rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Rugby

Rugby - Lyons: la Serie C parte col piede giusto, 27 a 13 sul Colorno. Successo per l'Under 17

Il weekend della seconda squadra dei bianconeri e delle giovanili. Risultati, commenti e tabellini

Realab Proposta2-74 (trascinato)-2-2

Serie C - I giornata

Sitav Rugby Lyons - Rugby Colorno 27-13 (14-8)
Tabellino: pt 2’ cp Colorno (0-3), 8’ mt Efori tr Rossi (7-3), 31’ mt Montanari tr Rossi (14-3), 38’ mt Colorno (14-8) st 53’ cp Rossi (17-8); 62’ mt Spezia (22-8), 71’ mt Spezia (27-8), 80’ mt Colorno (27-13) Sitav Rugby Lyons: Rossi (cap); Tasha, Montanari, Dallavalle, Dhima; Spezia, Efori; Simonato, Moretto, Bongiorni; Bellani, Bassi; Groppelli, Borghi, Cantù (vcap) Sono entrati: Groppi, Fortunato, Vergari, Pagani, Valeri, Ferhati All: Davide Baracchi Punti conquistati in classifica: Sitav Rugby Lyons 5; Rugby Colorno 0

Inizia col botto la stagione ufficiale della Squadra Cadetta bianconera, che domina il confronto con il Rugby Colorno e porta a casa 5 punti in classifica grazie alle quattro mete segnate. I bianconeri, nonostante abbiano evidenziato un po’ di indisciplina, hanno giocato un’ottima partita, attenti in difesa e concreti in attacco, segnando anche due mete dall’ottima fattura nel secondo tempo con un gran gioco dei trequarti.

La partita inizia in salita per i Leoni, con un calcio di punizione concesso agli avversari proprio sotto i pali bianconeri che permettono agli ospiti di andare in vantaggio. D’ora in poi però gli uomini di Baracchi non usciranno praticamente più dalla metà campo avversaria per tutto il primo tempo, segnando subito la meta del sorpasso con Efori, che trova un varco attorno al raggruppamento e si invola verso i pali. La seconda meta firmata Montanari arriva alla mezzora, sfruttando la grande pressione portata da tutta la difesa bianconera che forza il recupero del pallone a pochi passi dalla linea di meta avversaria. La reazione nel finale di primo tempo del Colorno porta a una meta che riapre la partita e manda al riposo le squadre sul 14-8.

Nel secondo tempo non cambia lo spartito della gara, con i bianconeri ancora in controllo della gara. Apre le danze Rossi dalla piazzola per portare i suoi oltre break, poi tutta la pressione portata dalla squadra di Baracchi porta frutti con le due mete di Spezia al largo, con i trequarti bianconeri bravissimi a giocare il pallone alla mano. Quattro mete segnate e partita in ghiaccio, con la squadra che si è dimostrata ben organizzata e con tanta voglia di giocare dopo il lungo stop di oltre un anno e mezzo. La stagione è iniziata nel migliore dei modi, e ora si attende la conferma dell’ottima prova fornita nella seconda giornata di campionato contro il Rugby Parma.

Under 19

PARMA 1931 – LYONS 66-0 (mete 10-0)

Primo Tempo: 4’ meta Parma tr (7-0), 10’ meta Parma tr (14-0), 21’ meta Parma tecnica (21-0), 24’ meta Parma n.tr (26-0), 27’ meta Parma tr (33-0), 32’ meta Parma n.tr. (38-0).
Secondo Tempo: 15’ meta Parma tr (45-0), 17’ meta Parma tr (52-0), 26’ meta Parma tr (59-0), 34’ meta Parma tr (66-0)

Convocati: Nakov (v.cap.), Fornasari, Azzini, Oppizzi, Ugolotti (dal 1’ ST Nemeth), Perazzoli, Dallanegra (dal 1’ ST Marchetta - dal 33’ ST Ugolotti), Profiti (cap.), Bonetti (dal 17’ ST Calandroni), Spezia, Salotti (dal 1’ ST Masera), Calandroni (dal 1’ ST Rossini), Espinoza, Borchieri (dal 23’ 1T Lomuscio), Bosoni (dal 23’ 1T Amir Alì)

Che l'esame sarebbe stato difficilissimo e che la commissione esaminatrice non avrebbe concesso nulla, lo si sapeva.
Quello che non avevamo preventivato, era che i nostri avrebbero consegnato un compito completamente in bianco.
Difficile parlare di una partita, nella quale non si è salvato nessuno, dove gli errori sono stati tanti e spesso ingiustificabili.
La nostra squadra ha senz'altro alcune deficienze fisiche e tecniche abbastanza evidenti, ma se rinuncia subito anche dal punto di vista psicologico, diventa facilmente "azzannabile" da parte di qualsiasi avversario.
Un' unica riflessione: in questo sport, lo spirito di squadra, il crederci tutti insieme è fondamentale, così come, l'allenamento fatto intensamente e con volontà feroce, è parte imprescindibile per poter affrontare degnamente gli avversari in partita.

UNDER17

RUGBY PIEVE – LYONS 17-21 (mete 3-3)
Marcatori: Mazzocchi, Camoni, Mareggi
Trasformazioni: Russo 3/3.
Convocati: Seminari, Mareggi, Franzoso, Beghi, Trifilò, Russo, Viti (cap.), Camoni, Mazzocchi, Mazzoni, Isola (v.cap.), Baas, Pellarini, Bolzoni, Maggi.
A disp.: Leddi, Belforti.

I nostri ragazzi hanno archiviato la sconfitta dell'ultima partita ed oggi hanno vinto dimostrando tanta voglia di giocare.
Nella prima parte dell'incontro non hanno giocato con coesione, ma molto spesso con azioni portate avanti dai singoli, che pur essendo discrete, hanno permesso agli avversari di esprimere al meglio il loro gioco, arrivando a fine primo tempo in vantaggio con due mete a zero.
Nel secondo tempo, al contrario, si è visto un bel gioco di squadra, affiatamento, determinazione e grinta, che hanno permesso ai nostri leoncini di realizzare 3 mete e di contenere gli avversari, che solo in un'occasione sono riusciti ad arrivare nella nostra area di meta, nonostante vari tentativi sempre fermati dalla nostra difesa.
Una bella prestazione dei nostri U17, che una volta che avranno ben consolidato il gioco di squadra e l'affiatamento oggi dimostrato, potranno ricevere grosse soddisfazioni da questo campionato. Complimenti, ragazzi!!

Under 15
TRIANGOLARE
LYONS/VALDARDA – PARMA 2 (34- 5)
Marcatori: mt. Konte 2, mt. Locca 2, mt. Isola
Trasf.: Torricella 3/5
LYONS/VALDARDA – NOCETO (31-7)
Marcatori: mt. Konte 2, mt. Locca, mt. Cordani 2
Trasf.: Torricella 3/5
All.: Bonomini, Ghezzi, Mozzani, Rossi

Finalmente, con la neonata under15, si è tornati a giocare una partita ufficiale. I nostri Leoni (come gli anni passati continua la proficua collaborazione tra Lyons e Valdarda) si sono cimentati in un triangolare con Parma 2 e Noceto, nella cui compagine hanno giocato anche gli under 15 del Piacenza rugby.
I ragazzi hanno vinto entrambe le partite esprimendo un gioco spumeggiante con numerosi off-load e tanti recuperi di palla sui punti d'incontro cercando costantemente la continuità nelle azioni. I Lyons/Valdarda si sono distinti anche nel fondamentale del placcaggio subendo una sola meta per partita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby - Lyons: la Serie C parte col piede giusto, 27 a 13 sul Colorno. Successo per l'Under 17

SportPiacenza è in caricamento