Questo sito contribuisce all'audience di

«Il Bovo day è vita». Consegnati dieci defibrillatori

«Il sacrificio di Bovolenta non è stato inutile. Lui è ancora con noi e sta contribuendo a salvare tante vite umane». Sono le parole di Guido Molinaroli a sintetizzare la consegna di dieci defibrillatori a società di città e provincia grazie ai...

Foto di gruppo al termine della cerimonia di consegna dei defibrillatori avvenuta in Prefettura
«Il sacrificio di Bovolenta non è stato inutile. Lui è ancora con noi e sta contribuendo a salvare tante vite umane». Sono le parole di Guido Molinaroli a sintetizzare la consegna di dieci defibrillatori a società di città e provincia grazie ai fondi raccolti in occasione dell’ultimo “Bovo day” organizzato a Piacenza. Un numero importante, che fa salire i preziosi strumenti salvavita a disposizione del nostro territorio fino a un centinaio, cifre che testimoniano come da quindici anni a questa parte l’iniziativa sia penetrata i modo deciso nel territorio. E ancora più interessante è il dato relativo alle vite salvate: a oggi sono state 92 le persone riportate in vita grazie ai defibrillatori.

VITE UMANE - La cerimonia di consegna si è tenuta in Prefettura, alla presenza del padrone di casa Antonino Puglisi: «Non ci sono attività più importanti del salvare una vita umana» ha spiegato. Sotto la regia di Rita Nigrelli, parola a Daniela Aschieri, presidentessa e anima di Progetto Vita. «La nostra è un’iniziativa unica, che nessuno è ancora riuscito a replicare in Italia. Il nostro segreto? Coinvolgere migliaia di volontari avendo un unico obiettivo: salvare le persone».

In sala anche Alessandro Capucci, ideatore del Progetto che continua a seguire quanto succede a Piacenza nonostante per lavoro si sia trasferito come primario ad Ancona. «Piacenza - ha spiegato - resta la città ideale nella quale diffondere iniziative simili, perché le istituzioni sono facilmente raggiungibili da chiunque. Infatti quando presentammo la nostra idea l’apertura e l’adesione furono immediate. Ma non bisogna mai dimenticare che questi progetti possono crescere solamente se c’è informazione»

SPORT - E uno dei modi scelti per sensibilizzare e arrivare al maggior numero possibile di persone è stato quello di coinvolgere il mondo dello sport, con la pallavolo in prima linea. «Siamo qui a consegnare i frutti del Bovo Day - sono le parole di Marco Bergonzi, presidente provinciale della Fipav - una giornata indimenticabile per tre motivi. Da un punto di vista agonistico è stata la prima volta della Nazionale seniores a Piacenza, poi possiamo finalmente annunciare di essere la prima provincia in Italia ad avere tutti gli impianti di pallavolo cardioprotetti e quindi abbiamo dimostrato che grazie al volontariato e a tanta forza di volontà le società possono dotarsi dei defibrillatori praticamente a costo zero».

CULTURA - L’insegnamento della cultura dell’emergenza è stato sottolineato anche da Guido Molinaroli e Hristo Zlatanov, mentre la chiusura è toccata a Federica Lisi, moglie di Vigor Bovolenta. «E’ stato meraviglioso collaborare con Progetto Vita, perché è stupendo fare qualcosa per tenere in vita le persone e il “Bovo day” si sposa con la vita. Ho visto i filmati della manifestazione e mi hanno colpito i tanti sorrisi della gente. Sono proprio questi sorrisi che mi fanno andare avanti».
Alla fine sono stati consegnati i dieci defibrillatori, che verranno collocati negli impianti dell’Itis (società Piace volley), Anna Frank (Copra giovanile), Palazzetto di Borgonovo, PalaCastello e palestra “Tina Pesaro” di Castelsangiovanni, quindi a Gazzola, Gossolengo, Lugagnano, Podenzano e Rottofreno.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti, i campionati ripartono la prima domenica di ottobre: definite le partecipanti ai vari gironi oltre a promozioni e retrocessioni per tutte le categorie

  • Piacenza a un passo dal centrocampista Losa e dall'attaccante Siani

  • Calciomercato Dilettanti - Colpaccio della Bobbiese che ingaggia Jonathan Aspas

  • Piacenza - Finalmente dopo 5 mesi si riparte: venerdì mattina il pre raduno. Da lunedì si lavora sul campo

  • "Riprendete l'attività dei dilettanti e delle giovanili, anche riaprendo al pubblico". La richiesta di tutto il calcio italiano (Emilia-Romagna compresa)

  • Zaytsev inserisce Piacenza fra le magnifiche quattro di Superlega

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento