Questo sito contribuisce all'audience di

Per una Libertas tutto cuore e carattere importante vittoria al tie break

Il Carpaneto si consolida al secondo posto battendo nel derby il Podenzano, per il Nure volley tutto semplice con Cavezzo

La Serie D del San Nicolò

LIBERTAS STERILTOM - FASIPOL BASSER 3-2

(25-23, 21-25, 27-25, 20-25, 15-13)

LIBERTAS STERILTOM: Capra 4, Pontoglio 19, Mazzoni 21, Filippi 17, Ricordi 11, Delorenzi 10, Garlaschelli, Monachesi, Benvenutti, Zorzella, Perchyk, Garilli (lib.) Feroldi (All.} Filippi (Dir.) 

Obiettivi diametralmente opposti nello scontro fra Libertas e Fasipol: punti salvezza per i padroni di casa e punti play off per gli ospiti. Alla fine a spuntarla, dopo oltre due ore e mezzo di gioco, sono stati i piacentini che con una prova di carattere si sono imposti 3-2 incassando una buona dose di ossigeno e alimentando la speranza in una salvezza che a questo punto sarebbe strameritata. Feroldi conferma la formazione delle ultime uscite con Capra in regia con Pontoglio opposto, Delorenzi e Ricordi al centro, Mazzoni e Filippi di mano con Garilli libero. Primo set punto a punto: solo a metà parziale i piacentini riescono nell'allungo decisivo: 25-23 non senza soffrire ma vantaggio conquistato. Nel secondo set gli ospiti riprendono le fila del gioco: i ragazzi di Feroldi inaspettatamente si disuniscono ed il Fasipol Basser impatta nel risultato. Parità raggiunta. Gli ospiti non si accontentano e continuano nel loro trend positivo, quando ormai sembra tutto compromesso sul 24-20 i piacentini hanno una reazione  inaspettata, impattano sul 24 pari ed ai vantaggi chiudono 27-25 riportandosi avanti. Quarto set fotocopia del secondo: complice un ingiustificato nervosismo i biancorossi si perdono e consentono ai modenesi il nuovo pareggio. Il tie break è la partita nella partita: gli ospiti al giro di boa sono in vantaggio 8-6 ma la Libertas Steriltom fa veramente sul serio. Gli attaccanti Mazzoni, Filippi e Pontoglio sono in serata e sorretti dal numeroso pubblico i piacentini chiudono 15-13 incassando i due punti che mantengono accesa la lotta per la salvezza. Da segnalare oltre ai già citati attaccanti la magistrale prova del giovane Garilli in un ruolo spesso poco appariscente ma di fondamentale importanza.

LEGGI TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE COMPLETE

KELM CAVEZZO-NURE VOLLEY 0-3

(16-25, 20-25, 22-25)

NURE VOLLEY: Galliani 2, Brigati 14, Eleonora Fava 12, Erica Fava 8, Benzi 3, Sudario 13, Musiari (L), Cesena, Benzi, Jasmine Carini, Debora Carini, Galelli. All Capra-Lena

Quarta vittoria consecutiva per 3-0 del Nure volley che mantiene la testa della classifica e prosegue il braccio di ferro con Volley Stadium quando mancano cinque giornate dalla fine. Un solo punto di distacco distanzia le due squadre con lo scontro diretto che si disputerà a Mirandola nell'ultima giornata di campionato. Il Nure, in partenza si schiera con Musiari libero, Sudario e Eleonora Fava al centro, Erica Fava e Benzi di mano, Galliani in palleggio e Brigati opposta.

Settimana un poco tribolata in casa Nure per qualche defezione per influenza e qualche ragazza non al meglio della condizione fisica. Nel primo set ottima partenza del Nure volley che entra in campo concentrato e determinato; tutto funziona alla perfezione, buona la frazione di Brigati che nel occasione viene schierata da opposto per l’assenza di Arfini, con Benzi spostata di banda. Le ragazze mettono in mostra una bella pallavolo con un gioco fluido e veloce, il parziale termina rapidamente 25-16. Nel secondo parziale il Nure parte un po’ più rilassato, le modenesi producono il massimo sforzo per riaprire la partita portandosi avanti 9-5. Coach Capra chiama prontamente time out per riordinare le idee, al rientro alcune buone difese e una maggiore incisività nel servizio chiudono lo strappo, dopodiché si gioca punto a punto fino al 16-16 e successivamente un nuovo allungo delle piacentine permette di ottenere qualche punto di vantaggio che verrà difeso fino alla fine: 25-20. Terzo set sulla falsariga del secondo, con il Nure che tenta più volte di allungare ma le modenesi sono brave a ricucire gli strappi; nel finale è determinante il miglior attacco delle piacentine che chiudono il set e la contesa con un grande muro di capitan Sudario. In generale buona prestazione di tutte le ragazze. Da segnalare i 25 punti dei due centrali con Sudario ancora una volta in grande spolvero. Nel prossimo turno di campionato le piacentine tornano a San Giorgio contro la Coop Volley Parma, squadra da non sottovalutare viste le difficoltà registrate all'andata, quando la partita si era decisa solo al tie break a favore delle piacentine.

CIRCOLO INZANI PARMA - L.T.P. VAP 3-1

(25-9, 22-25, 25-16, 25-22)

LT.P. VAP: Mazzocchi 3, Bianchini, Rocca B. 12, Rabija 6, Chinosi 14, Baiocchi 2, Soda, Lo Bartolo 2, Molinari 5, Caviati 2, Bersanetti (L). All. Chiappafreddo-Savi

Trasferta amara per le piacentine targate Ltp, che conferma il momento difficile vissuto dalla squadra. Tenendo pur conto di alcune assenza (Contardi e Rocca S.) e di alcuni acciacchi fisici di altre giocatrici, mancano brio, spensieratezza e grinta che avevano contraddistinto il girone d'andata. Chiappafreddo parte con la diagonale Caviati-Chinosi, bande sono Rabija e Rocca B., al centro Molinari e Lo Bartolo con Bersanetti in libero. Dopo una prima fase di studio (8-6) la formazione locale prende il largo favorita dagli errori della Vap. Chiappafreddo si gioca entrambi i time out (7-13, 8-18) per cercare di invertire il trend senza tuttavia sortire gli effetti sperati con le locali che chiudono velocemente il set in proprio favore con un netto 25-9. Nel secondo set si riparte con la medesima formazione e finalmente l'approccio delle ragazze di Chiappafreddo è diverso (10-8): le attaccanti di palla alta a turno si fanno sentire e si lotta punto a punto (17-16) quando le piacentine ottengono prima la parità (18-18) e successivamente il break (18-20). Le locali ritrovano il pareggio (21-21), ma questa volta sono le giovani della Academy a piazzare l'allungo vincente (22-25).

Chiappafreddo inserisce in squadra Eva Mazzocchi: la prima fase del parziale è equilibrata (8-8), dopo di che le locali piazzano un break di 7-2, costringendo la Academy al timeout. Le piacentine riducono il gap (16-13) e ma le padrone di casa hanno la forza di riallungare nuovamente (20-14, 22-15) e vincere 25-16. Dopo un inizio equilibrato nel quarto set (7-7) il primo allungo è del Circolo Inzani (14-11), con Chiappafreddo costretto a fermare il gioco. L'incontro prosegue a fasi alterne, ma le piacentine sono poco grintose e troppo fallose permettendo alle avversarie di mantenere un lieve vantaggio (19-16). La Ltp si riporta sotto (22-21) ma le padrone di casa sono brave a sfruttare le occasioni e chiudono il set 25-22.

Il prossimo impegno è previsto sabato 30 marzo, fra le mura amiche: la Ltp Vap sarà opposta alle giovani di Canovi Coperture Sassuolo che veleggiano nei bassifondi della classifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone all'ultimo respiro, Castellana ko. Bene la Bobbiese

  • Piacenza - Desideri ed esigenze del calciomercato. Cacia e Giandonato in partenza? Il sogno è Brunori

  • Piacenza-Rimini 3-0: i biancorossi tornano alla vittoria con i gol di Paponi, Corradi e Della Latta

  • Serie D - Fiorenzuola, questa volta la rimonta non riesce. Il Progresso vince 2-1

  • Serie C - Risultati e classifica della 18a giornata gironi A, B e C

  • Piacenza - E' necessario ritrovare Cacia ma il 4-4-2 può dare la svolta tattica

Torna su
SportPiacenza è in caricamento