menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Caprara con le ragazze nel palazzetto di Rivergaro

Caprara con le ragazze nel palazzetto di Rivergaro

Caprara per un giorno tecnico della Volley Academy. «Tenete la squadra sempre in cima ai vostri pensieri»

L'allenatore di San Casciano a Rivergaro per uno stage con le ragazze piacentine. «Cosa consiglio ai giovani? Abbiate il coraggio di provare cose nuove ed accettate l'errore come momento di crescita»

Due ore di allenamento, una grande occasione di crescita sportiva e personale per le atlete della Volley Academy Piacenza che nel pomeriggio di lunedì 15 ottobre hanno partecipato o assistito allo stage con Giovanni Caprara, allenatore dell’Azzurra San Casciano (serie A1) con un passato importante sulla panchina della Rebecchi Nordmeccanica nelle stagioni 2012/13 e 2013/14. «Il volley rappresenta la mia vita – ha raccontato Caprara – Un ambiente che mi aiuta a crescere e a vivere la mia passione. Ho conosciuto tantissime persone e con alcune di queste su è creato uno splendido rapporto, come con Mauro (Chiappafreddo, tecnico della under 16 e della serie C Volley Academy) per esempio». È stato proprio Chiappafreddo, insieme agli altri allenatori della Academy, ad accogliere Caprara al PalaRebecchi.

L’allenamento si è focalizzato sui movimenti di transizione in fase break point, ovvero sul come costruire un’azione di contrattacco in situazione di muro o difesa. Ciascuna delle ragazze partecipanti allo stage, partendo da una fase analitica del gesto, è riuscita a riprodurre poi in gioco gestualità che si avvicinano ad una pallavolo di alto livello con palla veloce e quattro attaccanti sempre pronti a chiudere il punto. Le ragazze coinvolte hanno dimostrato grande entusiasmo restando colpite dalla grande disponibilità di Caprara che ha guidato lo stage con attenzione e meticolosità riservate ad atlete di alto livello.

«Alle giovani mi sento di consigliare alcune cose – ha spiegato il tecnico bolognese – Abbiate il coraggio di provare cose nuove ed accettate l'errore come momento di crescita. Non soffermatevi sul risultato ma cercate di capire i motivi di vittorie o sconfitte. La squadra deve essere sempre in cima ai vostri pensieri: vivete il presente con grande attenzione perché vi aiuterà a sorridere domani».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento