Questo sito contribuisce all'audience di

Niente da fare per la Libertas: il campionato termina con una retrocessione

In campo femminile il Nure volley torna al comando dopo il turno di riposo, in Serie D il Carpaneto è sicuro di chiudere la regular season al secondo posto

Il Nure volley, al comando della Serie C di volley

CORLO SASCO - LIBERTAS STERILTOM 3-0

(25-17, 25-20, 25-22)
LIBERTAS STERILTOM: Capra 1, Pontoglio 13, Garlaschelli 2, Delorenzi 3, Mazzoni 12, Ricordi 2, Garilli 6, Zorzella 2, Agosti (L), Allenatore Feroldi, Dirigente Filippi
Ultima gara del campionato di serie C maschile per la Libertas Steriltom in trasferta a Corlo di Modena. Ormai retrocessi matematicamente (responso ricevuto appena prima dell’inizio dell’incontro) i biancorossi hanno onorato fino alla fine la propria partecipazione. Feroldi dà spazio a tutti gli effettivi durante la gara e schiera inizialmente Capra in regia, Pontoglio opposto, Mazzoni e Garilli di mano, Delorenzi e Ricordi al centro con Agosti libero. Già dal primo set si delineano le forze in campo: Corlo sempre avanti ed i piacentini incapaci di reagire. La mancanza di stimoli pesa ed il parziale si chiude 25-17 per i padroni di casa. Nel secondo e terzo set spazio ai giovani: Garlaschelli sostituisce Capra in regia e Zorzella entra per Garilli di mano. Nonostante una timida reazione la Libertas Steriltom deve soccombere 25-20 nel secondo e 25-22 nel terzo. Il rammarico è dover retrocedere dopo aver lottato fino alla fine con 21 punti in classifica e pur avendo vinto tanti incontri. Gli infortuni subiti ed un po’ di sfortuna hanno compromesso irrimediabilmente le sorti della formazione piacentina che soprattutto negli scontri diretti non ha capitalizzato il buon gioco mostrato. Ora la Libertas Steriltom deve attendere la conclusione di tutti i campionati per capire quale sarà la categoria da affrontare la prossima stagione. Infatti i biancorossi risultano la prima formazione ripescabile in serie C.

NURE VOLLEY-GIOVOLLEY 3-0

(25-23, 25-22, 25-15)

NURE VOLLEY: Galliani, Brigati, Eleonora Fava, Erica Fava, Arfini, Sudario, Musiari (L), Cesenz, Benzi, Peracchi, Debora Carini, Guinne. All. Capra-Lena 

Vittoria per 3-0 del Nure volley alla ripresa dopo il turno di riposo, tre punti che consentono alle piacentine di tornare in testa alla classifica con una lunghezza di vantaggio sul Mirandola, a cui toccava il turno di riposo. In questo campionato sono 60 i punti ottenuti dal Nure, frutto di venti vittorie, di cui 15 con il risultato di 3-0. Contro il Giovolley, Capra schiera in avvio Musiari libero, Sudario ed Eleonora Fava al centro, Benzi e Brigati di mano, Galliani in palleggio e Arfini opposta.

Dopo una partenza equilibrata il Nure riesce ad ottenere un buon break ed ad allungare fino al 19-13, ma quando il parziale sembra orientato ad una veloce conclusione c’è la reazione delle giovani del Giovolley che non mollano; aiutate da qualche errore di troppo delle piacentine ritornano sotto e si arriva al 24-20. Le ospiti annullano tre set point poi commettono un'invasione per il definitivo 25-23.

Nel secondo set partenza a rilento del Nure; le piacentine sbagliano troppo e faticano molto in ricezione. Le reggiane riescono a mantenersi in partita fino alla fine ma la maggior esperienza e qualità delle padrone di casa fa la differenza: 25-22. Nella terza frazione le piacentine più sciolte continuano a premere sull’acceleratore e mantengono le avversarie sempre a distanza di sicurezza chiudendo senza troppi patemi il parziale 25-15.

Da segnalare ottima la prestazione di Benzi che ha sostituito Erica Fava lasciata a riposo precauzionale per un leggero problema muscolare. Nel complesso discreta prestazione di tutte le ragazze, forse non una delle miglior partite disputate a San Giorgio, ma quello che conta in questo finale di stagione è solo vincere. Stanchezza e tensione sono sempre più alte, tutte le partite nascondono insidie soprattutto perché sì incontrano squadre che giocano senza grossi patemi. Rimangono solo due partite alla fine, il prossimo turno vedrà ancora il Nure in casa contro il Volley accademy Modena, squadra esperta che nella partita di andata aveva strappato un set alle piacentine, mentre la seconda in classifica Mirandola giocherà in trasferta il derby a Cavezzo. Se le due squadre rispetteranno i pronostici si deciderà tutto il 4 maggio a Mirandola in una partita per cuori forti dove la posta in palio sarà la promozione diretta in serie B2.

LTP VAP-TEXCART MONDIAL 3-1

(21-25, 25-13, 25-16, 25-19)

LEGGI TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fano-Piacenza 2-4: i biancorossi ritrovano il successo in trasferta

  • Rocambolesco pari tra Mantova e Fiorenzuola, il big match termina 3-3

  • Piacenza - Marco Scianò: «Ricompattiamo l'ambiente, solo così si possono ottenere dei risultati»

  • Il Caorso: «Ricevuto insulti razzisti». Il Villanova: «Ricostruzione falsa» e si va per vie legali. FOTO

  • LIVE Gas Sales-Monza 3-2. Fei supera Zlatanov, è il bomber più prolifico di sempre

  • Il Pro Villanova: «Nessuna offesa razzista, a Caorso non è la prima volta che succede un fatto del genere»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento