rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Volley C e D

Il San Nicolò è inarrestabile: batte anche la seconda in classifica e ora ha otto punti di vantaggio

Il River supera il Jovi e ringrazia il Piace Volley che ferma il Rebelmed: per le trebbiensi Natale da capolista solitaria. Il Team 03 vince il derby con il Miovolley

Il River Decalacque si regala un Natale da capoclassifica vincendo contro il Jovi Volley e, grazie al successo del Piace Volley con il Parma, stacca le ducali di tre lunghezze. Tornando alla partita va detto che la formazione del Jovi si è presentata in Val Trebbia con diverse defezioni dovuti a problemi fisici e malanni di stagione e le padrone di casa ne hanno approfittato vincendo agevolmente il primo ed il terzo set, mentre nel secondo parziale le reggiane hanno rischiato il tutto per tutto forzando il servizio e mettendo in difficoltà la ricezione locale.

RISULTATI E CLASSIFICHE SERIE C E SERIE D MASCHILI E FEMMINILI

Si parte con Caviati-Chinosi, bande Antola e Rocca, al centro Alberti e Marchesini ed infine Riboni nel ruolo di libero. Si inizia e le padrone di casa fanno subito la voce grossa (7-1). È soprattutto il muro locale a fare la differenza, il River gestisce al meglio il cambio palla ed il set scivola via senza grossi problemi fino al 25-16.

Si riparte e sono ancora le padrone di casa a condurre le danze: un bel primo tempo di Alberti per il 5-1 e primo time-out ospite. Le reggiane non ci stanno ed accorciano il divario con un’ispirata Rainieri, poi Cornacchione e compagne sono brave a piazzare un break di 0-6 ribaltando il risultato 15-17. Un buon turno in battuta di Rocca riporta sotto le rivergaresi (21-22), il finale è per cuori forti: prima un errore in attacco delle locali fissa il punteggio sul 21-23, poi sono le reggiane a regalare con due schiacciate in rete seguite da un ace della Marchesini per il primo set-point locale (24-23), vanificato da un errore in battuta. Sul 24 pari prima un attacco della Pisani seguito da un muro vincente di Alberti chiudono il set. 

Nel terzo set il River è bravo a gestire il cambiopalla: diagonale vincente di Rocca  per il 17-12. Ora è il turno in battuta di Caviati a rilevarsi decisivo: muro vincente di Alberti, ace della stessa Caviati ed attacco dalla seconda linea di Rocca per il 24-16. La partita viene chiusa da un primo tempo ancora di Alberti (25-18).

DECALACQUE RIVER– A.S.D. JOVI VOLLEY 3-0

(25-16, 26-24, 25-18)

DECALACQUE RIVER: Caviati 2, Rocca 5, Antola 8, Chinosi 10, Carini, Colombini, Giovannacci, Alberti 9, Pisani 2, Molinari, Marchesini 7, Riboni (L1), Basile (L2), All. Giovannacci

20231216 C DECALACQUE (2)

EMMEZETA MAX MOTO-MIOVOLLEY BUSA TRASPORTI 3-2

(21-25, 19-25, 25-18, 25-20, 15-11)

EMMEZETA MAX MOTO: Tagliaferri 2, Romanini 12, Nartelli 3, Rossetti 8, Cristalli 5, Cassani 16, Pommella, Lomuscio, Subona 11, Bongiorni, Pecoraro, Rabija, Marcovic (L) 1, Bergamaschi (L). All. Amani  - 2° Pavlovic

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY: Bonelli, Padrini, Boselli, Galibardi, Ferri, Zucchi, Bertolamei, Bossalini, Martino, Burzoni (L). NE: Cordani, Mozzi, Bontempi (L). All. Leggeri-Parenti

Il derby visto dal Team 03

Come nelle aspettative, a prescindere dalle differenti situazioni di classifica, il derby prenatalizio tra Team 03 e Miovolley ha regalato grandi emozioni al pubblico, accorso numeroso al PalaGambardella. Partita tirata dal primo all’ultimo pallone che ha visto alla fine prevalere al tiebreak le padrone di casa, capaci di ribaltare una gara che ad un certo punto sembrava nettamente indirizzata verso le ospiti.  Ancora al palo Scapuzzi, la regia rossoblu va nuovamente nelle mani di Tagliaferri. Per la giovane alzatrice, al primo anno in categoria, dieci delicatissimi set nelle ultime due partite ed un bilancio prestazionale decisamente positivo. Sempre con la maglia da libero Marcovic, per la quale arriva una pausa natalizia che in casa Team 03 sperano possa giovare per un recupero definitivo alla ripresa di metà gennaio. La prima parte del match è tutto di marca Busa. Più presenti sul pezzo le ragazze di Manuela Leggeri che mettono in campo quella determinazione che invece sembra proprio mancare alle atlete di casa, contratte ed estremamente fallose in ogni fondamentale. Risultato: due a zero per il Miovolley e la sensazione che la giornata di capitan Cassani e compagne sia di quelle veramente storte, con una preoccupante incapacità di reagire.  Anche i primi cambi tentati da Amani non funzionano, fino a trovare la quadra con l’ingresso della giovane laterale Subona, classe 2007, che risulterà alla fine tra le migliori in campo.

Con l’inizio del terzo parziale, infatti, le cose prendono una piega diversa e le padrone di casa, che hanno il grande merito di crederci fino in fondo, crescono in tutti i fondamentali ed iniziano una bella rimonta che le porta infine a pareggiare i conti ed a guadagnarsi un meritatissimo tiebreak. Anche nel set corto le emozioni non mancano. Amani inserisce Nartelli da opposto e lascia in campo Subona che ha ridato fiato all’attacco rossoblu e tenuto benissimo in seconda linea. Partono però a razzo le ragazze del Busa fino ad un 5-0 a loro favore che sembra davvero chiudere definitivamente i giochi. Ma ancora una volta l’Emmezeta Maxmoto decide di non mollare e sfrutta un ottimo turno di battuta di Cristalli, andando al cambio di campo avanti 8-6. Questa ulteriore rimonta taglia definitivamente le gambe del Miovolley che alla fine cede, ma con l’onore delle armi. Altri due punti nel carniere della neopromossa formazione del presidente Pautasso prima di una salutare pausa natalizia, con la speranza di svuotare finalmente l’infermeria, e, soprattutto, alla ripartenza con l’ultima giornata del girone di andata, avvicinare prima possibile quella quota salvezza che in questa stagione sarà piuttosto alta, essendo ben 18 su 48 le squadre destinate alla retrocessione diretta su classifica avulsa. Da citare infine l’atteso ritorno in campo, dopo circa 16 mesi dal grave infortunio, di Romina Rabija. Per lei, l’esordio ufficiale con la maglia del Team che l’ha persa prima dell’inizio del campionato scorso. Due turni di battuta più che positivi. Niente di meglio per rompere il ghiaccio e puntare ad un rientro pieno, il più velocemente possibile.

Il derby visto dal Miovolley

Derby all’inseguimento tra Busa Trasporti MioVolley e Emmezeta Max Moto Team 03: al PalaGambardella va in scena una gara tesa, a tratti contratta, tra due formazioni a caccia di vitali punti salvezza. Dopo due set conquistati dal MioVolley sono le padrone di casa a trovare una reazione che consente al Team 03 di incassare due punti.

Coach Leggeri manda in campo Bonelli e Padrini in diagonale, Ferri e Galibardi bande, Bertolamei e Bossalini al centro con Burzoni libero. Primo set piuttosto equilibrato fino al tredici pari poi il primo break è del Busa Trasporti con il Team 03 a chiedere timeout (13-15). Si torna a giocare punto a punto poi è Ferri a spingere in avanti il punteggio (17-20) con l’ultimo spunto che vale il 21-25.

Buona la partenza del MioVolley nel secondo parziale poi arriva il controbreak di casa con il punteggio che fatica ancora a schiodarsi (12-10). Ace di Bertolamei e muro di Ferri a seguire per il 13-15, l’allungo nel finale è deciso e premia il Busa Trasporti per il 19-25.

Nel terzo parziale ancora una volta l’equilibrio fatica ad essere scalfito ma questa volta è il Team 03 ad uscirne ed allungare con grande decisione (15-9). Entrano Boselli, Martino e Zucchi che resterà poi in campo anche nei parziali successivi ma la reazione del MioVolley è tardiva e le padrone di casa s’impongono 25-18. La stessa dinamica si ripresenta anche nel quarto set: ad una fase iniziale che non si sblocca segue il cambio di passo delle rossoblu che si portano sul (16-10). Reagisce il MioVolley (20-15) ma è troppo tardi è il Team chiude 25-20.

Partenza rabbiosa del Busa Trasporti nel tiebreak (0-5), risposta altrettanto decisa delle avversarie che ribaltano lo score al cambio campo (8-6). Si lotta pallone su pallone per un finale ad alta tensione (13-11) ma il Team 03 si porta a casa la vittoria.

Team 03-24

BFT BURZONI PIACE VOLLEY-REBELMED PARMA 3-0

(25-19, 27-25, 25-16)

BFT BURZONI PIACE VOLLEY: M. Anelli n.e., B. Brigati n.e., C. Brigati 12, C. Cappellini (K) 9, S. Dallavalle (L2), G. Decarli 3, M. Molinaroli 11, M. Paounov 5, G. Pedrazzini n.e., B. Periti 9, I. Sacchi n.e., C. Soragna 12, E. Viaroli (L1).

Colpaccio del Piace Volley, che ribalta i pronostici e infligge un netto 3-0 al Rebelmed, fino alla vigilia capolista del girone. Le schiacciatrici piacentine sembrano aver ritrovato quello che avevano lasciato per strada durante l'ultimo mese e mezzo, con il tabellino che recita zero ace subiti e solo qualche errore in attacco. Buonissima prestazione al centro, decisive anche a muro e in battuta, con un ottimo contributo fornito sia dalle titolari sia dalla panchina nel reparto opposti. Occorre adesso imparare da questa giornata: ricordarsi sempre che nulla è deciso prima della partita e rendersi conto che il risultato non è mai un fine, ma una conseguenza. Adesso il risultato è arrivato e la soddisfazione è palpabile, ma illudersi è da sciocchi. Il campionato è ancora lungo solo in qualche raro, forse nessun caso importa come inizia, importa sempre invece come finisce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il San Nicolò è inarrestabile: batte anche la seconda in classifica e ora ha otto punti di vantaggio

SportPiacenza è in caricamento