Lunedì, 22 Luglio 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Manuel Zlatanov campione d'Europa Under 17 con l'Italia. VIDEO

Lo schiacciatore biancorosso è stato protagonista della finale vinta 3-1 dagli azzurri sulla Bulgaria

Manuel Zlatanov è campione d'Europa Under 17 con l'Italia. Il giocatore della Gas Sales Bluenergy è stato grande protagonista della finale vinta 3-1 (23-25, 19-25, 20-25) dagli azzurri sulla Bulgaria; entrato dopo pochi punti del primo set lo schiacciatore biancorosso non ha più lasciato il campo, festeggiando il titolo continentale davanti agli occhi di papà Hristo e di mamma Chiara Grasso, arrivati a Podgorica per sostenere la squadra.

Una medaglia d’oro più che meritata da Cremoni e compagni che in questa edizione della rassegna continentale in Montenegro, hanno compiuto un percorso netto: 9 vittore in altrettante gare disputate.

La medaglia di bronzo è stata vinta dalla Spagna che nella finalina per il terzo posto si è imposta 3-1 (23-25, 25-17, 25-13, 25-14) sul Belgio.

CRONACA – Per questa finale dei campionati Europei di categoria il tecnico Monica Cresta si affida al sestetto con la diagonale Porro-Cremoni, gli schiacciatori Bertoncello e Garello, i centrali Benacchio e Ciampi e ai liberi Giani e Usanza, in alternanza per ricezione e difesa.

Sono gli azzurrini ad approcciare il match con maggiore determinazione (2-6). La Bulgaria non tarda a reagire, pareggia i conti (6-6) e passa in vantaggio (10-6) grazie a un buon turno in battuta di Petyo Ivanov. Due mani out messi a segno da Cremoni, Ciampi e Zlatanov (in campo al posto di Garello) a segno e l’Italia torna a-1 (14-13). Gli azzurrini riescono a ristabilire la parità (15-15), tengono il passo degli avversari (17-17) e, quando sembra arrivato l’allungo decisivo della Bulgaria (22-18), sono bravi a ritrovare buon ordine (22-22) e a conquistare il primo set (23-25).

Cambi tra gli azzurrini per il secondo parziale: Zlatnov al posto di Garello e Ruzza a quello di Benacchio. E’ l’Italia a rompere l’equilibrio che caratterizza per un lungo tratto la seconda frazione (3-3, 6-6, 9-9): gli azzurrini capitalizzano gli errori avversari e, trovata buona continuità, si portano sul +5 (9-14). I ragazzi di coach Cresta non hanno flessioni nel rendimento e allungano ulteriormente (10-18). La Bulgaria non riesce a contrastare il buon gioco di Cremoni e compagni che conquistano anche il secondo set (19-25).

Al rientro in campo le due formazioni tornano a fronteggiarsi punto a punto (3-3, 6-6, 9-9). Sono gli azzurrini a tentare di nuovo l’allungo (9-12, 11-14). Un time out rimette ordine tra le fila della Bulgaria che accorcia (13-15), recupera (17-17) e approfitta del momento di difficoltà dell’Italia per passare in vantaggio (22-18) vincere il set (25-20) e riaprire la partita.

La quarta frazione vede protagonisti indiscussi gli azzurrini che tornano sul taraflex con passo deciso (5-9). L’Italia continua a imporre il proprio ritmo e il proprio gioco (9-15) senza permettere agli avversari di rientrare (12-19). Con caparbietà e bravura gli azzurrini conquistano set (20-25) partita e il titolo europeo di categoria.

MONICA CRESTA: “Sono contentissima per questo successo che arriva al termine di due anni di lavoro. Sono felice per ogni singolo ragazzo che ha fatto parte di questa Nazionale, sia per quelli che sono qui in questo momento che per coloro che hanno lavorato con noi durante la preparazione. Sono contenta per il movimento e per le società. Devo ringraziare il mio staff che mi è sempre stato vicino e mi ha supportata, un ringraziamento doveroso alla Federazione che ci ha suppoprtati nel cammino verso questo traguardo, e un grazie inoltre al direttore tecnico Julio Velasco per questi quattro anni che ha lavorato con noi”.

GIANLUCA CREMONI: “E’ stata una partita bellissima, siamo stati bravi a tenere duro anche nei momenti di calo e spero che siamo riusciti a dare spettacolo con un po’ di bella pallavolo. Siamo felicissimi per la vittoria di questa sera e del fatto di essere Campioni d’Europa”.

SIMONE PORRO: “E’ stata una partita incredibile, ma d’altronde ogni finale lo è. Era la nostra prima finale europea e credo che per ognuno di noi sia stata la partita più importante della nostra vita fino a questo momento. Siamo stati bravi perché il risultato non è mai scontato e, anche se alla vigilia potevamo essere considerati favoriti, abbiamo dovuto lottare con tenacia per conquistare questa medaglia d’oro. Un traguardo che inseguiamo da tre anni e per il quale abbiamo lavorato duramente e con impegno”.

BULGARIA-ITALIA 1-3

(23-25, 19-25, 25-20, 20-25)

BULGARIA: Manolev 14, Nikolaev 4, Uzunov 3, P. Ivanov 13, K. Ivanov 6, Velichkov 19; Dobrev (L), Tiholov (L), Marinov, Iliev. Ne: Videnov, Konstantinov, Mladenov, Georgiev. All. Velichkova.

ITALIA: Bertoncello 12, Benacchio, Cremoni 25, Garello 2, Ciampi 16, Porro 2; Giani (L), Usanza (L), Boschini, Argilagos 2, Ruzza 3, Colaci 2, Zlatanov 9. Ne: Zara. All Cresta.

ARBITRI: Mirza Basic (BIH), José Caramez Pereira (POR)

NOTE - DURATA SET: 28’, 25’, 29’, 26’. BULGARIA: 3 a, 5 bs, 11 mv, 22 et. ITALIA: 2 a, 11 bs, 8 mv, 28 et

I 14 azzurrini oro ai Campionati Europei under 17 maschile

Palleggiatori: Simone Porro e Bryan Argilagos

Opposti: Gianluca Cremoni e Raffaele Colaci

Schiacciatori: Simone Bertoncello, Nicolò Garello, Manuel Zlatanov e Davide Boschini

Centrali: Alessandro Benacchio, Lorenzo Ciampi, Andrea Ruzza e Nicola Zara

Liberi: Andrea Giani e Andrea Usanza

Lo staff oro ai Campionati Europei under 17 maschile: Monica Cresta (primo allenatore), Giovanni Preti (secondo allenatore), Matteo Antonucci (assistente allenatore), Marco Donnarumma (scoutman), Antongiulio Di Noto (medico), Mattia Cordenos (Fisioterapista), Glauco Ranocchi (preparatore fisico/team manager).

L’Albo d’oro dei Campionati Europei Under 17 maschile

2017 (Konya) – 1. Italia, 2. Belgio, 3. Turchia     

2019 (Sofia) – 1. Francia, 2. Bulgaria, 3. Polonia

2021 (Tirana) – 1. Slovenia, 2. Russia, 3. Polonia

2023 (Podgorica) – 1. Italia, 2. Bulgaria, 3. Spagna

Video popolari

SportPiacenza è in caricamento