Questo sito contribuisce all'audience di

Successo per il secondo Memorial Antonio Merlo

Non poteva esserci modo migliore per ricordare Antonio Merlo, indimenticato allenatore di pattinaggio artistico scomparso prematuramente due anni e mezzo fa. Il grande spettacolo organizzato ieri al Palasport Franzanti dalla Lepis - la storica...

Successo per il secondo Memorial Antonio Merlo - 1
Non poteva esserci modo migliore per ricordare Antonio Merlo, indimenticato allenatore di pattinaggio artistico scomparso prematuramente due anni e mezzo fa. Il grande spettacolo organizzato ieri al Palasport Franzanti dalla Lepis - la storica società di pattinaggio in cui Merlo, prima i vestire per venticinque anni i panni di Commissario tecnico della Nazionale italiana, mosse i suoi primi passi da allenatore - ha infatti richiamato oltre 1.200 persone che hanno assiepato le tribune del Palasport ed omaggiato di applausi i grandi campioni, ma anche i giovani atleti piacentini, che si sono esibiti sui pattini per dare vita al 1° Memorial “Antonio Merlo”.
Fortemente voluto dalla Presidente della Lepis, Anna Rondi, dalla responsabile tecnica Stella Giarola ma anche dai figli di Merlo, Antonio e Davide, l’evento ha riscosso un grande successo e regalato entusiasmo ai numerosi spettatori presenti. Oltre alle evoluzioni dei giovani atleti tesserati per la società piacentina, che si sono esibiti in un apprezzatissimo saggio con coreografie curate da Cecilia Pizzagalli, il pubblico ha anche potuto apprezzare le performance di grandi campioni internazionali come Luca Lucaroni, oro ai mondiali 2016, in coppia con Rebecca Tarlazzi, Andrea Aracu, bronzo ai mondiali 2011, Silvia Lambruschi, argento ai mondiali 2014, Rachele Campagnoli, bronzo ai mondiali 2016, Alberto Maffei e Dario Betti. Campioni che non hanno voluto mancare al ricordo di Antonio Merlo, il tecnico che in venticinque anni di attività ha saputo portare l’Italia del pattinaggio artistico ai vertici mondiali.
Sport, spettacolo, ma anche solidarietà. Il 1° Memorial “Antonio Merlo” ha visto infatti tra i protagonisti anche una decina di ragazzi dell’As.so.fa., importante realtà cittadina che si occupa di persone portatrici di handicap. Da quest’anno, infatti, grazie ad un progetto di integrazione sportiva approvato anche dal Comitato Paralimpico, alcuni ragazzi dell’As.so.fa. hanno iniziato ad allenarsi sui pattini insieme agli atleti della Lepis.
“Siamo orgogliose - hanno commentato Anna Rondi e Stella Giarola - del successo di questo evento in onore di Antonio Merlo. L’eccezionale pubblico ha ripagato i nostri sforzi e dimostrato una grande passione per il pattinaggio artistico. Siamo doppiamente felici anche perché grazie alla generosità del pubblico, abbiamo potuto devolvere all’As.so.fa il cospicuo ricavato di questa iniziativa che ripeteremo sicuramente anche in futuro”.
Presenti per l’occasione anche il Sindaco di Piacenza, Paolo Dosi, l’Assessore Giorgio Cisini, il Commissario Tecnico della Nazionale di pattinaggio artistico Fabio Holland, il Delegato provinciale Coni, Robert Gionelli, il Presidente regionale della Federazione hockey e pattinaggio Nevio Fabbri, il Delegato provinciale Ludovico Francani e la Responsabile della Scuola italiana di pattinaggio artistico Sara Locandro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento