre che si sono alternativamente rincorse nel punteggio e con il Piacenza che ancora una volta è riuscito a ribaltare il risultato nei minuti finali dell’incontro, sintomo di carattere e tenacia nel perseguire l’obiettivo. La partita inizia subito con Bergamo all’attacco e già al 6’ minuto va a segno in mezzo ai pali, recuperando il pallone da una rimessa laterale storta e dopo una trasmissione veloce all’ala (0-7). Il Piacenza reagisce e, nel giro di quattro minuti, raggiunge e poi sorpassa gli orobici: al 14’ mischia biancorossa in avanzamento sui cinque metri difensivi del Bergamo, palla a Jacopo Trabacchi che si proietta in meta (5-7); al 18’ avanti biancorossi ancora in cattedra con Baccalini che finalizza una serie di percussioni. Jacopo Trabacchi trasforma (12-7). Nel secondo quarto festival delle segnature: al 22’ fallo della difesa piacentina e Bergamo accorcia le distanze realizzando dalla lunga distanza il calcio piazzato (12-10); al 24’ minuto, terza meta dei padroni di casa che, dopo una prolungata azione d’attacco entrano in area di meta con Lorenzo Roda (17-10). Alla mezz’ora rispondono gli ospiti che partono da una touche mal gestita dal Piacenza, spazio ai trequarti orobici che bucano la difesa piacentina e meta in prima fase. La trasformazione si stampa sul palo (17-15); al 38’ quarta meta biancorossa realizzata da Matteo Bonatti (premiato come Man of the Match) e trasformata da J. Trabacchi (24-15), e al 40’ meta trasformata Bergamo che sorprende la difesa piacentina giocando velocemente una punizione a pochi metri dalla linea di meta. Il primo tempo si chiude con i biancorossi avanti per 24 a 22. Se la prima frazione di gioco è stata generosa di segnature, la seconda frazione non sarà da meno anche per intensità e tensione agonistica. Il tempo di fischiare la ripresa del gioco e Bergamo passa in vantaggio; azione prolungata di attacco con il reparto dei tre quarti in evidenza e meta trasformata (24-29). Il gioco del Piacenza diventa falloso offrendo agli avversari l’occasione per andare oltre il break con un calcio piazzato (24-32). Pronta la risposta piacentina che al 56’ minuto, dopo l’ennesima mischia dominata, gioca il vantaggio con Sardo che, con un calcio passaggio, mette Bertorello in condizione di schiacciare in meta (29-32). Ora è Bergamo a rifugiarsi in un gioco falloso e a concedere vantaggi ai biancorossi; dopo l’ennesima mischia ordinata vinta dagli avanti - ottimamente preparati da Berzieri - l’arbitro estrae il cartellino giallo e lascia il Bergamo con un giocatore in meno per dieci minuti. Dal conseguente calcio piazzato realizzato da Negrello nasce il momentaneo pareggio (32-32). La sfida dalla piazzola continua e al 64’ Bergamo ancora in vantaggio (32-35). Il gioco è confuso, numerosi sono i falli fischiati dall’arbitro ad entrambe le formazioni (solo nel secondo tempo se ne contano dodici) e in questa fase gli avanti si trovano ad ingaggiare mischie “no contest” che tutto sommato avvantaggiano la squadra ospite. Al 72’ controsorpasso piacentino in meta con Negrello (37-35) consolidato al 78’ da uno splendido drop calciato a sorpresa dal magico piede di Sardo (40-35). Gli ultimi minuti di gioco sono un continuo attacco bergamasco alla linea difensiva piacentina che caparbiamente difende il risultato fino al fischio finale. La testa ora è già al prossimo appuntamento che vedrà il Piacenza giocare ancora al Beltrametti con il Monferrato Rugby di coach Franchi, caricato a mille dopo il match vittorioso con il Lecco.

PIACENZA RUGBY-RUGBY BERGAMO 40-35

PIACENZA: Trabacchi J. (10’st Bacciocchi), Bucellari (1’st Trabacchi L.), Castagnoli, Grandi (38’st Viani), Bertorello, Sardo, Negrello, Bonatti, Casali Ale. (38’ Bilal), Roda, Ben Khaled (24’st Codazzi), Casali Alb., Rapone (36’st Battini), Baccalini (22’st Alberti M.), Alberti A. All: Grangetto Arbitro: Mastandrea di Padova

Note: osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Alfredo Gavazzi (ex presidente Fir).

Marcatori: 7’ mt Biggi tr Orlandi (0-7); 14’ mt Trabacchi J. (5-7); 20’ mt Baccalini tr Trabacchi J. (12- 7); 22’cp Orlandi (12-10); 26’ mt Roda (17-10); 31’ mt Salvini (17-15); 38’ mt Bonatti tr Trabacchi J. (24-15); 40’ mt Rosa tr Orlandi (24-22); secondo tempo: 1’ mt Guariglia tr Orlandi (24-29); 12’ cp Orlandi (24-32); 15’ mt Bertorello (29-32); 22’cp Negrello (32-32); 25’cp Orlandi (32-35); 35’ mt Negrello (37-35); 38’ drop Sardo (40-35).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby Serie B - Il Piacenza supera Bergamo 40 a 35

SportPiacenza è in caricamento