rotate-mobile
Volley C e D

Sontuoso River Decalacque, il Piace Volley vince il derby spettacolo con il Team 03

Il San Nicolò soffre più del previsto ma conquista l'ennesimo successo, il SangioPode rimane secondo, il Miovolley lotta ma lo Sport Club Parma è troppo forte

Fondamentale e importante vittoria per il River Decalacque, che con una sontuosa prestazione annichilisce le modenesi del Corlo, terza forza del campionato. Eppure la vigilia della partita non si era presentata nei migliori dei modi: la palleggiatrice titolare non disponibile per sintomi influenzali, la sua sostituta che si era allenata solamente giovedì sera, reduce anch'essa da un virus intestinale. Le giovani rivergaresi, tuttavia, hanno messo in campo una prestazione impeccabile ed hanno, per l'ennesima volta, dimostrato uno spirito di squadra inappuntabile che ha permesso di distanziare ulteriormente le avversarie nella corsa ai playoff (solamente le prime due classificate della regolar-season saranno ammesse alla fase finale per il salto di categoria).

RISULTATI E CLASSIFICHE SERIE C E SERIE D MASCHILI E FEMMINILI

Il duo Giovannacci-Nichetti opta per il seguente starting six: diagonale Colombini-Chinosi, bande Antola e Rocca, al centro Alberti e Marchesini ed infine Riboni nel ruolo di libero. Le ospiti sono brave a gestire il cambio palla che permette loro di mantenere un discreto vantaggio (6-11), ma le padrone di casa, trascinate dall'opposto Fontana, accorciano le distanze e addirittura trovano la parità (16-16). Le rivergaresi non ci stanno e capitan Rocca suona la carica con una bella parallela seguita da un ace (16-19), quindi due muri di Alberti e Rocca, seguiti da una diagonale vincente di Chinosi chiudono il set (19-25).

Giovannacci conferma la stessa formazione del set precedente ed il River decalacque parte subito forte: due ace consecutivi di Antola, un errore in ricezione avversario e, infine, attacco di Rocca per lo 0-5. La formazione di Corlo non ci sta e gradualmente riduce lo strappo grazie all'insidioso servizio di Fontana (7-9), si prosegue con cambi palla sino al 12-13 quando per le ospiti va in battuta Antola che "spacca" il set: due errori in attacco delle modenesi, un ace di Antola, un pallonetto di Rocca, un ace ancora di Antola ed infine un errore in ricezione locale fissano il punteggio sul 12-20 prima che due errori del Corlo consegnino il set al River 17-25.

Il terzo parziale si apre con la formazione piacentina che spinge sull'acceleratore (0-6) e la panchina di casa chiama il primo time-out. Ora le ragazze del presidente Tiboni dilagano (4-17), le padrone di casa riescono a recuperare alcuni punti ma le ospiti gestiscono il cambio palla e chiudono set e partita senza patemi 14-25.

Il River Decalacque conserva sempre la testa della classifica in coabitazione con lo Sport Club Parma a quota 41 punti; viene tuttavia considerato primo per il miglior quoziente set. Da rimarcare la prestazione al palleggio di Colombini che, con una prova inappuntabile, non ha fatto rimpiangere l'assenza della compagna Caviati. 

CORLO HIDROMEC - DECALACQUE RIVER 0-3

(19-25, 17-25, 14-25)

DECALACQUE RIVER: Rocca 12, Antola 10, Chinosi 17, Carini, Colombini 3, Giovannacci, Alberti 7, Pisani, Marchesini 2, Riboni (L), All. Giovannacci;

20240301 c decalacque

EMMEZETA MAX MOTO-BURZONI PIACEVOLLEY 1-3

(24-26, 22-25, 33-31, 23-25)

EMMEZETA MAX MOTO: Tagliaferri, Nartelli 2, Rossetti 16, Cristalli 5, Cassani 10, Marcovic 16, Romanini 17, Pommella 3, Rabija 1, Bongiorni, Subona 3, Percoraro (L) , Bergamaschi (L) 1.  All. Amani  - 2° Pavlovic

PIACE VOLLEY: M. Anelli, B. Brigati, C. Brigati C. 15, C. Cappellini (K) 10, S. Dallavalle (L2) n.e., G. Decarli 4, M. Paounov 6, G. Pedrazzini n.e., M. Molinaroli 13, B. Periti 11, I. Sacchi (L1), C. Soragna 10, E. Viaroli.

Il derby visto dal Team 03

L’Emmezeta Max Moto esce sconfitta nel derby di ritorno con il Piacevolley, ma questa volta, a differenza dell’ultima uscita con la Vap, a testa altissima. Al PalaGambardella, come all’andata quando le rossoblu si imposero al tie break, si è vista una partita bella e combattuta dal primo all’ultimo minuto, decisa infine da pochi palloni, caduti nel campo rossoblù nei momenti topici del match. Assente dell’ultimissima ora la ex Scapuzzi, a penalizzare nuovamente l’organico a disposizione di Amani. Cassani, Nartelli e Pecoraro sono in precarie condizioni, Subona è nuovamente a disposizione, ma è costretta a stringere i denti dopo l’infortunio alla caviglia. Tagliaferri in regia e Bergamaschi libero partono quindi nel sestetto e, rispondendo ottimamente alla chiamata, risulteranno tra le migliori in campo.

I parziali dicono quanto sia stata combattuta la partita e pochi dettagli, sommati alla maggiore esperienza delle giallonere, hanno fatto la differenza ed impedito che le padrone di casa arrivassero ad un quinto set che, per quanto visto sul campo, si sarebbero ampiamente meritate. Amani le prova tutte. A partita in corso Cassani in difficoltà fisiche lascia il posto ad una Subona che seppur acciaccata, continua la sua crescita costante, tecnica e di personalità. Per Nartelli uno scorcio di partita, ma infine deve uscire definitivamente per il riacutizzarsi dell’infortunio patito in settimana. Rabija e Pommella entrano in gioco per dare fiato rispettivamente a Romanini e Cristalli dimostrando entrambe di poter dare il loro contributo nelle sei giornate che mancano alla fine del campionato. Insomma, tutte quante hanno fatto il massimo, e questo deve bastare ad una neopromossa, infarcita di giovani alla loro prima esperienza in serie C, al cospetto di una formazione con grande esperienza, costruita per il salto di categoria. Resta un po’ di rammarico in casa Team 03 per non aver sfruttato due set point a disposizione, nel primo, dopo una bella rimonta e nel quarto ed ultimo set, con il tie break ad un passo.

Il derby visto dal Piace Volley

Così come all'andata anche il derby di ritorno tra Team 03 e Piacevolley non delude le aspettative e regala ai presenti emozioni a raffica. Buona partenza delle padrone di casa che prendono un margine di 7 punti (12-5) ma pronta reazione delle ospiti che, grazie al doppio cambio, recuperano e vincono il set 26-24. Secondo parziale che vede in vantaggio le pantere brave a chiudere 25-22 non senza qualche problemino di troppo, dopo che si erano trovate in vantaggio 18-12.

Il terzo set regala emozioni non adatte ai deboli di cuore: il Piacevolley si trova avanti 19-15 con il doppio cambio che, questa volta, non porta gli stessi risultati del primo parziale e le due squadre dal 20 in poi vanno a braccetto alternandosi in match point e set point. Alla fine la spuntano le padrone di casa 33-31. Quarto set a vantaggi alterni che vede alla fine le pantere vincere 25-23 e portare così a casa l'intera posta in palio.

Le ospiti, dopo due sconfitte consecutive al quinto set, ritrovano la vittoria da tre punti che regala il terzo posto in classifica dietro alla coppia che sta facendo un campionato a sè.

---
ENERGEE3 REGGIO EMILIA-MPM VAP PIACENZA 3-0

(25-21, 25-19, 25-23)

ENERGEE3: Sezzi, Grasselli, Bottazzi, Corrieri, Mazza, Corradi, Mecenero, Cattini, Fantini, Cattabiani, Montanari, Bucci. All. Marci

MPM VAP: Fiorentini, Mihali, Mino, Ferri, Bollati, Ucovic, Bergonzi, Borri, Carlá, Sorsi, Spotti. All. Chiodaroli. 

La partita di sabato scorso rimane per la Vap un lontano ricordo, perché a Reggio Emilia arrivano approccio e gara completamente sbagliata. La Vap incontra l'Energee3 ultima in classica a quota zero, ma non gioca mai alla pari con le avversarie; ne esce una sfida brutta con una serie di errori in battuta e di altri errori banali e una fase difensiva inesistente da entrambe le squadre. A parziale difesa delle ragazze della Vap gli ennesimi seri infortuni prima e durante l’incontro che hanno costretto il coach Chiodaroli ad un certo punto ad avere a disposizione solo sette giocatrici e con alcune fuori ruolo.

---

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY-SPORT CLUB PARMA 0-3

(15-25; 14-25; 22-25)

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY: Bonelli, Barocelli, Padrini, Cordani, Ferri, Galibardi, Zucchi, Bossalini, Martino, Bertolamei, Burzoni (L). NE: Boiardi, Cricchini (L). All. Leggeri-Parenti

Nulla di fatto per il Busa Trasporti che prova a spaventare la seconda forza del girone A di serie C ma ci riesce soltanto a tratti soprattutto nel finale del terzo parziale che invece decide la gara in favore delle gialloblu.

Il primissimo break della serata è di Parma (5-8), Padrini e Martino riportano sotto il Busa (9-10). Ferri cerca le mani del muro avversario ma lo Sport Club si mantiene in avanti (11-14) con coach Leggeri a giocarsi il primo time out. Cordani prende il posto di Padrini, Galibardi riesce a chiudere un lungo scambio ma Parma controlla (14-21): entra Zucchi ma non c'è spazio per la rimonta, si chiude 15-25.

Il Busa Trasporti prova a spingere con Cordani che trova l'ultimo centimetro della linea e si ripete con un ace, Parma resta in scia (5-5) e poi sorpassa costringendo il MioVolley al time out (6-9). Le gialloblu mantengono continuità in attacco (8-16). Rientra in campo Zucchi mentre Ferri colpisce dai nove metri (11-16): questa volta il time out è per lo Sport Club che al ritorno in campo non concede tregua (12-22). Per gli scambi finali ci sono anche Barocelli e Bertolamei ma non basta con le ospiti che volano sul 14-25.

Il Busa Trasporti prova a ripartire dagli ace di Zucchi (7-4), Parma rientra nei ranghi sul dieci pari. Bossalini schiaccia nei tre metri e poi indovina un ace (14-12), Bertolamei scarica a terra un primo tempo (15-12). Le parmensi si riorganizzano rientrando sul sedici pari e passando ancora a condurre (19-21) in un finale decisamente più combattuto dei due precedenti ma che premia comunque lo Sport Club.

MV_C_busatrasporti-scparma

VOLLEY SANGIOPODE-RDF 3-0

(25-15, 25-18, 25-12)

VOLLEY SANGIOPODE: Fanzini, Di Cintio, Milosevic, Montuori (L), Barti, Cappellini, Orsi, Ordiano, Pighi (L), Villa, Boaron, Lupo, Benassi. All. Corraro.

Il Volley SangioPode cala il tris; alle vittorie su Coop Parma ed Oasi Noceto aggiunge quella contro l’Rpd , fanalino di coda. La vittoria consente di mantenere la seconda posizione in Serie D.

"Dopo il successo di sabato scorso a Noceto – commenta coach Franco Corraro - arrivato con una prestazione incolore mi aspettavo una settimana di allenamenti con uno spirito diverso per preparare al meglio la gara contro le reggiane ultime in classifica. Credo che le ragazze abbiano capito che per provare a rimanere nelle posizioni di vertice bisogna avere un atteggiamento positivo e diverso anche nelle difficoltà di organico. La cosa più importante della vittoria netta è stata proprio vedere la squadra giocare con il massimo rispetto per le giovani avversarie, in vista degli impegni e scontri diretti che già ci aspettano da venerdì prossimo è un buon passo avanti".

---

PHASEREM PSN - AMORETTI CUS PARMA 3-1

(20-25, 25-19, 25-14, 25-19)

PHASEREM PSN: Baggi, Bonomi 14, Bori 9, Dallavalle 8, Delfanti 8, Merigo 2, Molinaroli 20, Prela 4, Solari 2, Bastiani S. (L), Ne Di Lorenzo. All. Bastiani F.

Primo set da dimenticare per la Phaserem che affronta i ragazzi di Parma molto contratta, imprecisa e con ben 9 errori in battuta. Ne approfittano immediatamente gli ospiti che si portano a casa meritatamente la frazione. Sotto 1-0 Bastiani conferma formazione iniziale con Baggi-Bonomi, Delfanti e Bori centrali, Prela e Molinaroli di banda, ma sono ancora gli ospiti a portarsi avanti sul 6-2. Dalla panchina entrano Merigo, Solari e Dallavalle, i cambi favoriscono la ripresa della Phaserem che punto su punto recupera lo svantaggio e va ad aggiudicarsi il parziale. 

La squadra piacentina finalmente libera dalla tensione gioca e macina punti e la partita scivola via tra le schiacciate di Molinaroli e Bonomi, i muri di Delfanti e Bori e la seconda linea di Bastiani e Dallavalle per una vittoria, più sofferta di quanto ci si attendesse ma giusta nel risultato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sontuoso River Decalacque, il Piace Volley vince il derby spettacolo con il Team 03

SportPiacenza è in caricamento