menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il San Giorgio, che grazie al successo torna al comando della Serie C

Il San Giorgio, che grazie al successo torna al comando della Serie C

Sudario dice 33, il San Giorgio supera la Rubierese e la raggiunge in vetta

Prestazione impressionante della giocatrice valnurese, che trascina le compagne al primo tie break vincente della stagione. La Canottieri interrompe la serie di dieci vittorie consecutive ed è superata dai Cappuccini in classifica

Operazione sorpasso riuscita. I Cappuccini mettono la freccia e superano la Canottieri Ongina che interrompe una lunghissima striscia di vittorie a quota dieci. La verve di Luca Manfredi spinge la squadra di coach Bruni verso i tre punti contro una Energy Parma che lotta soltanto a sprazzi davanti alla formazione casalina. La classifica, in attesa del recupero dei monticellesi fissato per mercoledì, vede temporaneamente la squadra di Casalpusterlengo al terzo posto insieme a Hipix con la Canottieri ad inseguire ad una sola lunghezza di distanza per una rincorsa ai playoff ancora tutta da decidere.

Se i Cappuccini completano l’operazione sorpasso, in serie C femminile San Giorgio strappa due punti nello scontro diretto con Rubiera. Un tabù sfatato per le gialloblù, guidate da una inarrestabile Sudario (autrice di ben 33 punti): dopo ben cinque tiebreak persi, la squadra di coach Parimbelli riesce a scacciare i fantasmi conquistando due punti che fanno toccare quota 46 in compagnia della stessa Rubierese e dell’Arbor, attesa dal recupero della partita rinviata sabato scorso. Nulla di fatto invece per il Fun Food MioRiver: le giovanissime piacentine provano a rendere la serata difficile al Centro Volley Reggiano che non fa sconti e cementa il quinto posto a poche lunghezze dal treno di testa.

U.S. RUBIERESE VOLLEY-FUN FOOD SAN GIORGIO 2-3

(19-25, 25-19, 23-25, 34-32, 11-15)

FUN FOOD SAN GIORGIO: Giorgi 4, Prazzoli 2, Della Bartolomea 5, Ambrosini 20, Arfini 18, Sudario 33, Di Cintio, Carini, Bulla, Bracchi 2, Cricchini (L). All. Parimbelli-Gregori

Ad aggiudicarsi lo scontro diretto di Rubiera, con in palio punti pesantissimi, è il Fun Food San Giorgio al termine di una gara esaltante durata ben due ore e trentacinque minuti. Nella loro casa, il gigantesco Pala Bursi, le ragazze reggiane sono vogliose di vincere a tutti i costi per staccare ulteriormente le piacentine e sono animate da una vera e propria voglia di rivalsa, decise a riscattare la partita dell’andata terminata con un perentorio 3-0 a favore del Fun Food.

Parimbelli conferma la diagonale Giorgi-Ambrosini, al centro Sudario e Della Bartolomea, bande Prazzoli ed Arfini. In avvio di partita le locali si portano subito sul 3-0, ma poi si fanno sempre più imprecise in attacco, mentre le ospiti, che si esprimono meglio in attacco ed in difesa, a poco a poco raggiungono, superano e distanziano le avversarie fino all’ 11-17 mostrando una invidiabile condizione psicofisica e facendo vedere che  in campo c’è voglia di fare bene. Rintuzzata la veemente reazione delle rubieresi che si riavvicinano fino al 16-18, il Fun Food si aggiudica nettamente il set. Nel secondo parziale Rubiera sistema l’assetto, migliora le percentuali, sfrutta maggiormente e sempre meglio il contrattacco ed il muro. Il Fun Food comunque riparte bene, spreca malamente la palla dell’1-6, regge fino all’ 11 pari, ma poi Rubiera prende il sopravvento restituendo alle ragazze di Parimbelli il 25-19 del primo set.

Il terzo parziale riparte nel segno dell’equilibrio: sul cinque pari le piacentine hanno un black out in ricezione che le porta a subire cinque punti consecutivi. Nonostante gli sforzi non riescono a riavvicinarsi nel punteggio fino ad arrivare sul 22-17. Il parziale sembra compromesso, ma la reazione di Ambrosini e compagne porta la squadra ad accorciare 22-21, ad impattare sul 23 pari ed a vincere la volata 23-25, lasciando incredule e frastornate le avversarie. Si va alla quarta frazione con il Fun Food in vantaggio nel conto dei set per 2-1. Le due squadre giocano una grande  pallavolo, procedono punto a punto sbagliando pochissimo. Sul 20-22 il Fun Food non fa in tempo a cullare l’idea di conquistare bottino pieno che si trova sotto 23-22; annulla il set ball delle locali sul 24-23, si procura ben quattro match ball consecutivi, ma non riesce a chiudere. Annulla poi consecutivamente 5 palle set a Rubiera, ma sul sesto deve capitolare: si chiude 34-32 un parziale interminabile, emozionante, per cuori forti. Al tiebreak scendono in campo due squadre disposte a tutto pur di vincere l'incontro. San Giorgio, in stagione, ha perso cinque set corti su cinque ed è giunta l’ora di sfatare la maledizione. Le piacentine comandano nel gioco e nel punteggio, cambiano campo sul 6-8: da lì in avanti brillerà sempre di più la stella di Nayara Sudario Da Cruz, Mvp della partita, che chiude il match con attacchi e muri da urlo.

FUN FOOD MIORIVER-CENTRO VOLLEY REGGIANO  0-3

(18-25, 16-25, 21-25)

FUN FOOD MIORIVER: Benassi, Chinosi 2, Civetta C., Civetta R., Cornelli 16, Molinari 1, Puddu, Rabija, Rocca 5, Tansini 7, Ussi 2, Bersanetti (L). All. Bruno-Massari

River-Centro Volley Reggiano è una partita decisa dalla maggior esperienza delle ospiti che nei momenti importanti, grazie a giocate semplici ma intelligenti, mettono il sigillo sulla partita. Per le ragazze dei coach Bruno e Massari buone percentuali in ricezione e difesa, meno in attacco. Coach Bruno, che deve fare a meno di Caviati per infortunio, affida la regia della squadra a Puddu; in campo Ussi e Molinari al centro, Bersanetti libero e le attaccanti Tansini, Cornelli con Chinosi opposto. Partita che si apre con le due squadre che giocano punto a punto con Cornelli e Chinosi che si fanno apprezzare come finalizzatrici del gioco. Un gioco che la squadra riesce a macinare nella parte iniziale del set. Sul tredici pari qualche errore di troppo permette alle reggiane di scappare via portandosi 1-0.

Il secondo parziale si apre con le ragazze del Fun Food che sembrano aver risentito psicologicamente dell'andamento del primo. Un po' troppa confusione e poca reattività non permettono alle ragazze di Bruno-Massari di giocarsi, come dimostrato nelle ultime uscite, tutte le carte in loro possesso. Le ospiti ottengono così anche il 2-0. Nel terzo parziale, con orgoglio, le piacentine lottano su ogni pallone: buona la difesa che permette di ricostruire un bel gioco, Tansini e Cornelli conquistano la parità sul 10-10, Ussi e Rocca trovano ancora l'equilibrio sul quindici pari. Arriva poi un mini break delle ospiti (15-18) che rimarrà tale fino alla fine del set malgrado le ragazze del Fun Food ce la mettano davvero tutta per ricucire lo strappo. 

Risultati e classifica giornata 19 2017-2018.xls-2

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento