Questo sito contribuisce all'audience di

Il San Giorgio ferma la capolista, la Canottieri Ongina ci arriva a un passo

La squadra di Parimbelli recupera da 0-2 e vince al tie break con l'Interclays, quella di Bartolomeo è sconfitta al quinto set dalla Polisportiva Campeginese

Il River, sconfitto dalla Scuola di Pallavolo Anderlini

Un tiebreak da incorniciare ed un altro dove manca soltanto un pizzico di fortuna. Protagoniste assolute della ventesima giornata - anche se destinate ad un copione diverso - sono senza ombra di dubbio San Giorgio e Canottieri. Due sfide alle rispettive capolista dei gironi, due grandissimi recuperi nei palazzetti casa. Il Fun Food riesce a rimontare lo 0-2 all'Arbor strappando il quarto parziale con le unghie e con i denti: brillano Cricchini in difesa mentre Arfini mette in campo tutta la freschezza in un tiebreak che spezza la resistenza delle ospiti.

Missione compiuta soltanto a metà per la Canottieri. Proprio come per San Giorgio, i primi due set portano la firma degli ospiti, la capolista Polisportiva Campeginese. La squadra di coach Bartolomeo riesce a ridurre il gap e rimonta pallone dopo pallone spalancando la porta del quinto set dove Campegine riesce ad avere la meglio. Con i due punti conquistati la Canottieri è appaiata in classifica ai Cappuccini, che travolgono per 3-0 il Fasipol Basser. Modena non sorride al Fun Food MioRiver: per le ragazze di coach Bruno arriva una sconfitta mitigata però dalla bella prestazione da titolare di Giglioli e dall’esordio di Soda (entrambe classe 2003).

FUN FOOD SAN GIORGIO-U.S. ARBOR INTERCLAYS  3-2 

(19-25, 23-25, 25-21, 27-25, 15-5)

FUN FOOD SAN GIORGIO: Giorgi 1, Ambrosini 21, Della Bartolomea 2, Bracchi 13, Arfini 9, Sudario 16, Di Cintio, Guienne, Bulla, Carini 9, Solari, Cricchini (L). All. Parimbelli-Gregori

Il Fun Food San Giorgio esce vincitore dall’ennesimo match infinito nel confronto con la capolista Arbor Interclays. Un successo, quello della squadra piacentina, che mantiene incerto l’esito finale del campionato, con le prime tre squadre, Arbor, Rubiera e San Giorgio nell’ordine, racchiuse in  soli due punti quando mancano sei turni alla conclusione del torneo. In avvio Parimbelli deve rinunciare a Prazzoli convalescente e torna allo schieramento classico che vede la diagonale principale composta da Giorgi e Bracchi, Sudario e Della Bartolomea al centro ed Ambrosini e Arfini in banda con Cricchini libero.

Le reggiane approcciano al meglio la partita e per i primi due set riescono a mettere in pratica le contromisure tattiche studiate in settimana. Il livello di gioco della capolista è molto alto, mentre il Fun Food sembra non trovare risposte adeguate dalle giocatrici più esperte. Il primo set vede sempre avanti le ospiti, con quattro o cinque punti di margine. Sono le reggiane che hanno meno da perdere in questo match: per il Fun Food è dentro o fuori e questo peso sembra schiacciare le piacentine che vivono di strappi ed orgoglio, fino ad avvicinarsi sul 17-18. Con autorità l'Arbor allunga di nuovo lasciando a diciannove punti le ragazze di Parimbelli

L’andamento del secondo set ricalca quello del precedente. San Giorgio non riesce a sciogliere il braccio e fa una fatica tremenda a mettere palla a terra. Sbaglia però pochissimo e vive sugli errori altrui, riavvicinandosi nel punteggio fino al 20-22 e poi al 23-24. Ma invano. Parimbelli riporta calma nella sua squadra e dal terzo set ne modifica l’assetto: ripropone una Giorgi rinfrancata, dopo che aveva lasciato temporaneamente il posto ad una positiva Di Cintio, si affida prima a Carini per Bracchi e successivamente a Bulla per Della Bartolomea. I cambi danno nuova linfa e, uniti alla crescita di Sudario ed Ambrosini, consentono al Fun Food di mettere per la prima volta la testa avanti sul 7-6. Il set si mantiene in equilibrio ancora per qualche scambio, poi, complice anche un calo di attenzione dell’Arbor, con un servizio meno incisivo e qualche passaggio a vuoto in attacco, San Giorgio allunga e controlla, riaprendo la partita. Il quarto set è una battaglia: le due squadre si inseguono e si superano un’infinità di volte fino al 23-24, dove l'Arbor serve per il match. Annullato il match point è il Fun Food a chiudere al terzo tentativo.

Nel tie break le piacentine sono in piena esaltazione agonistica: battuta e muro spengono sul nascere il sogno delle reggiane di espugnare il palazzetto di San Giorgio. Ambrosini e Sudario suonano la carica mentre Carini fa valere esperienza ed intelligenza diventando un enigma irrisolto per la difesa reggiana. La giovane Arfini continua a giocare come una veterana e la coetanea Cricchini è insuperabile in difesa: finisce 15-5 tra il tripudio generale.

SCUOLA DI PALLAVOLO ANDERLINI MODENA-FUN FOOD MIORIVER 3-0

(25-19, 25-12, 25-21)

FUN FOOD MIORIVER: Soda 2,  Civetta C., Puddu, Ussi 2, Civetta R., Tansini 8, Giglioli 9, Benassi, Molinari 6, Rocca 10, Caviati, Bersanetti (L). All. Bruno

L'Anderlini riesce a portarsi a casa tre punti dal confronto con il Fun Food MioRiver che deve fare i conti con l'assenza di Sofia Cornelli ma fa registrare le grandi prestazioni delle classe 2003 Giglioli e Soda, quest'ultima all'esordio assoluto in serie C.

Nel primo set il MioRiver gioca una buona pallavolo lottando punto a punto con le padrone di casa. Sull'undici pari le ospiti subiscono un break (16-11) e serve un timeout per riorganizzare le idee. Dopo il diciassette pari un paio di errori delle piacentine regalano un nuovo vantaggio alle modenesi che ne approfittano e scappano via chiudendo il parziale. Il secondo set vede il MioRiver condurre nelle primissime battute (3-6) poi un errore al servizio e due ace subiti spengono la luce al Fun Food che subisce un break importante e non riesce più a riportarsi in partita. A nulla valgono gli innesti operati nel corso di una frazione che imbocca i binari di Modena.

Nel terzo parziale la partenza non è delle migliori, poi il Fun Food si riprende ma subisce nuovamente l'iniziativa delle padrone di casa. In campo vanno Rosita Civetta e Maria Vittoria Soda che provano a dare la scossa con il loro entusiasmo: il MioRiver lotta a spada tratta (22-21) ma cede nel finale consegnando così la vittoria all'Anderlini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Risultati e classifica 20 2017-2018.xls-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento