Questo sito contribuisce all'audience di

Rugby Giovanile - Lyons, sorrisi per Under 18 e Under 16. Commenti e tabellini del weekend

Under 18

Campionato Regionale Emilia-Romagna Ovest, Quarta di Ritorno.
Lyons – Parma 1931 7 –  5 (Mete 1-1)

Valnure Lyons: Ontani Diego; Spezia Luca; Dallavalle Joshua; Via Giovanni; Baiocco Jacopo; Groppelli Nicholas; Dal Capo Mattia; Valeri Andrea (Vice Capitano); Solenghi Tommaso; Molina Elia; Bongiorni Davide; Maggi Giovanni; Di Stefano Cristian; Borghi Riccardo (Capitano); Bolzoni Leonardo. A disp.: Oppizzi Andrea; Cattani Lorenzo; Castagnola Roberto; Cavassi Giovanni; Dhima Claudio; Malta Samuele; Solenghi Francesco.

Marcatori: Malta Samuele(1).

Trasformazioni: Groppelli Nicholas 1/1.

Allenatori: Baracchi Davide; Dimilito Salvatore.

Preparatore Atletico: Enrico Campolunghi.

Abilità Tecniche: Guillomot Mathieu.

Bella giornata oggi al Beltrametti 2, dopo l’incontro Under 16 Lyons-Reno Bologna, vinta dai nostri leoni per 27-14 tocca a noi affrontare la squadra più difficile del nostro campionato: il Rugby Parma 1931; un buon afflusso di pubblico a sostegno, che non fa mai male, un po’ di tensione si intravede nei nostri ragazzi che, giustamente, sentono l’importanza dell’incontro e sanno perfettamente che sarà una partita complicata.
Comincia il primo tempo, calciamo noi e andiamo a recuperare il pallone, l’inizio è buono e trascorriamo praticamente quasi tutto il primo tempo nella metà campo parmense ma non riusciamo a concretizzare le azioni, un po’ perché, ancora, qualcuno pensa di fare il solista, un po’ perché, ancora, qualche palla cade in avanti, un po’ perché, oggi, le nostre touches non sono precise e alcune le regaliamo, ma soprattutto perché la difesa dei cugini di Parma lascia pochi spazi di azione. Il carattere e la grinta dei nostri ragazzi oggi è fuori discussione, tutti fanno il loro dovere con passione e coraggio, come al solito noi abbiamo qualche chilo in meno rispetto agli avversari, infatti patiamo moltissimo in mischia, ma i nostri leoni neutralizzano questo svantaggio con la tecnica ma soprattutto con il cuore e con la testa. Nel rispetto delle regole di questo sport, un po’ brutale, la partita viene giocata molto lealmente dalle due squadre ma molto duramente, gli scontri si fanno sempre più pesanti ma nessuno si tira indietro, nonostante questo bel quadro il primo tempo si chiude con un nulla di fatto per quanto riguarda il tabellino dei punti, tutto dovrà decidersi nella seconda frazione di gioco.
Inizia così il secondo tempo all’insegna dell’incertezza da ambo le parti, nessuna delle due squadre ha dimostrato una superiorità che possa far pendere la bilancia da una parte piuttosto che dall’altra. Siamo sempre in attacco ma inconcludenti ma poi succede l’imprevisto un blitz improvviso del Parma, un giocatore buca la nostra difesa, commettiamo fallo, con un lungo calcio il Parma viene a giocare una touche nei nostri 22, la vince e ingaggia una maul avanzante che non riusciamo a gestire e al 7° marcano una meta che, fortunatamente, non trasformano (0-5). La marcatura subita ci fa fare uno scatto di orgoglio: calciamo la ripresa del gioco, rubiamo palla in una ruck e cominciamo, fase dopo fase, a guadagnare metri e poi, finalmente, i leoni riescono a bucare la ferrea difesa del Parma e, al 10°, con una bella azione andiamo a meta e la trasformiamo (7-5) (la trasformazione farà la differenza tra un pareggio e una vittoria). Sotto l’aspetto dei punti, fatti e subiti, la partita è finita ma non le emozioni che, fino alla fine, le due squadre regalano ad un pubblico che, indipendentemente dalla parte per cui ha tifato, credo si sia molto divertito. In particolare l’ultima azione è stata da infarto: si parte con una mischia ordinata ai cinque metri dalla meta del Parma, introduce il 9 gialloblu vincono la mischia, non possono calciare fuori altrimenti l’arbitro fischia la fine, giocano alla mano e guadagnano metri su metri, sembrano inarrestabili, sulla panchina Lyons cresce la tensione, superano la metà campo e continuano a macinare metri ma poi, finalmente, commettono un in avanti e l’arbitro fischia la fine, un sospiro di sollievo ed esplode la gioia.
Veramente una bella partita!
Doccia, terzo tempo assieme senza odi o rancori come è giusto che sia in questo sport tanto brutale in campo quanto conviviale fuori dal campo.
Ora il percorso del campionato diventa meno irto rimane sempre il Bologna e il Colorno ma se i ragazzi continuano a giocare a questi livelli e con questi ritmi credo non ce ne sarà per nessuno.

