rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Volley C e D

L'Rm Volley vince il derby con il Piace Volley e vola al terzo posto in Serie D

Il River supera il Cus Parma e si conferma al comando della Serie C. Importante successo per il Miovolley

Importante e sofferta vittoria del River Volley che, con una prestazione lucida, riesce ad avere la meglio delle "universitarie" del Cus Parma. Le piacentine si sono aggiudicate i primi due set ai vantaggi, mentre nel terzo hanno preso il largo e solamente nel finale le avversarie hanno saputo ridurre lo svantaggio. Va sottolineato che le padrone di casa si sono dimostrate coese e Giovannacci, quando ha avuto la necessità, ha ottenuto buone risposte anche dalla panchina.

RISULTATI E CLASSIFICHE SERIE C E SERIE D MASCHILI E FEMMINILI

Giovannacci conferma il sestetto dell'ultima partita e precisamente: diagonale Caviati-Chinosi, bande Antola e Rocca, al centro Alberti e Marchesini ed infine Riboni a presidiare la seconda linea. L'approccio alla gara è migliore da parte delle ducali, ma gradualmente le padrone di casa riducono lo svantaggio; un attacco fuori del centrale parmense sancisce la parità (10-10). Un buon turno in battuta di Marchesini propizia il primo break a favore del River Decalacque (19-16) grazie un ace diretto e due ricezioni complicate che permettono il contrattacco delle padrone di casa. Il finale è per cuori forti: le ospiti volano 24-22, ma un attacco vincente di Rocca e un ace di Chinosi regalano il 26-24 alle padrone di casa.

Si riparte e la panchina locale riconferma il sestetto che ha iniziato il set precedente. Ancora una volta le ducali partono meglio e volano 5-12 con il secondo time-out delle trebbiensi. Sull'8-15 inizia la rimonta locale, entra Colombini al servizio e un buon turno accorcia le distanze. Replica ancora Rocca dai nove metri per la parità a 17, poi entra Giovannacci che con battute ficcanti propizia il vantaggio 22-19. Non è finita. le due formazioni arrivano ancora sul 24 pari, quindi Chinosi firma il 27-25.

Il terzo set si apre con le biancoverdi in fuga (7-1), ma il Cus Parma si dimostra squadra vera e gradualmente riduce lo svantaggio. Il River Decalacque continua a macinare gioco ed allunga fino al 20-12 prima di registrare un pericoloso calo di tensione permettendo alle avversarie di rientrare in partita (20-19). Il finale è favorevole ai colori locali: mani-fuori di Rocca per il 24-21 ed infine è una diagonale di Antola a consegnare il set e la partita al River.

La vittoria consente alle piacentine, grazie al quoziente set, di guadagnare la testa della classifica davanti allo Sport Club Parma che è comunque a pari punti. Da segnalare la lucida regia di Caviati che ha messo ben quattro compagne in doppia cifra.

DECALACQUE RIVER - CUS PARMA AMORETTI 3-0

(26-24 27-25 25-21)

DECALACQUE RIVER: Caviati 3, Rocca 11, Antola 14, Chinosi 15, Carini, Colombini, Giovannacci 1, Alberti 12, Pisani, Molinari, Marchesini 3, Riboni (L1), All. Giovannacci

20240210 C DECALACQUE

EMMEZETA  MAX MOTO-CORLO IDROMEC 2-3

(25-18, 27-25, 19-25, 22-25, 8-15)

EMMEZETA  MAX MOTO: Scapuzzi 1, Tagliaferri, Nartelli 13, Rossetti 13, Cristalli 4, Cassani 11, Marcovic 16, Romanini 5, Pommella 1, Subona 1, Rabija, Bongiorni, Percoraro (L) , Bergamaschi (L).  All. Amani  - 2° Pavlovic

Sconfitta interna al tiebreak per l’Emmezeta Max Moto che fa il paio con la partita di andata contro Corlo persa con lo stesso punteggio. Escono dal campo con un po’ di amaro in bocca le ragazze di coach Amani che hanno sprecato il doppio vantaggio iniziale subendo la rimonta ed il sorpasso dalle esperte e mai dome giocatrici ospiti. Una vittoria da tre punti avrebbe permesso l’aggancio sulle modenesi ed il quarto posto in classifica. Il punticino racimolato permette comunque di mantenere un quinto posto che tiene le rossoblu ben distanti dalla zona rossa. Dopo un primo set a senso unico ed un conseguente primo vantaggio, Cassani e compagne devono sudarsi la vittoria del secondo dopo una bella rimonta delle ospiti che, sotto 24-21, arrivano a rimettere in discussione il set, ma lo perdono 25-27.

La bella reazione finale fa da trampolino per la riscossa di Corlo che scappa via ad inizio del terzo parziale e crea un gap importante. Le padrone di casa perdono lo smalto iniziale e calano leggermente in tutti i fondamentali. Muro e difesa non funzionano più a dovere e la ricezione soffre il servizio preciso e ficcante delle avversarie, che vincono il set e riaprono la partita. Il quarto si combatte punto a punto, ma il guizzo finale è ancora di marca modenese. L’inerzia della partita è decisamente cambiata. Le ospiti continuano a giocare meglio e raccolgono i frutti già ad inizio del parziale corto andando al cambio di campo avanti 8-2. Ci provano le padrone di casa, e si avvicinano fino a 9-6, ma un paio di errori di troppo vanificano la rincorsa e consegnano i due punti a Corlo. 

Team 03-27

ENERGEEE3 GIOVOLLEY-BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY 0-3

(19-25; 21-25; 19-25)

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY: Bonelli, Padrini, Galibardi, Ferri, Cordani, Martino, Bossalini, Burzoni (L). NE: Barocelli, Bertolamei, Boiardi, Gandolfi, Zucchi, Cricchini (L). All. Leggeri-Parenti

Il Busa Trasporti incassa tre punti dalla trasferta sul campo della cenerentola Giovolley che resta ancorata all’ultimo posto in classifica: il MioVolley sale così a quota 15 in graduatoria, distante ancora tre lunghezze dall’ottava posizione occupata attualmente dal Jovi Volley.

Coach Leggeri apre con la diagonale Bonelli-Padrini, Ferri e Galibardi bande, Bossalini e Martino al centro con Burzoni libero. La gara inizia punto a punto con il Busa Trasporti a staccare le padrone di casa superata la metà del parziale e chiudere 19-25. Partenza più convinta del MioVolley nel secondo set: questa volta è il Giovolley a rientrare nel punteggio: entra Cordani per Padrini in diagonale, il Busa trova lo spazio per spingere ed involarsi sul 21-25.

Per il MioVolley l’avvio di terzo parziale è tutt’altro che ottimale: il Giovolley se la gioca punto a punto arrivando a condurre 17-14. Il turno al servizio di Bossalini però è assolutamente irresistibile e conduce alla vittoria con il punteggio di 0-3.

---

PIACE VOLLEY-VOLLEY MODENA 3-0

(25-22, 28-26, 25-23)

PIACE VOLLEY: M. Anelli n.e., B. Brigati n.e., Brigati C. 17, C. Cappellini (K) 10, A. Dallavalle (L2) n.e., G. Decarli 6, M. Molinaroli 6, M. Paounov n.e., G. Pedrazzini, B. Periti 7, I. Sacchi (L1), C. Soragna 4, E. Viaroli

La Bft Burzoni supera Modena conquistando la vittoria in una partita estenuante  per tutti e tre i set. Un incontro caratterizzato da alti e bassi da parte di entrambe le squadre, contraddistinto da numerose difese e azioni prolungate; una vittoria che, sebbene possa apparire netta dal punteggio finale, è stata in realtà ottenuta con grande impegno e sudore.

Un episodio sfortunato segna le sorti del Modena Volley alla conclusione del secondo set, spaccando la partita a metà. Il secondo set, terminato ai vantaggi, ha evidenziato la determinazione delle piacentine nel conquistare i punti cruciali.

---

JOVI VOLLEY-MPM VAP  3-0

(25-13, 27-25, 25-21)

JOVI VOLLEY: Lusenti, Raineri, Neroni, Pambianchi, Manfredini, Silva, Dall’Aglio, Trombi, Mariani, Sorboni, Cornacchioni, Corradini

MPM VAP: Fiorentini, Mihali, Mino, Ferri, Bollati, Ucovic, Bergonzi, Borri, Carlá, Sorsi, Spotti, Bisotti, All. Chiodaroli. 

Serata di alti e bassi per la Vap, che durante il primo set è praticamente irriconoscibile e non entra mai in partita, subendo in tutti i fondamentali e mostrando un atteggiamento tutt’altro che positivo.

Secondo set di altro spessore dopo un forte e deciso richiamo di coach Chiodaroli: la squadra gioca, difende e attacca con continuità e decisione, solo la differenza di esperienza in campo porta alla sconfitta 27-25. La terza frazione riparte ancora con un'ottima Vap che continua ad esprimersi a ottimi livelli, ma le avversarie spingono in battuta e contano su una difesa di altissima qualità chiudendo 25-21.

La Vap deve far tesoro di questa partita: set iniziale inaccettabile, ma una risposta decisa negli altri due parziali permette di aumentare l'esperienza.

---

RM VOLLEY-PIACE VOLLEY 3-1

(25-15, 29-27, 23-25, 25-17)

RM VOLLEY: Bertuzzi A., Bertuzzi M., Garatti, Bendelli, Fochi, Sdraiati, Righi, Arcari As., Arcari Al., Storti G., Storti E. All: Maffi. Dirigente: Villa

L' Rm Volley conquista l'ultimo derby di stagione del girone battendo per 3-1 le ragazze del Piace Volley. Una partita dai due volti con l'Rm che parte molto bene conquistando il primo set senza sbavature e giocando in modo fluido. Nel secondo set il copione rimane invariato fino al 23-17 per la squadra di casa che però si inceppa e inizia a faticare tanto in tutti i fondamentali. La formazione di Maffi riesce a spuntarla ai vantaggi ma la squadra ormai ha smarrito il filo del gioco e complice anche la crescita delle avversarie inizia una seconda parte della sfida dove si lotta punto a punto. Nel terzo set sono brave le ospiti a vincere sul filo di lana. Nel quarto si procede a braccetto fino ad oltre metà set quando l'Rm riesce a piazzare un break che riporta fiducia e consente alla squadra di casa di vincere il set con buon margine.

Alla fine della partita grande soddisfazione per il gruppo del presidente Raviscioni che allunga la striscia positiva e migliora la propria posizione in classifica salendo al terzo posto. Soddisfazione doppia per l'esordio in serie D della Under 14 Elisa Storti che ha ben figurato nel momento in cui è stata chiamata in causa.

Rm Volley-7

VANETON LIMPIA-VOLLEY SANGIOPODE 3-1

(25-15, 25-21, 14-25, 25-16)

VOLLEY SANGIOPODE: Fanzini, Di Cintio, Milosevic, Montuori (L), Barti, Cappellini, Orsi, Ordiano, Pighi (L), Villa, Boaron, Lupo, Benassi. All. Corraro.

Non inizia nel miglior modo il girone di ritorno del Volley SangioPode, sconfitto sul campo della Vaneton Limpia in quattro set. Il ko nel reggiano fa perdere la seconda posizione in classifica. “E' stato un brutto ko, con le ragazze - commenta coach Franco Corraro - entrate in campo solo dal secondo set condotto anche con quattro punti di vantaggio per poi dilapidare tutto con errori banali in serie che hanno complicato ancora di più una partita già di per sé difficile, anche per le ancora troppe assenze per infortuni e malattie. Pur non giocando bene la squadra nel terzo parziale ha avuto più continuità di rendimento migliorando tutti i fondamentali e le fasi di gioco mettendo in difficoltà le esperte reggiane”.

Aggiunge. “La brutta partenza del quarto set è però costata cara e la partita si è chiusa con una sconfitta meritata che ci dovrà fare riflettere molto. Non ho mai cercato alibi anche se è un dato di fatto che da quasi due mesi siamo penalizzati da infortuni e anche da virus stagionali che hanno ulteriormente condizionato la gara. Ripartiremo con l'obiettivo di ritrovare subito pensieri positivi e voglia di allenarsi con più qualità. Credo fermamente nelle ragazze e loro devono avere un po' di autostima in più e pensare sempre che non sono mai sole in campo ma hanno di fianco una compagna che darà una mano in ogni allenamento e in ogni partita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Rm Volley vince il derby con il Piace Volley e vola al terzo posto in Serie D

SportPiacenza è in caricamento