Questo sito contribuisce all'audience di

Laura Peveri campionessa europea nel pattinaggio in linea

Ottima prestazione della piacentina, che in Portogallo conquista anche quattro argenti continentali nella categoria Junior B

Un titolo e altri quattro argenti europei alla prima esperienza in campo continentale nel pattinaggio in linea. E’ da applausi la prestazione della piacentina Laura Peveri a Lagos, in Portogallo, dove la giovanissima atleta ha contribuito all’incredibile bilancio dell’Italia, che ha chiuso la rassegna con 15 ori, 15 argenti e 7 bronzi su pista; 12 ori, 13 argenti e 11 bronzi su strada. La squadra di Massimiliano Presti, ancora una volta, ha dato un saggio delle proprie grandi qualità dominando la scena in lungo ed in largo dalle categorie juniores a quelle seniores.

Un’incetta di medaglie frutto di una tradizione che continua ormai da diverso tempo, conseguenza di un lavoro volto a migliorare e ricreare talenti per dare un ricambio ai campioni. Un’Italia infatti che si è presentata con tante facce nuove e, nonostante tutto, l’egemonia azzurra non è mai stata in discussione al cospetto di una Francia sempre lì pronta ad ostacolare i nostri skater.

Analizzando la prova della Peveri, dopo una partenza sfortunata in cui è stata coinvolta nelle cadute di un folto gruppo di atlete sia nella gara 5000 metri a punti sia nella 10 chilometri ad eliminazione, Laura, pur con il morale a terra consapevole di aver lavorato duramente in preparazione e di avere nelle gambe ancora tanto da dare, riesce a riscattarsi vincendo un inaspettato argento nei 1000 metri formula mondiale su pista dietro alla compagna di nazionale Anais Pedroni. Subito dopo arriva anche un secondo argento insieme alle compagne Valanzano e Paluzzi nella staffetta sui 3 chilometri. Qualche imprecisione nel cambio e la travolgente nazionale francese prende il sopravvento.

Ma è nelle gare su strada su un percorso assai tortuoso (decisamente molto tecnico) che Laura, fondista pura e di tecnica eccellente, sfodera tutte le proprie doti. Nella 15 chilometri a eliminazione, spalleggiata dalle compagne di squadra Caroccia e Paluzzi, conduce ottimamente la gara: a meno due giri dal termine dopo ripetuti tentativi di sorpasso che le francesi respingevano con grande abilità ed anche qualche scorrettezza, finalmente Peveri riesce a liberarsi dalla Kervoelen che aveva il compito di tenerla a bada. Portatasi in seconda posizione, all’uscita dall’ultima curva vola ad agganciare l’avversaria francese in testa alla gara, superandola e agguantando il suo primo oro e di conseguenza il primo titolo di campione d’Europa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serie C - Le prime indiscrezioni sulla composizione dei Gironi A, B e C stagione 2019/2020

  • Serie C - Ecco i gironi ufficiali A, B e C della stagione 2019/2020. Il Piacenza nel B, tornano i derby

  • Il Re è tornato. Daniele Cacia: «Ho sempre detto che avrei chiuso con la maglia del Piacenza: eccomi»

  • Piacenza - Marco Gatti: «Ambizioni rinnovate, noi a testa alta». Matteassi: «Cacia arriva nel weekend». VIDEO

  • Piacenza - Stefano Gatti: «Voglio rilevare il fallito Pro Piacenza, sarà una nostra società satellite»

  • Piacenza-Giandonato: c'è l'accordo, mancano solo le firme. I biancorossi ora puntano a Manuel Nocciolini

Torna su
SportPiacenza è in caricamento