Under 16

Valnure Lyons – Reno Bologna 27-14 (mete 5-2)

Mete Lyons: Profiti 2, Teruggi, Cuminetti, Perazzoli Trasf.: Profiti 1/1, Cuminetti 0/3, Perazzoli 0/1

Valnure Lyons élite: Nakov, Ugolotti, Cuminetti, Teruggi, Fenucci, Perazzoli, Coscia, Profiti, Cirillo, Buzzetti, Calandroni, Maserati, Espinoza, Malta, Monzani A disp.: Razzini, Signoriello, Amir Ali

Modena – Valnure Lyons 43-19 (mete 7-3)

Mete Lyons: Bonetti 2, Oppizzi 1 Trasf.: Villa 2/3

Valnure Lyons regionale: Cremona, Milani, Bonetti, Oppizzi, Colletti, Villa, Dallanegra, Russo, Dimoski, Buratti, Chiappini, Bart Cobbah, Bosoni, Pozzoli, Armelloni A disp.: Bahari, Rosellini, Repetti.

Buona prova per una élite un po' "sperimentale", viste le numerose defezioni tra infortuni ed assenze anche last minute. Partono comunque forte i nostri che si trovano sul 10 a 0 in meno di dieci minuti, non capitalizzando al meglio però con le trasformazioni, viste le polveri bagnate dei nostri frombolieri. La Reno, comunque, non ci sta e a dispetto della classifica, si dimostra una squadra ben disposta in campo, decisamente "pesante" e molto volenterosa. Il primo tempo si chiude con i nostri avanti di una incollatura, 15-14. Il secondo tempo, scivola via senza troppi scossoni con i leoni sempre in controllo e si chiude sul 27 a 14. Buon viatico in vista della prossima partita in quel di Reggio, crocevia forse decisivo, per i nostri destini in questa stagione.
A Modena invece è di scena la regionale, anche in questo caso decimata dagli infortuni e con solo 3 ragazzi in panchina. Come se non bastasse tra metà e fine del primo tempo registriamo due (per fortuna lievi) infortunati. I ragazzi iniziano con molta volontà, subendo una meta, ma reagendo e portandosi in vantaggio per 12-7. Dopo questa fiammata iniziale però ci spegniamo, spesso non entriamo a recuperare il pallone con la dovuta decisione e anche nei placcaggi siamo un po’ “timidi”. Con la palla in mano riusciamo anche a far vedere buone cose, ma le 5 mete totali prese nel primo tempo sono difficili da digerire. I nostri ragazzi non si perdono d’animo, nel secondo tempo ribattono colpo su colpo agli avversari, segnano una meta e alla fine hanno anche l’occasione per la quarta segnatura che avrebbe portato al punto di consolazione, purtroppo però non riescono a concretizzare, subendo anzi sul rovesciamento di fronte l’ultima meta del Modena che fissa il tabellino finale a 7 mete a 3. Nel complesso forse una prestazione un po’ inferiore rispetto ai grandi progressi fatti vedere ultimamente, giocata però con grande cuore dai nostri ragazzi.

Under 14

Piacenza Rugby - Viadana 7 - 31

Rugby Lyons – Viadana 35 - 10

Piacenza Rugby – Rugby Lyons 0 - 62

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Domenica mattina, ospiti del Piacenza Rugby i Lyons della under 14 hanno partecipato ad un triangolare, a cui erano presenti anche i pari categoria del Piacenza Rugby e del Viadana. Si precisa che gli allenatori Foppiani e Rossi hanno deciso di schierare due squadre miste non solo per il nutrito numero di convocati, ma soprattutto per dare la possibilità di giocare di più a chi aveva giocato meno nel corso della stagione. In sostanza una buona occasione di allenarsi, giocando due partite e cercando di amalgamare diversi livelli di esperienza rugbistica. I Lyons hanno superato nettamente sia il Piacenza Rugby che il Viadana, rispettivamente per 62 a 0 e per 35 a 10.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento