Rugby

Rugby - I Lyons chiudono con soddisfazione. «Ottavo posto risultato straordinario». La fotogallery della stagione

Il presidende Guido Pattarini: « Questa stagione è la dimostrazione che il duro lavoro paga, e questa è la strada giusta per crescere ancora di più». Ora il club si concentrerà su settore giovanile e propaganda che finalmente ripartono

Nella serata di lunedì 26 aprile si è tenuta, presso la Sede Lyons di Via Rigolli, la classica “festa di fine stagione” (in forma ridotta e nel rispetto delle norme vigenti) della Prima Squadra bianconera, con la rituale consegna delle maglie da gioco a tutti i giocatori scesi in campo durante la stagione, e che hanno contribuito all’ottimo campionato condotto dai bianconeri. La cerimonia, condotta dal Presidente di ASD Rugby Lyons Guido Pattarini, accompagnato dalla dirigenza della società, ha visto gli accorati interventi dell’Head Coach Gonzalo Garcia e del Capitano Lorenzo Maria Bruno, oltre che il saluto dell’Assessore allo Sport del comune di Piacenza Stefano Cavalli.

Quella appena conclusa, è un’annata storica per la società bianconera: l’ottavo posto conquistato in Peroni TOP10 dagli uomini di Gonzalo Garcia eguaglia, infatti, il miglior risultato conseguito dai Lyons nel massimo campionato italiano, risalente addirittura alla stagione 1983/84. Tra i protagonisti di quella annata ci fu Stefano Nucci, seconda linea ai tempi, e ora artefice della squadra attuale nel ruolo di Direttore Sportivo. Nelle sue parole, il ricordo di quell’impresa e i paragoni con la squadra attuale: “Si tratta di un paragone difficile, anche solo per il fatto che la formula del campionato era diversa. Nel 1983/84 l’ottavo posto fu il frutto della qualificazione alla Poule Scudetto, in un campionato a 16 squadre. Fu una grande sorpresa per tutti noi: la squadra era reduce da una salvezza molto sofferta l’anno prima, e dopo aver raggiunto la seconda fase il livello si fece decisamente alto e concludemmo all’ultimo posto la Poule Scudetto. Anche la composizione della rosa era decisamente diversa da quella di oggi: nella rosa a disposizione di Gonzalo Garcia a fianco dello “zoccolo duro” di giocatori piacentini cresciuti nel nostro vivaio ci sono atleti di esperienza che completano il gruppo e ci aiutano a far crescere i giovani, mentre negli anni ‘80 quasi tutta la squadra era formata da ragazzi piacentini affiancati da un vero fuoriclasse come il Neozelandese Garry Barkle, che fu fondamentale per quei successi. Ma alcuni punti di contatto tra le due squadre ci sono: prima di tutto, lo splendido gruppo creato in questa stagione, che ha visto tutti gli elementi della squadra coinvolti e stimolati a dare il massimo, dai nostri giovani che hanno esordito ai veterani di lungo corso, e i notevoli miglioramenti visti rispetto alla scorsa stagione. Al netto del blocco delle retrocessioni, in questa stagione la salvezza è stata conseguita con ampio margine di punti e giornate, un risultato su cui speravamo tutti.”

La parola è stata poi presa dal Presidente di ASD Rugby Lyons Guido Pattarini, che anche lui si è prodigato nell’elogiare la squadra, anche se “con qualche distrazione in meno di poteva portare a casa qualche punto in più e chiudere al settimo posto.” “Ma questo - ha proseguito Pattarini - non deve essere visto come una mancanza o un rammarico, ma come uno stimolo per crescere ancora di più in futuro, consapevoli delle doti di questa squadra, che può conquistare un posto importante nel panorama italiano. Questa stagione è la dimostrazione che il duro lavoro paga, e questa è la strada giusta per crescere ancora di più.”
La cerimonia è stata anche la prima occasione per ricordare Vincenzo Fava, uno dei padri fondatori di Rugby Lyons, venuto a mancare poche settimane fa. Alla moglie Rosy, prima segretaria del club alla sua fondazione, è stata consegnata la maglia da gioco in ricordo del caro Vincenzo, che al momento della scomparsa ricopriva ancora la carica dell’Associazione “Amici dei Lyons”.

La “palla” è passata poi all’Head Coach di Sitav Rugby Lyons, Gonzalo Garcia, che oltre a fare i più grandi complimenti ai propri ragazzi ha voluto ringraziare tutti i membri della società che hanno reso possibile lo svolgimento degli allenamenti e delle partite per questa stagione: “Un grosso grazie va al nostro staff medico, ai fisioterapisti e ai membri della famiglia Lyons che ci hanno aiutato a rispettare tutte le norme previste dal Protocollo Sanitario del Peroni TOP10: solo a noi membri del gruppo squadra sono stati effettuati più di mille tamponi da ottobre ad ora, e tutto ciò non sarebbe stato possibile senza la disponibilità di queste figure importantissime. Ora anche le categorie inferiori alla Prima Squadra hanno ripreso gli allenamenti sul campo con contatto, effettuando i tamponi tutte le settimane, e speriamo che tutti i nostri Leoni possano scendere in campo presto e in sicurezza: già questo sarà un risultato importantissimo per la società. Per quanto riguarda io e i miei ragazzi, faremo sempre di tutto per onorare la maglia bianconera, e speriamo di continuare a rendere fieri tutti coloro che ci supportano e i tifosi a casa, sperando di poterli vedere presto in tribuna.” Garcia ha anche presentato un simpatico premio per due giocatori: il Superman e il SuperStrong bianconeri, alias il miglior difensore e l’attaccante più efficace della squadra in base alle statistiche del campionato. I premi sono andati a Nourou Bance, che si conferma come uno dei migliori placcatori della squadra, e a Capitan Bruno, confermatosi arma offensiva fondamentale per l’attacco bianconero.

Dopo la consegna delle maglie da gioco agli atleti, ha chiuso la cerimonia l’intervento dell’Assessore allo Sport del Comune di Piacenza Stefano Cavalli, che ha riconosciuto il ruolo importante dei Lyons per la comunità piacentina e ha anche svelato i progetti futuri del Comune di Piacenza per il rugby in città: “Mi sono appassionato al rugby da pochi anni, ma è uno sport che una volta incontrato lascia il segno. E ritengo che i Lyons incarnino alla perfezione lo spirito del rugby, e il loro ruolo nella nostra città è ormai insostituibile. La passione che viene trasmessa dalle persone di questa società è incredibile, e porto sempre questa grande famiglia come modello da seguire per tutte le realtà sportive del nostro territorio, sia per i risultati ottenuti sul campo che per il ruolo sociale svolto soprattutto nella crescita dei ragazzi dal punto di vista umano e non solo sportivo. I Lyons sono un orgoglio e un tesoro per tutta la città, e il Comune insieme alla società ha concordato il rinnovo delle strutture del campo di allenamento di Via Rigolli, in modo da migliorare ancora di più l’efficienza della società nella crescita dei giovani e legare indissolubilmente i Lyons alla città di Piacenza. Non posso far altro che augurare a questa società, e a questa squadra, un radioso futuro, in cui tutta la città li accompagnerà.”

Un bel momento per fare il punto della situazione e celebrare i recenti successi, ma anche per dare uno squadra al futuro immediato e a lungo termine. Ora la società concentrerà tutte le sue attenzioni sul ritorno in campo delle altre squadre, che hanno ripreso gli allenamenti con contatto e continueranno ad effettuare i tamponi a cadenza settimanale per garantire la massima sicurezza per tutti.

SETTORE PROPAGANDA

Il 15 aprile 2021, con il ritorno della regione Emilia Romagna in zona arancione, hanno ripreso anche gli allenamenti del settore Propaganda, che erano stati sospesi per circa un mese.
L'attività è ripresa nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza imposti sia dalle vigenti norme in materia di Covid che dalla FIR. Il contatto per i bambini del mini-rugby è ancora vietato, per questo gli educatori hanno proposto attività alternative come il basket, la pallavolo, il tiro alla fune, percorsi ad ostacoli, esercizi finalizzati al divertimento che rientrano nel progetto di multi sportività che la società porta avanti già da diversi anni.
L'adesione da parte delle famiglie è stata altissima superando la più rosea delle aspettative. Il numero dei tesserati di questa stagione passa i 100 bambini (il numero più alto delle ultime stagioni).
La nostra voglia di non fermarci è stata pienamente ripagata dalle famiglie che non hanno mai smesso di accompagnare i propri figli al campo, dandoci piena fiducia.
Con l’ingresso in zona gialla speriamo di poter riprendere gli allenamenti nel pieno delle potenzialità, augurandoci per settembre di ricominciare con modalità regolari. – Daniele Moggi, Responsabile Settore propaganda
Gli allenamenti si svolgono sul campo della sede di Sitav Rugby Lyons in via Rigolli,68 nelle giornate di martedì e giovedì. Gli ingressi al campo rimangono scaglionati per evitare assembramenti, Under6 e Under8 iniziano alle ore 18, Under10 alle ore 18.15 e Under12 alle ore 18.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby - I Lyons chiudono con soddisfazione. «Ottavo posto risultato straordinario». La fotogallery della stagione

SportPiacenza è in caricamento