Rugby

Rugby - Sconfitta dura per i Lyons, il Petrarca Padova vince 36 a 3

Niente da fare per i bianconeri, che non sono mai riusciti a impensierire il Petrarca sciupando un paio di occasioni nel primo tempo, e concedendo due mete in maniera troppo facile su palloni di recupero che hanno segnato il solco decisivo

Sconfitta dura per i Lyons in casa del Petrarca Padova che si conferma unica squadra imbattuta nel Peroni TOP10. I bianconeri hanno sofferto sia la superiorità fisica e nelle fasi statiche da parte della squadra patavina, ma hanno retto bene il campo nonostante le assenze pesanti. Nella squadra di oggi erano presenti 12 giocatori piacentini, massimo in stagione, che hanno onorato al meglio la partita: da segnalare le ottime prestazioni dei giovani Federico Efori, all’esordio stagionale da titolare, Riccardo Borghi e Federico Cuminetti.

Subito in difficoltà i Lyons, che subiscono la spinta in mischia del Petrarca e si fanno anche trovare scoperti al largo su uno splendido cross kick di Faiva, che serve Capraro che cede il pallone a Lyle che si invola in meta indisturbato dopo soli 3 minuti di gioco.
Alla ripresa i Lyons si riportano in attacco, e un fallo in rimessa laterale concede a Katz l’opportunità di marcare i primi punti dalla piazzola: Palo pieno, con i bianconeri che però possono sfruttare una mischia sotto i pali per un in avanti del Petrarca. Ancora una volta però i petrarchini fanno valere la superiorità in mischia riconquistando il pallone. Lyons che ritornano in attacco, e un’altra opportunità per i piedi di Katz al 10’: stavolta il numero 10 inglese è più preciso e porta il punteggio sul 7-3. Nei minuti successivi un'azione offensiva per parte, ma le difese fanno buona guardia. L’equilibrio viene rotto al 26’, con un’azione travolgente del Petrarca: Recupero del pallone a centrocampo, calcetto sull’ala per Trotta, che serve Capraro nello spazio e arriva nei 22 dei Lyons, per poi cedere il pallone a Tebaldi che si tuffa sotto i pali. Grande azione dei padroni di casa dopo 20 minuti di grande equilibrio in cui i Lyons hanno tenuto bene il campo impensierendo i tuttineri.
Dopo un errore al piede di Katz, che consegna l’ovale ai padroni di casa in zona pericolosa, il Petrarca conquista un calcio di punizione sotto i pali, e può così arrotondare il vantaggio con il piede di Lyle: al 30’ il punteggio è di 17-3. Al 35’ arriva però l’errore fata per i Lyons: De Masi placca duramente Paz, che perde il pallone a centrocampo, concedendo l’opportunità a Broggin di recuperare l’ovale e servire Faiva per la terza meta dei suoi. I padroni di casa mettono una seria ipoteca sulla partita ancora prima dell’intervallo.

Nella ripresa il Petrarca parte all’attacco a caccia della quarta meta, con i bianconeri che si mettono in trincea sotto i propri pali per difendere la linea di meta: il Petrarca si appoggia alla proprio mischia chiusa per sfondare, e dopo due tentativi arriva a marcare la quarta meta, con Capitan Trotta che deve solo schiacciare il pallone sulla linea. Dopo aver raggiunto il bonus offensivo il Petrarca abbassa notevolmente il ritmo, e il secondo tempo si trascina con molte interruzioni ed errori, con nessuna delle due squadre che si rende realmente pericolosa fino al 75’, quando il Petrarca ritorna nei pressi della linea di meta bianconera. Alla fine la pressione dà frutti al 78’ con la meta vicino alla bandierina di Faiva. Ultimo guizzo di una partita che nella seconda frazione è stata poco coinvolgente e in cui le squadre sono state molto imprecise.

Niente da fare quindi per i bianconeri, che non sono mai riusciti a impensierire il Petrarca sciupando un paio di occasioni nel primo tempo, e concedendo due mete in maniera troppo facile su palloni di recupero che hanno segnato il solco decisivo. All’orizzonte però si vedono schiarite per i bianconeri, che dopo aver affrontato tutte le formazioni più quotate del campionato nelle ultime partite, inizieranno un ciclo di sfide più abbordabili, a partire da settimana prossima, quando al “Beltrametti” arriveranno le Fiamme Oro, che arrivano da una striscia di risultati positivi. Da oggi inizia una nuova fase del campionato, in cui i Leoni potranno tornare a dire la loro e cercare dei colpi importanti.

Argos Petrarca v Sitav Rugby Lyons 36-3 (24-3)
Marcatori: p.t. 3’ m Lyle tr Lyle (7-0), 10’ cp Katz (7-3), 26’ m Tebaldi tr Lyle (14-3), 32’ cp Lyle (17-3), 35’ m Faiva tr Lyle (24-3). S.t. 50’ m Trotta tr Lyle (31-3), 79’ m Faiva (36-3).
Argos Petrarca: Lyle; Coppo (51’ Fadalti), Colitti, De Masi. Broggin (62’ Zini), Capraro; Faiva, Tebaldi (51’ Panunzi); Trotta (Cap.) (54’ Bonfiglio), Cannone, Catelan; Ghigo, Beccaris (65’ Manni); Hasa (62’ Pavesi), Carnio (57’ Marinello), Borean (54’ Franceschetto).
All. Marcato, Jimenez
Sitav Rugby Lyons: Borzone; Cuminetti, Paz, Bruno (Cap.), Via; Katz (65’ Biffi), Efori (69’ Via); Masselli (51’ Cisse), Moretto, Bance; Tedeschi, Salvetti (57’ Bottacci); Salerno (62’ Canderle Fi.), Borghi (54’ Canderle Fe.), Cafaro (51’ Acosta).
All. Garcia
Arb. Chirnoaga (Roma)
AA1 Schipani (Benevento), AA2 Bertelli (Brescia)
Quarto Uomo: Cusano (Vicenza)
Calciatori: Lyle (Argos Petrarca)  5/6; Katz (Sitav Rugby Lyons) 1/2
Punti: Argos Petrarca 5 Sitav Rugby Lyons 0

Peroni Man of the Match: Andrea De Masi (Argos Petrarca)

Note: giornata nuvolosa. Match a porte chiuse

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby - Sconfitta dura per i Lyons, il Petrarca Padova vince 36 a 3

SportPiacenza è in caricamento