menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rugby C - Lyons sconfitti dal Varese. Ottima vittoria per l'Under 16 Regionale

Sitav Rugby Lyons – Rugby Varese 0 – 55 
Sitav Rugby Lyons: Cacciatore; Rattotti, Di Lucchio, Molinari, Albertin; Spezia, Del Capo; Basilico, Lecce, Bassi L., Cazzarini; Sfulcini; Malchiodi, Groppi, Cantù. Sono entrati: Borghi, Delforno Olgert, Bianchi, Seccaspina, Terenziani. All. Paoletti, Castagnola

Ancora un weekend da dimenticare per i cadetti bianconeri che sono incappati in una brutta sconfitta interna contro il Rugby Varese. I giovani leoni si sono infatti dovuti arrendere ad un Varese che è riuscito a imporre il proprio gioco: superiore sul piano fisico, la squadra lombarda ha fermato ogni reazione bianconera soprattutto in avvio di ripresa quando i Lyons hanno provato a rientrare in partita. Alla fine il risultato parla chiaro con un netto 55 a 0 che non ha lasciato scampo ai Lyons.
Deluso ma non sconfortato il tecnico bianconero Tino Paoletti che pensa già al futuro: «Loro erano più fisici di noi e sono riusciti a giocare bene e imporre un buon ritmo alla partita. Noi in difesa non siamo stati aggressivi come avremmo dovuto e questo ci ha portati a subire troppo l’impatto fisico. Si tratta di una sconfitta pesante, ma sappiamo che non dobbiamo arrenderci mai e continuare a lavorare duro per crescere e migliorare.»

Highlanders Formigine – Valnure Lyons  7-38 (mete 1-6)
Mete Lyons: Perazzoli 2, Oppizzi 3, Azzini 1 Trasf.: Perazzoli 4/6.
Valnure Lyons: Villa, Fenucci, Oppizzi, Teruggi, Azzini, Perazzoli, Dallanegra, Dimoski, Bonetti, Maserati, Calandroni, Bart Cobbah, Bosoni, Buratti, Rosellini. A disp. : Kummer, Monzani, Caracalli, Chiappini, Pozzoli, Nakov, Repetti.
Chiusura della stagione regolare col botto per l’Under 16 Regionale. In quel di Formigine, i ragazzi riescono a sfoderare una prestazione finalmente degna di nota, mettendo in mostra tutto ciò che hanno faticosamente ma fruttuosamente imparato in questi mesi.
Partita in bilico solo per il primo quarto d'ora, ma i nostri sfoderano una difesa convincente e non arretrano di fronte all'impeto, a volte oltremodo virulento, degli avversari.
Passato questo momento è sempre e solo Lyons, con 6 mete equamente distribuite tra primo e secondo tempo.
Ultimo ma non ultimo, rimarchiamo l'impegno dei preziosi "aggregati", dalla élite, venuti a dare una mano (pochi, ma sufficienti a infondere quella fiducia  negli altri che forse era mancata in tante, troppe partite precedenti), e la crescita unita ad una convinzione finalmente feroce dei "vecchi", che hanno finalmente fatto squadra: la più grande soddisfazione per chi insegna, gioca e ama il rugby.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento