rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Volley C e D

L'Rm Volley ribalta la gara e sotto 2-0 supera al tie break il SangioPode

Il Miovolley vince 3-1 la sfida con il Voley Academy Piacenza. Il River torna a correre, primo stop stagionale per la Polisportiva San Nicolò

Ritorna alla vittoria il River Decalacque che supera l'Everton riscattando l'opaca prestazione della settimana scorsa. Le ragazze del presidente Tiboni ha messo in campo una prestazione convincente contro le quotate avversarie concludendo vittoriosamente il match in un'ora e venti minuti. Un'affermazione che consente alle rivergaresi di mantenere la testa della classifica in coabitazione con il Parma.

RISULTATI E CLASSIFICHE SERIE C E SERIE D

Il duo Giovannacci-Nichetti opta per il seguente starting six: diagonale Caviati-Chinosi, bande Antola e Rocca, al centro Alberti e Carini ed infine Riboni a presidiare la seconda linea. Il River costruisce un discreto vantaggio (7-9), le padrone di casa cercano di recuperare ma le ospiti ribattono colpo su colpo. Le ragazze di Giovannacci sono abili a tenere a distanza le avversarie fino al 20-23, l'Everton è bravo a riportarsi sotto 22-23, ma il River non si perde d'animo e conclude a proprio favore 22-25.

Giovannacci conferma la stessa formazione del set precedente ma sono le reggiane a provare la fuga, poi un buon turno in battuta di Rocca ribalta il risultato. A questo punto arriva uno dei rari passaggi a vuoto del River, che sbaglia molto in attacco e regala cinque punti consecutivi alle avversarie. L'emorragia si ferma sul punteggio di 13-8 e qui inizia la rimonta piacentina che termina sul 16-16. Ora è il River Decalacque a mostrarsi cinico e letale nel gioco fino al 18-21; l'Everton piazza un ultimo colpo di coda (21-22) ma Alberti e compagne non si lasciano sfuggire l'occasione per concludere il parziale a proprio favore 21-25. 

Il terzo set si apre con ancora la formazione ospite in fuga; il River Decalacque, conscio dell'importanza della posta in palio, continua a macinare il proprio gioco distanziando ulteriormente le avversarie (8-13). Le reggiane sono brave e ricuciono in parte, ma ancora una volta le ospiti mantengono il vantaggio acquisito per poi dare il colpo di grazia finale (19-25).

Come detto in precedenza, con questa vittoria il River Decalacque mantiene la testa della classifica in coabitazione con Parma ma, soprattutto, distanzia le terze in graduatoria Piace Volley e Corlo di 5 punti.

EVERTON VOLLEY CF - DECALACQUE RIVER 0-3

 (22-25 21-25 19-25)

DECALACQUE RIVER: Caviati 1, Rocca 11, Antola 14, Chinosi 13, Carini 2, Colombini, Giovannacci, Alberti 12, Pisani, Molinari, Marchesini, Riboni (L1);

20240112 C DECALACQUE

VOLLEY MODENA-EMMEZETA MAXMOTO 0-3

(18-25, 23-25, 19-25)

EMMEZETA MAXMOTO: Scapuzzi 1, Tagliaferri, Nartelli 12, Rossetti 5, Cristalli 7, Cassani 9, Marcovic 9, Romanini 1, Pommella, Subona, Rabija, Bongiorni, Percoraro (L) , Bergamaschi (L).  All. Amani, 2° Pavlovic

Quarta vittoria consecutiva per il Team 03, che espugna anche il campo del Volley Modena 3-0 ottenendo il secondo successo di fila in trasferta in questo inizio d’anno. Le modenesi venivano a loro volta da quattro vittorie, ma hanno dovuto fare i conti con l’ottima vena delle rossoblu, finalmente ad organico completo. Amani ripropone il sestetto vittorioso nell’ultima uscita a Parma, con l’unica variante dell’innesto di Alessia Bergamaschi come libero, per il resto Nartelli e Scapuzzi sulla diagonale, Cassani e Marcovic di banda, Rossetti e Cristalli al centro.

Partenza decisa delle ospiti con un importante primo break che costringe il coach locale a chiamare il primo tempo sotto 8-4. Il vantaggio cresce ancora fino a 15-7 grazie ad un servizio sempre incisivo e, soprattutto, ad un ottima correlazione muro difesa. Secondo time-out modenese, ma il set è ormai segnato e decisamente di marca rossoblu. Nel secondo Modena prova a reagire e riesce a scappare via fino a 7-3 con il primo time-out del match da parte di Amani. Alla ripresa ancora un punto per le padrone di casa e doppio cambio sulla diagonale per le ospiti. Entrano Tagliaferri e Romanini e la soluzione funziona. Un buon turno in battuta di Marcovic fa scricchiolare la ricezione modenese e agevola l’aggancio sul 12 pari. Amani chiude il cambio e la sua squadra continua la rincorsa e si porta in vantaggio fino a 18-14. Modena reagisce e pareggia subito i conti sul 18 pari. Si va avanti punto a punto, ma alla fine sono di Cristalli e Nartelli i palloni decisivi per chiudere il set del due a zero, col minimo vantaggio.

Anche nell’avvio del terzo parziale continua l’equilibrio visto nel finale del secondo. Sul 10 pari arriva lo strappo di Cassani e compagne che allungano nuovamente. La partita si mette sui binari giusti, l’Emmezeta Max Moto riesce con autorevolezza a controllare i tentativi di rimonta delle gialloblu e chiude infine i giochi grazie a due servizi vincenti di Nartelli. Ottima prova d’insieme delle ragazze in rossoblu ed ancora una volta un grande supporto della panchina. Sorride la graduatoria della neopromossa formazione del presidente Pautasso sempre più convincente nelle prestazioni ed al momento più vicina alla quota playoff che alla zona rossa di fondo classifica.

Team 03-26

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY-MPM VAP PIACENZA 3-1

(25-14, 25-22, 24-26, 25-11)

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY: Bonelli, Barocelli, Padrini, Ferri, Galibardi, Bertolamei, Bossalini, Burzoni (L). NE:, Boiardi, Cordani, Gandolfi, Zucchi, Cricchini (L). All. Leggeri-Parenti

MPM VAP PIACENZA: Fiorentini, Mihali, Mino, Ferri, Bollati, Drazetic, Bergonzi, Borri, Carlá, Sorsi, Spotti, Bisotti. All. Chiodaroli. 

Il derby visto dal Miovolley

Il Busa Trasporti conquista la vittoria nella prima giornata del girone di ritorno e lo fa superando la Volley Academy Piacenza nel primo dei quattro derby provinciali di serie C: dopo una partenza convincente il MioVolley si fa raggiungere nel terzo set salvo trovare nuovamente una veemente reazione che chiude la gara per 3-1.

Break e controbreak in avvio di derby con la Volley Academy che scappa ed il MioVolley che si riporta sotto (9-9), primo time out per le ospiti nell'azione successiva. Ferri attacca per il 15-10 e il Busa Trasporti allunga (17-11) riuscendo a contenere le iniziative avversarie con il doppio ace di Bonelli e le difese di Burzoni fino al 25-14.

Galibardi spinge ed il MioVolley trova il primo strappo con conseguente stop del gioco da parte della Academy (9-3) che riguadagna terreno grazie a tre ace consecutivi (12-10). Il Busa Trasporti ritrova gioco e punti (18-10), la VAP non demorde (23-20) ma ci pensa Bossalini a scacciare i fantasmi con il primo tempo del 25-22.

Avvio di terzo parziale piuttosto in equilibrio poi è il MioVolley a staccarsi nel tabellino (12-8), Padrini firma il punto del 15-11 ma per la Volley Academy arriva un buon break (17-15) che costringe coach Leggeri al timeout. Si passa a giocare punto a punto (19-20). Il set si spinge ai vantaggi con la VAP ad imporsi 24-26.

Bertolamei attacca e firma tre ace (10-5) per il primo e deciso passo in avanti del MioVolley nel quarto parziale che guadagna fino a dieci punti di margine (17-7). Non ci solo altri colpi di scena e nel finale arriva l'esordio dell'Under 16 Camilla Barocelli al pallegggio: si va in archivio sul 3-0 in favore del Busa Trasporti.

Il derby visto dalla Vap

Discorso vittoria per il Busa Trasporti  mai in discussione, ma arriva comunque una discreta prestazione della Mpm Vap Piacenza. Come di consueto da inizio anno, le ospiti devono fare i conti con gli infortuni e un roster dimezzato: alle tante assenze si aggiungono lo stop dell’ultima ora di Ucovic e durante la gara di Ferri.

Ma le ragazze di Chiodaroli ci mettono tanta voglia di far bene, ottenendo buoni risultati per tutta la gara, fatta eccezione per il quarto set in cui hanno mollato di testa; dall'altra parte del campo ecco un Busa Trasporti in ottima forma che fin dai primi scambi mostra una gran voglia di vincere.

MV_C_busatrasporti-vap

LA GAS SALES BLUENERGY SCONFITTA - La Serie C della Gas Sales Bluenergy, impegnata alla Palestra Salvadè nella dodicesima giornata di campionato, è stata superata dall’Ama Volley Ball San Martino di Reggio Emilia: 3-1 (25-19, 25-16, 26-28, 25-18) per i reggiani.

---

CUS PARMA-PIACE VOLLEY 2-3

(25-22, 21-25, 25-18, 24-26, 7-15)

PIACE VOLLEY:M. Anelli, B. Brigati n.e., Brigati C. C. Cappellini (K) 18, G. Decarli 5, M. Molinaroli 7, M. Paounov 5, G. Pedrazzini 5, B. Periti 11, I. Sacchi (L), C. Soragna 6, E. Viaroli.

Trasferta difficile al tempio universitario, finisce al tie break con le piacentine soddisfatte mentre il risultato mette il broncio al Cus Parma, che per la seconda volta di fila perde al quinto set.

Una partita giocata sulle montagne russe dal primo all'ultimo set. Sono le padrone di casa ad imporsi nella frazione iniziale, con un ottimo gioco al centro, al limite del marcabile. Subito arriva la risposta di Piacenza con un secondo set portato a casa grazie al bottino saccheggiato nella parte centrale. Proprio quando si pensava si fosse invertita la tendenza é sempre il Cus a cambiare marcia nel terzo, riprendendosi quello che gli era stato tolto. Dopo un quarto parziale vinto per un soffio dal Piace Volley il tie break è una formalità: due buoni turni di battuta fanno decollare le giallonere che poi alla fine chiudono con 8 punti di vantaggio.

---

SCANDIANO-PHASEREM SAN NICOLO' 3-1 

(25-15, 25-13, 22-25, 25-21)

PHASEREM SAN NICOLO': Baggi, Bonomi, Bori, Bozzoni, Dallavalle, Delfanti, Merigo, Molinaroli, Prela, Libero: Bastiani S. Ne Di Lorenzo

A Scandiano la Polisportiva San Nicolò perde malamente l'imbattibilità che durava da inizio campionato, non riuscendo ad arginare gli avversari che approfittando della serata-no dei piacentini imperversano con una bella prestazione sia in battuta che a muro. Nei primi due set non c’è storia, gli ospiti non entrano in partita lasciando ampio margine agli avversari che ne approfittano vincendo meritatamente con un punteggio da grande squadra.

Nel terzo parziale San Nicolò si ritrova e, giocando finalmente come sanno, accorciano le distanze. Nel quarto set i padroni di casa hanno paura della possibile rimonta e giocano alla grande, ben organizzati a muro e in difesa, la Phaserem continua la ripresa e non molla alla ricerca di un tie break insperato per come era iniziata la partita, ma, sul punteggio di 20-20 Scandiano sfodera un paio di attacchi e un ace arrivando 23-20. La fase break successiva è favorevole ai padroni di casa che si portano 24-21 e poi chiudono la partita.

---

VOLLEY SANGIOPODE-RM VOLLEY 2-3

(25-23, 25-23, 18-25, 19-25, 10-15)

VOLLEY SANGIOPODE: Fanzini, Di Cintio, Milosevic, Montuori (L), Barti, Cappellini, Orsi, Ordiano, Pighi (L), Villa, Boaron, Lupo, Benassi. All. Corraro.

RM VOLLEY: Bertuzzi A., Bertuzzi M., Garatti, Bendelli, Fochi, Sdraiati, Righi, Arcari As., Arcari Al., Storti G., Storti E. All.: Maffi. Dirigente: Villa

Il derby visto dal SangioPode

La prima del girone di ritorno del Volley SangioPode si chiude con una sconfitta interna al quinto set nel derby contro l’Rm Volley. “Una partita dai due volti – spiega coach Franco Corraro -. Primi due set vinti non giocando benissimo, dal terzo in avanti siamo piano piano andati in difficoltà e l'Rm è stata molto brava in difesa. Abbiamo perso sicurezza in attacco ed il troppo nervosismo ci ha fatto perdere la gara”.

Poi il tecnico continua. “Continuano a pesare assenze importanti, anche se grazie alla collaborazione con la squadra di B2 sono venute a darci una mano le due giovani Stella Amadei, classe 2006, e Virginia Lunardini, classe 2008, che hanno dato il loro contributo. Dobbiamo ringraziarle per la loro disponibilità”.

Nonostante la sconfitta il Volley SangioPode resta al secondo posto. “Ben venga la sosta di tre settimane che ci servirà per il recupero delle infortunate e per ritrovare atteggiamento e tranquillità in campo un pochino mancate nell’ultima gara” conclude Corraro. 

Il derby visto dall’Rm

Prosegue il buon momento dell'Rm Volley che vince in casa della seconda forza del campionato e sale al quarto posto in graduatoria in coabitazione con altre due formazioni. Il derby tra le due squadre piacentine si gioca sul filo dell'equilibrio senza che nessuna riesca mai a prendere completamente il sopravvento. L'incontro prende questa piega fin dal primo set con le compagini che procedono a braccetto fino a quando la squadra di casa riesce ad allungare fino al 23-18. La reazione delle ospiti arriva però immediata ma la rincorsa si ferma sull'ultimo pallone. Copione analogo nel secondo set con il SangioPode che allunga nella fase iniziale del set, l'Rm pareggia e l'equilibrio rimane tale fino alla fine, quando la squadra di casa riesce ancora a chiudere con il minimo scarto.

All'inizio del terzo parziale le ospiti vivono il momento più delicato della sfida perché dopo aver perso due set in volata partono un po' scariche e si trovano subito staccate di 4-5 punti. Anche questa volta arriva però una reazione forte che ribalta l'inerzia della frazione e permette alle ospiti di accorciare. Sulle ali dell'entusiasmo la squadra di Maffi si aggiudica anche la quarta frazione. Nel tie break l'Rm è brava a prendere qualche punto di vantaggio all'inizio e a difenderlo con tenacia fino alla fine.

Alla fine della partita grande soddisfazione in casa Rm Volley per una vittoria di prestigio contro un'avversaria più quotata e con ambizioni di promozione. Il commento di Maffi sintetizza il momento e la partita della sua squadra: "Non è un periodo facile perché tra malanni e infortuni non riusciamo ad allenarci a pieno ritmo. Però devo fare i complimenti alla mia squadra perché tutte hanno risposto alla grande con una prestazione corale di spessore soprattutto sotto il profilo mentale. Vincere un derby fuori casa contro una squadra attrezzata per la promozione è una bella soddisfazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Rm Volley ribalta la gara e sotto 2-0 supera al tie break il SangioPode

SportPiacenza è in caricamento