Domenica, 14 Luglio 2024
Rugby

Rugby Femminile - L'Italia schianta la Spagna al Beltrametti e si qualifica alla seconda divisione del WXV

Le Azzurre vincono 23 a 0 e staccano il pass per la seconda fase della competizione in programma in Sudafrica in autunno

La Nazionale Femminile batte nettamente la Spagna al “Beltrametti” di Piacenza e si qualifica alla seconda divisione del WXV, in programma in Sudafrica in autunno. Prova autorevole delle ragazze di Coach Raineri, che non concedono nulla alle iberiche lasciandole a 0 punti, marcando in tutto quattro mete.

Italia subito in attacco, con un calcio piazzato realizzato dopo soli due minuti di gioco da Michela Sillari. Dopo la scossa iniziale, la Spagna risale il campo grazie al gioco al piede e qualche errore delle Azzurre, ma il tentativo di piazzato di Perez al 22’ si infrange sul palo. Al 25’ svolta nella partita con un cartellino giallo mostrato alla giocatrice spagnola Capell per placcaggio alto su Muzzo, con le azzurre che ne approfittano al 34’ con Capitan Giordano che si tuffa in meta dopo un bel break di Gai. Salgono in cattedra le Azzurre, che allo scadere del primo tempo segnano la seconda meta con Alyssa d’Incà dopo una grande azione corale. Italia in vantaggio all’intervallo per 13-0.  

La ripresa inizia con la Spagna che prova a farsi sotto, ma Pena non trova i pali con un piazzato. Dopo tanta pressione spagnola, quando la difesa delle Azzurre sembra poter crollare Beatrice Rigoni salva tutto con un intercetto, che riporta in attacco l’Italia. Dopo pochi minuti le Azzurre finalizzano con la Player of the Match Vecchini da maul. Con un comodo vantaggio le Azzurre tornano ad esprimere un bel gioco d’attacco, portando a marcare alla bandierina Granzotto al 71’. A nulla valgono i tentativi di orgoglio della Spagna nel finale, con le Azzurre che si difendono alla perfezione e mantengono il tabellino delle avversarie immacolato.

Italia Femminile v Spagna Femminile 23-0 (13-0)


Marcatori: pt. 2’ cp Sillari (3-0);  34’ m. Giordano (8-0); 40’ m. D’Incà (13-0)  st. 60’ m. Vecchini  (18-0); 71’ m. Granzotto (23-0)


Italia Femminile: Ostuni Minuzzi; Muzzo(st. 72’ Capomaggi), Sillari(st. 67’ Granzotto), Rigoni, D’Incà; Stevanin(st. 62’ Madia), Stefan, Giordano (Cap), Locatelli(st. 74’ Gurioli), Tounesi(st. 74’ Pilani); Duca, Fedrighi(st. 72’ Ranuccini); Gai(st. 67’ Cassaghi), Vecchini, Turani(st. 67’ Maris). a disposizione: Maris, Cassaghi, Pilani, Gurioli, Ranuccini, Granzotto, Madia, Capomaggi. all. Rainer


Spagna Femmnile: Peña(st. 60’ Carmona); Pérez (st 41’ Bueno-Inchausti) , Vinuesa, Pozo, Piquera; Perez, Diaz(st. 67’ Castro); Castellucci, Capell, Calvo; Martinez, Puig(st. 54’ Garcia); Delgado(st. 60’ Bracic), Blanco (Cap) (st. 60’ Roman), Del Castillo(st. 60’ Antolinez). a disposizione: Roman, Antolinez, Bracic, Garcia C, Garcia N, Castro, Bueso-Inchausti, Carmona. all. Gonzales


arb. Barrett-Theron (RSU)
TJ1 Heitor (POR)
TJ2 Robert (BEL)
TMO Colgan (IRFU)

Player of the Match: Vittoria Vecchini (Italia)

Calciatori: Michela Sillari (Italia)  1/3 ; Beatrice Rigoni (Italia) 0/2; Zahia Perez(Spagna) 0/1 Claudia Peña(Spagna) 0/1

Note: Terreno in perfette condizioni. Giornata soleggiata. Temperatura 29°

Cartellini: 25’ cartellino giallo Alba Capell (Spagna)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby Femminile - L'Italia schianta la Spagna al Beltrametti e si qualifica alla seconda divisione del WXV
SportPiacenza è in caricamento