Giovedì, 18 Luglio 2024
Volley C e D

Il River vince il derby ad alta quota con il Piace Volley e si conferma al comando della Serie C

Per l'Rm prima vittoria casalinga in Serie D nel giorno del compleanno di coach Maffi. Il Sangiorgio finisce ko nella sfida con la capolista

Il River Decalacque si aggiudica pure il derby con il Piace Volley e mantiene la vetta della classifica in coabitazione con lo Sport Club Parma. Come previsto la partita è vibrante, non scevra di errori da ambo le parti, con un quarto set non consigliato ai cuori deboli. Onore delle armi, comunque, al Piace Volley, ben messo in campo da Vassallo e destinato a restare nella parte alta della classifica.

RISULTATI E CLASSIFICHE SERIE C E SERIE D MASCHILI E FEMMINILI

Giovannacci mette in campo il seguente starting-six: diagonale Caviati-Chinosi, bande Antola e Rocca al centro Alberti e Carini ed infine Riboni a presidiare la seconda linea. La partenza arride al River, Vassallo chiama il primo time-out e la reazione delle padrone di casa non tarda ad arrivare (9-9). Ora le ospiti fanno fatica a mettere la palla a terra, mentre il Piace Volley è più incisivo ed allunga sul 20-15. Le padrone di casa sono brave a gestire il cambio palla e si aggiudicano meritatamente il primo set 25-21.

Si riparte e la voglia di riscatto delle rivergaresi si vede sin dai primi punti. Le ospiti registrano i diversi fondamentali ed è ancora un buon turno in battuta di Caviati a scavare il solco decisivo (7-16). Il River a questo punto gestisce con tranquillità il cambio palla sino al 13-25 finale.

Il terzo set si apre con le padrone di casa che tentano la fuga, la squadra di Giovannacci reagisce e trova prima la parità e poi addirittura la fuga (7-10). Vassallo ferma il gioco per riordinare le idee e ottiene l'effetto sperato (12-13); ora il time-out lo chiama l'allenatore ospite e prontamente la squadra trebbiense reagisce (15-19). Le attaccanti di palla alta del River si fanno sentire e le ospiti portano a casa il set 19-25.

Nel quarto parziale sono ancora le ragazze del presidente Tiboni a partire bene. Nella fase centrale del set le due squadre proseguono a braccetto, le padrone di casa trovano il doppio vantaggio 14-12, subito rintuzzato dal River (16-16). Il finale sembra una sceneggiatura di Hitchcock: le ospiti allungano (18-20), ma un bel turno in battuta di Anelli ribalta la situazione (22-20), le ospiti non mollano e trovano nuovamente la parità (23-23). Le ragazze di Giovannacci hanno il primo match-point (23-24) prontamente annullato, ne ottengono un secondo che viene sfruttato con un ace della Chinosi 24-26.

Il derby visto dal Piace Volley

Il 3-1 scritto sul tabellone mette un punto esclamativo su una prestazione di alto livello da parte del River Volley. Dopo un primo set dominato dalle padrone di casa, in qualche modo il Piace Volley si è perso nella ragnatela del gioco spinto delle ospiti.

Nonostante nel quarto set si sia intravisto lo spiraglio di un tie break che avrebbe comunque regalato almeno un punto alla formazione di casa, il River volley si aggiudica una vittoria comunque meritata. Il bilancio fino ad ora, a un terzo del campionato, parla di 16 punti raccolti, ma anche di un ampio margine di miglioramento a cui le giallonere puntano il prima possibile.

BTF BURZONI PIACE VOLLEY-DECALACQUE RIVER 1-3

 (25-21, 13-25, 19-25, 24-26)

DECALACQUE RIVER: Polenghi, Caviati 4, Rocca 6, Antola 12, Chinosi 20, Carini 3, Colombini, Giovannacci, Alberti 11, Pisani, Marchesini 1, Riboni (L1), Molinari (L2), All. Giovannacci

BTF BURZONI PIACE VOLLEY: M. Anelli 1, B. Brigati, C. Brigati 16, C. Cappellini (K) 6, S. Dallavalle (L2), G. Decarli 1, M. Molinaroli 5, M. Paounov 1, G. Pedrazzini 9, B. Periti 13, I. Sacchi n.e., E. Viaroli (L1).

C DECALACQUE

EMMEZETA MAXMOTO-REBELMED S.C. PARMA   1-3

(25-22, 9-25, 15-25, 14-25)

EMMEZETA MAXMOTO: Lomuscio 2,  Romanini 12, Nartelli, Rossetti 5, Cristalli 3, Cassani 12, Pommella, Pautasso, Subona 2, Lavezzi, Percoraro 1,  Marcovic (L) 1, Bergamaschi (L). All. Amani  - 2° Pavlovic

Ancora disco rosso per l’Emmezeta Maxmoto che deve cedere tre punti nella gara casalinga contro la capolista Rebelmed Parma. Per la formazione rossoblu continua il periodo nero relativo alle assenze forzate che in questo turno riguardano le alzatrici, entrambe inutilizzabili. Chiamata in extremis alla regia Francesca Lomuscio, classe 2007, della formazione Under 18 rossoblu attuale capolista del campionato provinciale di categoria. La giovane debuttante si disimpegna al meglio nonostante abbia avuto un solo allenamento a disposizione per trovare un minimo di intesa con le compagne. Nell’estrema emergenza si mette a disposizione come seconda alzatrice Silvia Pautasso dopo più di un anno di assenza dai campi di gioco. Negli altri ruoli Amani fa di necessità virtù e schiera la convalescente Marcovic da libero spostando Pecoraro di banda, visto che la prima torna a disposizione ma non è ancora utilizzabile in prima linea.

La partita inizia male per le padrone di casa che in breve si trovano sotto 6-0 pagando salato il prevedibile e necessario periodo di assestamento in campo. Le rossoblu però non si danno per vinte e riescono via via a colmare il gap iniziale portandosi in parità verso metà set. Si gioca punto a punto ed alla fine Cassani e compagne si ritrovano meritatamente in vantaggio e chiudono il parziale a proprio favore. Le esperte giocatrici di coach Papotti non si scompongono e rimettono ben presto la partita sui propri binari, vincendo facilmente i due set successivi. Amani utilizza tutte le ragazze a disposizione facendo esordire l’opposto Lavezzi, altra pedina importante della formazione under 18.  Nel quarto parziale le padrone di casa provano a reagire ed in parte ci riescono, tenendo in bilico il risultato fino a metà set. L’ottima risposta delle piacentine però non basta per cambiare l’esito del match ed il finale è tutto di marca parmense.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il River vince il derby ad alta quota con il Piace Volley e si conferma al comando della Serie C
SportPiacenza è in caricamento