menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rugby A - Lyons e Piacenza ai nastri di partenza - 2

Rugby A - Lyons e Piacenza ai nastri di partenza - 2

Rugby A - Lyons e Piacenza ai nastri di partenza

Sarà il Cus Genova a salutare il ritorno del Piacenza Rugby in Serie A dopo una manciata d'anni di assenza e il rischio - scongiurato - di sparire dai radar della palla ovale nazionale. Dopo un'annata strepitosa i biancorossi si ripresentano ai...

Sarà il Cus Genova a salutare il ritorno del Piacenza Rugby in Serie A dopo una manciata d'anni di assenza e il rischio - scongiurato - di sparire dai radar della palla ovale nazionale. Dopo un'annata strepitosa i biancorossi si ripresentano ai nastri di partenza della rinnovata Serie A, carichi come non mai e con alla guida il condottiero della rinascita, il tecnico Sandro Pagani. L'appuntamento è per domenica pomeriggio allo stadio Walter Beltrametti per Piacenza-Genova, primo test di campionato per il quindici piacentino che punta - nel girone forse più difficile - a una salvezza senza troppi patemi. Missione certamente difficile, che potrebbe essere raggiunta a metà stagione se la squadra di Pagani si guadagnasse l'accesso alla pool promozione (cioè arrivando nelle prime tre) oppure a fine stagione lottando con i denti per non arrivare nelle ultime due della pool retrocessione. Scherzi di una riforma piuttosto complicata e che nei fatti riforma ben poco, ma tant'è, la federazione ha deciso così. Le chiavi del gioco saranno consegnate all'argentino ex Brescia Diego Antl, che 10 purissimo non è ma ha il talento e il pedigree per ricoprire questo ruolo e poi la società del presidente Margarita ha scelto di mescolare esperienza e gioventù per allestire una rosa competitiva.

Se il Piacenza lotterà per la salvezza, coltivando la speranza di conquistare anche qualcosa di più, lo stesso non si può dire per i Lyons che esordiscono domenica pomeriggio sul campo della Pro Recco. I leoni di via Rigolli sono una delle favorite del primo girone insieme a Reggio Emilia e Recco, e il quindici di Rolleston parte con i galloni di "squadra da battere" in virtù della finale playoff persa contro l'Aquila nella passata stagione. Il primo obiettivo del quindici di Rolleston (capo allenatore con Davide Baracchi nel ruolo di vice) è sicuramente la qualificazione alla seconda fase e il seguente posizionamento nella griglia playoff; da lì poi si vedrà ma il sogno di salire in Eccellenza è concreto. Lo dice la storia degli ultimi campionati, lo esige una rosa davvero di altissimo livello allestita dal ds Nucci con lo scopo di essere altamente competitiva. Nomi eccellenti in mischia come Staibano e Paoletti, il talento del neozelandese Larsen chiamato a sostituire Barroni e l'investitura di Michele Mortali a mediano d'apertura dopo quattro stagioni in bianconero. Sostituire Barraud non sarà semplice ma questa è la prima missione di Rolleston. Sia da Mortali sia da Pasini ci si aspetta una stagione di alto livello, se tutto gira secondo i piani i Lyons sono tra le principali candidate alla vittoria finale.

Tornano dunque due squadre piacentine in Serie A e, di conseguenza, torna anche l'amatissimo derby, una partita assolutamente da non perdere anche per chi non è appassionato. Un match che ferma la città e richiama al Beltrametti oltre mille spettatori; in calendario subito domenica 12 ottobre. Insomma ci aspetta una stagione intensa e, si spera, ricca di soddisfazioni.


SERIE A GIRONE 1 - Programma prima giornata ore 15.30: Cus Torino-Rugby Reggio, Pro Recco-Lyons Piacenza, Piacenza Rugby-Cus Genova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento