Domenica, 21 Luglio 2024
Volley C e D

Il River vince e vola in testa in Serie C, San Nicolò ancora imbattuto in Serie D

Prima vittoria casalinga per il Piace Volley in D femminile, il Sangiopode prosegue la marcia verso la vetta

Una Emmezeta Maxmoto acciaccata ed incompleta per la prima volta dall’inizio del campionato non riesce a muovere la classifica e cede tre punti all’Everton di Reggio Emilia, squadra esperta e ben attrezzata che per quanto si è visto si candida a frequentare stabilmente le zone alte della classifica. Senza Marcovic e con Romanini praticamente inutilizzabile la formazione di coach Amani deve cedere due pedine importanti all’avversaria sbagliata.

RISULTATI E CLASSIFICHE SERIE C E SERIE D MASCHILI E FEMMINILI

Nel primo set Romanini prova stare in campo, ma alla fine si deve arrendere e le ospiti ne approfittano e firmano il primo vantaggio infliggendo a Cassani e compagne un passivo piuttosto pesante. Nel secondo parziale Amani sposta Nartelli sulla diagonale con l’alzatrice Scapuzzi, inserisce il libero Bergamaschi ed affida a Subona il posto quattro. I cambi funzionano e la partita si rimette da subito in equilibrio. Le rossoblu migliorano via via in tutti i fondamentali, ma le reggiane non hanno cedimenti e riescono comunque a controllare la partita. Secondo e terzo set restano in sempre in bilico fino a concludersi entrambi a favore delle ospiti, che mettono in campo esperienza e maggior lucidità nei finali e fanno bottino pieno. Qualche rammarico soprattutto per il finale del terzo set quando sul 23 pari le rossoblu sprecano con due attacchi poco incisivi l’occasione per riaprire la partita. 

EMMEZETA MAXMOTO-EVERTON VOLLEY 0-3

(13-25, 22-25, 23-25)

EMMEZETA MAXMOTO: Scapuzzi, Tagliaferri, Romanini, Nartelli 6, Rossetti 10, Cristalli 3, Cassani 16, Bongiorni, Pommella, Subona, Rabija,  Percoraro (L),  Bergamaschi (L). All. Amani  - 2° Pavlovic

Team 03-22

MPM VAP-DECALACQUE RIVER 0-3

 (18-25, 8-25, 23-25)

DECALACQUE RIVER: Polenghi, Caviati 4, Rocca 8, Antola, Chinosi 16, Carini 1, Colombini, Giovannacci 1, Alberti 13, Pisani 8, Molinari, Marchesini 1, Riboni (L1), Gionelli (L2), All. Giovannacci

MPM VAP: Fiorentini, Mihali, Mino, Ferri, Bollati, Drazetic, Spotti, Bergonzi, Bernini, Ucovic, Borri, Carlá, Sorso. All. Chiodaroli.  II° All Bruno

Il derby visto dalla Vap

Partita dall’andamento variabile in cui il River vince 3-0 dimostrando sul campo l’enorme esperienza del sestetto, mentre la Vap ha confermato quanto la giovane età del roster renda difficile e non costante le prestazioni, basti confrontare lo sviluppo del secondo set (chiuso a 8) con quello del terzo, terminato a 23.

La prova della Vap è altalenante e poco efficace in tutti i fondamentali, soprattutto la fase muro-difesa, mentre il River porta in campo una prestazione concreta.

Il derby visto dal River

Il River Decalacque si aggiudica il primo derby piacentino superando le giovani talentuose della Mpm Vap. I primi due parziali le ragazze del presidente Tiboni li hanno vinti in maniera netta, mentre nel terzo set la formazione del presidente Marchetti hanno fatto sudare le proverbiali sette camicie alle rivali.

Giovannacci, causa problemi fisici di alcune ragazze, mette in campo il seguente starting-six: diagonale Caviati-Chinosi, bande Rocca e Pisani, al centro Alberti e Marchesini ed infine Riboni a presidiare la seconda linea. Un buon turno in battuta di Caviati scava il solco fra le due formazioni (10-16). Si vede la maggiore esperienza delle ospiti che mantengono il vantaggio, la Vap ha un colpo di coda ed accorcia, ma il River guadagna il set 18-25.

Si riparte e le rivergaresi alzano i giri del motore, la Vap è in difficoltà in diversi fondamentali e le trebbiensi ne approfittano (7-13), quindi è un lungo turno in battuta di Alberti che consegna il set alle ospiti 8-25.

Il terzo parziale si apre con il River ancora in fuga (8-10), ma le padrone di casa giocano senza timori reverenziali e riescono a passare in vantaggio 14-13. Si arriva così al 23-23 quando un attacco delle ospiti viene giudicato dentro e le ragazze di Giovannacci sono brave e ciniche a chiudere alla giocata successiva 23-25.

Con questa vittoria il River aggancia il Corlo l’Sc Parma in testa alla classifica. Una menzione per Matilde Chinosi, giudicata Mvp della partita, ma anche per Anna Marchesini, tornata in campo da titolare a distanza di 11 mesi da un brutto infortunio al ginocchio.

20231118 C DECALACQUE

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY-CUS PARMA AMORETTI 0-3

(20-25; 22-25; 15-25)

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY: Bonelli, Padrini, Boselli, Galibardi, Zucchi, Ferri, Cordani, Bertolamei, Bossalini, Martino, Bontempi (L). NE: Bricchi, Tramelli (L). All. Leggeri-Parenti

Si chiude con una sconfitta la sesta giornata di serie C per il Busa Trasporti: il MioVolley si accende soltanto a tratti ma il Cus Parma dimostra maggiore lucidità nei momenti chiave archiviando la pratica in tre set e scavalcando in classifica proprio le biancoverdi che si ritrovano ora none con sei punti.

Il Busa Trasporti scende in campo con Bonelli e Padrini in diagonale, Galibardi e Zucchi bande, Bertolamei e Bossalini al centro con Bontempi libero. Scambi piuttosto combattuti e prolungati in avvio di gara: il punteggio fatica a sbloccarsi nonostante gli attacchi biancoverdi. Padrini fa ace, Bertolamei attacca in fast e Bonelli sceglie il secondo tocco ma si viaggia nello spazio di un punto (11-10) fino al break di Parma che passa a condurre 11-14. Galibardi prova a rispondere, Bossalini spinge (18-22) ma la rimonta non riesce: si chiude 20-25.

Partenza sprint del Cus nel secondo parziale, Martino rileva Bossalini al centro (3-7). Padrini trova muro ed ace ma sono le ospiti a restare avanti (6-12). Zucchi chiude una diagonale, il Busa Trasporti prova a spingere ma restano cinque i punti di distacco (9-14). Va in campo anche Cordani ed il MioVolley si riporta sotto (16-17) con Ferri che entra e va subito a segno (17-19) e si arriva al diciannove pari ma nel finale lo spunto vincente è ancora delle ospiti che chiudono 22-25.

Martino apre con un primo tempo un terzo parziale più equilibrato con Zucchi a firmare il sei pari. Parma riprende il pallino del gioco e passa avanti (9-13): è timeout per il Busa Trasporti. Un Busa Trasporti che sembra smarrire compattezza prestando il fianco alle iniziative avversarie (12-19) che si distendono fino al 15-25.

---

ENERGEE3 GIOVOLLEY-BFT BURZONI PIACE VOLLEY 0-3

(20-25, 19-25, 22-25)

BFT BURZONI PIACE VOLLEY: M. Anelli, B. Brigati 6, C. Cappellini (K) 11, S. Dallavalle (L2), G. Decarli 2, M. Molinaroli 11, G. Pedrazzini 4, B. Periti 15, I. Sacchi n.e., C. Soragna, E. Viaroli (L1).

Una piccola soddisfazione per la Bft Burzoni, che reduce da due sconfitte di fila riesce a strappare un sorriso in un percorso che si era complicato nelle ultime due settimane battendo 3-0 il Giovolley. Una partita che ha comunque portato a galla delle situazioni anomale, offrendo una rimonta da parte delle piacentine in tutti e tre i set. Il Giovolley Reggio Emilia ha tentato in tutti i modi di scardinare le certezze della Bft, ma i tentativi, come da pronostico, si sono rivelati tutti fallimentari.

Nonostante l'assenza di alcuni elementi della formazione ospite e grazie ai risultati delle concorrenti le pantere del Piace Volley si trovano ora nella parte alta della classifica, con un calendario che fa sperare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il River vince e vola in testa in Serie C, San Nicolò ancora imbattuto in Serie D
SportPiacenza è in caricamento