Volley C e D

Una bella Vap vince il derby con il Team 03

Secondo successo stagionale per le giovani piacentine. Il River mantiene la vetta in Serie C femminile, il Miovolley prosegue la striscia positiva. In Serie D femminile bei risultati per SangioPode e Rm Volley, in D maschile nessun problema per il San Nicolò con il Piace Volley

Il River Decalacque si impone nel testacoda che la vedeva opposta alle giovani reggiane del Giovolley. La formazione locale, dopo essersi aggiudicata agevolmente i primi due parziali, ha calato vistosamente il ritmo di gara permettendo alle ospiti di giocare il terzo set punto a punto, sino ai vantaggi, ma alla fine le ragazze del presidente Tiboni sono riuscite ad avere la meglio.

RISULTATI E CLASSIFICHE SERIE C E SERIE D MASCHILI E FEMMINILI

Giovannacci schiera il seguente starting-six: diagonale Colombini-Chinosi, bande Antola e Rocca, al centro Alberti e Marchesini ed infine Riboni a presidiare la seconda linea. Si inizia con il River Decalacque che preme sull'acceleratore (4-0) e l'allenatore ospite chiama il primo time-out, ma le locali continuano a spingere sino al 9-0, dopo di che le reggiane rompono il ghiaccio (9-1). Le bianco-verdi, a questo punto, sono brave a gestire il vantaggio acquisito (12-3, 14-6 e 17-7), si prosegue sino al 19-10, quando le reggiane mettono a segno un break accorciando lo svantaggio sino al 19-15. Le piacentine si riprendono subito (21-15) e chiudono il parziale senza patemi (25-16).

Si riparte e la partita si fa più equilibrata; le reggiane, vinto il timore reverenziale, giocano più convinte (1-1, 2-2 e 2-5). Una parallela ed un ace di Chinosi, seguiti da un pallonetto di Marchesini ricuciono lo strappo (5-5); è ancora Marchesini con un bel muro a decretare il primo allungo casalingo (8-6 e 10-8). Il Giovolley, tuttavia, non ci sta e piazza un contro-break importante (10-13) costringendo mister Giovannacci a fermare il gioco per riordinare le idee. Il time-out, in effetti, giova alla squadra che prima accorcia le distanze con una pipe di Rocca (12-13), per poi passare a condurre grazie ad un attacco ed un ace di Antola, seguiti da un muro di Alberti (16-14). Il River Decalacque mantiene il margine di vantaggio grazie ad un secondo tocco di Caviati (19-16); riesce anzi ad allungare grazie ad un ace di Rocca ed un attacco di Caviati (23-18). Il set si conclude con un mani fuori di Antola (25-19).

Il terzo set si apre in parità (1-1 e 2-2), ma sono le reggiane a mettere a segno il primo strappo (3-6), ma alcuni errori delle ospiti ed una bella diagonale di Antola decretano la parità (6-6). Il Giovolley non demorde ed allunga nuovamente (6-9), ma anche questa volta la bianco-verdi rientrano prontamente con un ace di Marchesini (9-9) ed ora sono Antola e Chinosi a propiziare la fuga delle rivergaresi (13-10), le reggiane recuperano alcuni punti (14-13), ma un primo tempo di Carini, una parallela di Pisani ed un attacco out delle ospiti decretano il nuovo allungo locale (18-13). Il River Decalacque fa l'errore di pensare di aver vinto la partita calando la concentrazione ed il Giovolley si riporta sotto (18-17), ma un doppio ace di Giovannacci sancisce il 21-17, tuttavia le reggiane non demordono ed accorciano nuovamente (21-20) e trovano la parità grazie ad alcuni errori locali (22-22). Le ospiti si portano addirittura al set-point (23-24), ma Antola annulla (24-24), nuova occasione per le avversarie (24-25), ma Alberti fissa il 25-25. Attacco fuori di Rocca (25-26), ma Alberti annulla nuovamente (26-26) ed infine un errore ed una doppia ospite decretano il 28-26 finale.

DECALACQUE RIVER - ENERGEE3 GIOVOLLEY 3-0

(25-16, 25-19, 28-26)

DECALACQUE RIVER: Caviati 2, Rocca 7, Antola 13, Chinosi 9, Carini 1, Colombini, Giovannacci 4, Alberti 7, Pisani 1, Molinari, Marchesini 8, Riboni (L)

20240224 C DECALACQUE

MPM VAP - EMMEZETA MAX MOTO  3-0

(25-14, 25-22, 25-21)

MPM VAP: Fiorentini, Mihali, Mino, Ferri, Bollati, Ucovic, Bergonzi, Borri, Carlá, Sorsi, Spotti, Abbate, Bisotti. All. Chiodaroli. 

EMMEZETA MAX MOTO : Scapuzzi, Tagliaferri, Nartelli 7, Rossetti 10, Cristalli 5, Cassani 2, Marcovic 4, Romanini 10, Pommella, Rabija, Bongiorni, Subona, Percoraro (L) , Bergamaschi (L) 1.  All. Amani  - 2° Pavlovic

Il derby visto dalla Vap

Bella partita della Vap, la classica gara in cui funziona tutto bene in ogni fondamentale, mentre il Team 03 è in giornata decisamente no visto che il roster non si discute. Il primo set è sotto il controllo della Vap con un'attenzione particolare sull’attacco delle bande, con le giovani piacentine che spingono e rischiano con una battuta spesso vincente.

Il secondo parziale sembra iniziare meglio per le avversariei ma già dopo pochi scambi le padrone di casa riprendono con una costante pressione e una ottima continuità il comando del gioco; anche il terzo set inizia e finisce allo stesso modo. Un 3-0 meritato che dà fiducia alle giovanissime ragazze della Vap che hanno mostrato in tutto l’incontro con un discreta qualità di gioco e la giusta cattiveria. Da segnalare con grande piacere l’ottima partita delle due baby Bisotti e Abbate.

Il derby visto dal Team 03

Il Team 03 perde il derby contro le giovani della Vap che vincono meritatamente la seconda partita della loro stagione. La squadra di Amani sta attraversando un ennesimo periodo difficile dal punto di vista della carenza di organico. Situazione accentuata dal momento decisamente poco brillante di alcune giocatrici importanti del sestetto. Subona fuori per infortunio, Pecoraro, anch’essa infortunata, in ripresa ma ancora al palo, Rabija non ancora in condizione dopo il rientro dal grave infortunio, Cassani costretta in campo dalle circostanze, ma in evidente difficoltà dal punto di vista fisico, deve lasciare il terreno di gioco a partita in corso.

Le giovani dell’Academy già all’andata avevano impegnato a fondo le rossoblu sfiorando il tiebreak dopo essere state sotto due a zero. Questa volta giocano una partita intera senza nessun tentennamento e ne raccolgono appieno i frutti. Per contro le ospiti incappano nella peggior prestazione della stagione. Poco incisive in attacco, con una correlazione muro-difesa ed una ricezione largamente insufficienti, non entrano mai in partita con l’eccezione di un solo vero momento di reazione a metà del terzo set, che, grazie ad un ottimo turno di battuta di Nartelli, poteva riaprire la partita. Ma l’opera non si completa. Le padrone di casa non si disuniscono e si prendono la posta piena. Niente di compromesso dal punto di vista della classifica per la neopromossa formazione rossoblu , con la zona rossa ancora a distanza di sicurezza. Rimane una brutta ed inaspettata battuta di arresto, in un momento fondamentale della stagione e prima di un trittico di partite sulla carta molto più complicate.

---

JOVI VOLLEY-BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY 0-3

(15-25, 11-25, 25-27)

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY: Bonelli, Barocelli, Padrini, Boiardi, Ferri, Zucchi, Cordani, Ciotola, Bertolamei, Martino, Burzoni (L), Cricchini (L). NE: Bossalini, Galibardi. All. Leggeri-Parenti

Rotonda ed importante vittoria per il Busa Trasporti che sbanca il Palaenza superando una diretta concorrente per la salvezza in Serie C e mantenendo la striscia positiva in vista della prossima difficile sfida con la capolista Sport Club Parma.

Coach Leggeri manda in campo Bonelli e Padrini in diagonale, Cordani e Ferri bande, Bertolamei e Martino al centro con Burzoni libero. Partenza intensa del MioVolley (3-8) che tiene alte le percentuali in attacco limitando al contempo le iniziative delle padrone di casa: non c’è nessuna sorpresa negli scambi successivi con il Busa Trasporti che chiude 15-25.

Nel secondo parziale l’avvio è quasi del tutto identico a quello del set precedente (4-9). Coach Leggeri manda in campo Zucchi prima e Ciotola poi, con quest’ultima a firmare il suo primo punto in assoluto in serie C. Ingresso anche per Boiardi e Cricchini in seconda linea con il set che fila via liscio 11-25.

Il terzo set si apre ancora una volta con l’allungo del MioVolley (9-14). Cambia la diagonale con gli innesti di Barocelli e Boiardi ma il Jovi Volley trova una reazione fino a passare a condurre (21-20). Sul 24-22 il Busa Trasporti riaggancia le reggiane e riesce a conquistare la vittoria ai vantaggi.

---

PIACE VOLLEY-CORLO 2-3

(25-23, 25-18, 17-25, 16-25, 9-15)

PIACE VOLLEY: M. Anelli , B. Brigati 2, C. Brigati C. 12, Cappellini (K) 5, A. Dallavalle (L2), G. Decarli 6, G. Pedrazzini 6, B. Periti 10, I. Sacchi (L1), C. Soragna 10, E. Viaroli 1.

Il match inizia e subito le padrone di casa portano a spasso Corlo, che sembra essere rintontita dal lungo viaggio. Buoni i parziali del primo e secondo set, la Bft subisce qualcosina di troppo in ricezione ma le ospiti non riescono ad approfittarne, anzi regalano più del dovuto in battuta. A sprazzi si vede la buona potenzialità del gioco che, seppur non espressa al meglio, confonde i centrali di casa, con anticipate al centro e spinte in posto quattro. Nel terzo e quarto set la musica cambia: dopo una buona serie in battuta le padrone di casa si ritrovano davanti un'altra squadra, che difende e controattacca, contro cui il pallone non cade mai, che tocca tutti i palloni a muro. Complice una pessima prestazione in ricezione del Piace Volley mixata ad una delle battute più forti e flottanti del campionato, con pochissimi errori a tabellino, Corlo riesce a recuperare arrivando al quinto set

Il tie break nega fin da subito la speranza di poter chiudere una partita che sembrava fosse già vinta dalle piacentine, con un parziale già deciso al cambio campo.

---

OASI NOCETO-VOLLEY SANGIOPODE 2-3

(25-15, 23-25, 25-23, 20-25, 15-17)

VOLLEY SANGIOPODE: Fanzini, Di Cintio, Milosevic, Montuori (L), Barti, Cappellini, Orsi, Ordiano, Pighi (L), Villa, Boaron, Lupo, Benassi. All. Corraro.

Dopo il convincente 3-0 sulla Pol. Coop Parma il SangioPode, secondo in classifica, supera in trasferta l’Oasi Energy Noceto, conquistando una vittoria importante e di carattere, dopo aver ribaltato il punteggio dei set da 2-1 a 2-3.

“La partita presentava difficoltà – commenta coach Franco Corraro - vuoi per l'obiettivo salvezza diretta delle parmensi e vuoi per il pericolo di sottovalutare l'impegno. E' stata una brutta gara con un approccio sbagliato e tantissime insicurezze in ogni fondamentale, in trasferta entriamo sempre in campo dal secondo set e questo non è un bene. Le giovani di Noceto per quanto fatto vedere non meritano la classifica che hanno, ma le mie ragazze devono ancora imparare tanto sul modo di stare in campo e affrontare avversarie che non ti regalano niente».

Quindi prosegue nell’analisi. «Emblematico il quinto set con un buon turno di battuta che ci fa cambiare sull 8-1 diventato presto 11-1. Qui l'errore è stato di considerare già vinto il set corto ed è stato pagato a caro prezzo. 11-11 e tutto da rifare, con Noceto galvanizzato e le mie ragazze improvvisamente impaurite e insicure. Alla fine è stata vittoria ma con poche luci e molte ombre; onestamente Noceto non avrebbe rubato niente se avesse vinto il match. Dovremo fare in settimana un bagno di umiltà e pensare che la prima cosa da fare è rispettare sempre qualsiasi avversario, senza badare alla classifica che ci vede ancora solitari al secondo posto ma con 5-6 squadre nel giro di due punti”.

---

RM VOLLEY-SPORT CLUB PARMA

(25-15, 25-19, 25-8)

RM VOLLEY: Bertuzzi A., Bertuzzi M., Garatti, Bendelli, Fochi, Sdraiati, Righi, Arcari As., Arcari Al., Storti G., Storti E., Franchini. Allenatore: Maffi. Dirigente: Villa

Riparte la corsa dell'Rm Volley che dopo lo stop della settimana scorsa torna a vincere tra le mura amiche. Avversario di turno è lo Sport Club Parma che ha gli stessi punti in classifica delle piacentine. Vista la situazione ci si aspetta una partita molto combattuta invece l'incontro è abbastanza a senso unico. Le padrone di casa partono bene e anche grazie ad una buona battuta mettono in difficoltà le ospiti che nel primo set rimangono sempre piuttosto staccate nel punteggio.

Nel secondo parziale le ospiti hanno il loro momento migliore riuscendo a tenere il passo dell'Rm nella prima parte del parziale salvo poi perdere nuovamente contatto. Il merito della formazione di Maffi è proprio quello di non lasciar mai che le avversarie entrino veramente in partita neanche in questa fase più equilibrata. Grazie ad un gioco ordinato e solido le piacentine riescono a conquistare anche gli scambi lunghi e questo probabilmente toglie lucidità e convinzione alle ospiti che, perso il secondo set, non riescono più a riprendersi lasciando via libera alla squadra di casa nel terzo parziale.

Rm Volley-8

FEEL WATER PIACEVOLLEY-PHASEREM PSN 1-3

(17-25, 19-25, 27-25, 19-25)

PHASEREM PSN: Baggi, Bonomi 11, Bori 8, Bozzoni 10, Delfanti 9, Di Lorenzo 1, Merigo 2, Molinaroli 19, Prela 7, Solari 1, Lib. Bastiani S. 1.

Partita a senso unico fra il Piace Volley e la capolista San Nicolò; fatta eccezione per il terzo set, chiuso 27-25 per i padroni di casa, la squadra di Bastiani tiene sotto scacco gli avversari a suon di attacchi e battute vincenti. Avanti 2-0 gli ospiti concentrano nella terza frazione tutti gli errori di una intera partita e il Piace Volley è bravo ad approfittarne. Ma al cambio campo si torna a giocare una gara senza storia che regala il 3-1 agli ospiti.

Polisportiva San Nicolò-11

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una bella Vap vince il derby con il Team 03
SportPiacenza è in caricamento