Questo sito contribuisce all'audience di

Che emozioni nel derby: Carpaneto avanti 2-0, la Vap recupera e vince al tie break

L'Alsenese spreca una buona occasione, il San Nicolò non ha problemi e il Piace volley compie l'impresa in trasferta

La squadra del Carpaneto al completo

Il derby visto dal Carpaneto

Era stato presentato come un derby ad alta tensione quello tra Ltp Vap ed il Savi Italo Carpanetoe lo era per ragioni opposte: le due sole rappresentanti piacentine presenti nel massimo campionato regionale si presentavano infatti al match con obiettivi diversi, le ospiti con l’intento di ribaltare un pronostico che le vedeva decisamente sfavorite per ragioni di classifica e naturalmente per il fattore campo sfavorevole, mentre da parte delle padrone di casa vi era la necessità di allungare la striscia vincente puntando ad una vittoria che consentisse di mantenersi nelle zone altissime di classifica. Ne è uscita l’ennesima dimostrazione che quando si parla di derby niente può essere dato per scontato.

LEGGI TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE

E’ infatti un Carpaneto in grande spolvero quello che si è visto in campo per lunga parte di gara, in un match che ha vissuto due parti ben distinte e contrapposte. L’avvio vede le rossonere di coach Cremonesi presentarsi con un sestetto variato rispetto alle ultime gare, con la nuova entrata Chiara Brigati schierata nello starting six, causa l’ennesima indisponibilità che vede Markovic fuori dai giochi causa un infortunio occorso in settimana. Il resto del sestetto vede Cappellini altra banda, Scapuzzi e Cenci opposte, M.Bulla e Fantini al centro e Pini a presidiare la seconda linea.

1° set - Contro ogni aspettativa, il Savi Italo aggredisce le rivergaresi, mettendo in campo decisione e lucidità in ogni fondamentale, riuscendo a destabilizzare le certezze delle locali. Si assiste quindi ad un break immediato che porta le ospiti sull'8-3 e sul 16-8 fino al 25-13 che dimostra quanta supremazia le rossonere siano state in grado di mettere in campo.

2° set - Le ospiti ripartono alla grande, ma è sin dai primi scambi evidente che la vita non sarà semplice come nel parziale precedente, l’Ltp infatti alza il livello di gioco, ma anche il Savi Italo è bravo a restare in gara in un parziale che viaggia sul punto a punto sino al 21-20 per le rossonere, che poi operano un break pesante e decisivo appoggiandosi su una Brigati che pur in carenza di forma conduce le compagne alla vittoria 25-22.

3° set – Con una Ltp Vap sotto contro ogni pronostico 0-2, il terzo parziale è la fotocopia del precedente, l’equilibrio regna sino a metà set, quando le rossonere ospiti operano un break che consente di guadagnare un un margine di tre punti che le porta sul 19-16. Il match vive il momento chiave, causa tre errori pesanti la formazione di Cremonesi si fa prima raggiungere e poi superare proprio sul filo di lana, con un killer istinct che viene a mancare e che si rivelerà decisivo per il prosieguio di gara.

4° set – Come spesso avviene in questi casi, l’impatto per l’occasione sfumata è devastante per le ospiti, che in pratica nel quarto parziale scompaiono dal campo. A nulla servono i cambi operati da Cremonesi nel corso di un set che è apparso troppo presto anticamera del tie-break.

5° set – Anche nel set corto, l’andamento non cambia di molto, con le rivergaresi che viaggiano ormai tranquille mentre per il Carpaneto sembra aver esaurito le proprie risorse sia mentali che fisiche. Proprio in questi frangenti he si sente ancor più decisamente l’assenza di pedine chiave quali Markovic e Scotti che avrebbero potuto dare più fiato alla squadra e fornito maggiori e valide alternative a livello di scelte.

Per il Savi Italo, la sensazione del post gara ha tanto il sapore di una grande occasione sprecata, per portarsi a casa una vittoria che per quanto mostrato per gran parte dell'incontro sarebbe stata davvero meritata. Solo la mancanza della giusta dose di cinismo pallavolistico nei momenti chiave e le pesanti assenze hanno impedito di raggiungere.

La pausa arriva al momento giusto e potrà servire a tentare il recupero di almeno una delle giocatrici infortunate ed aiutare un miglior inserimento nei meccanismi di squadra della nuova risorsa Chiara Brigati, che comunque ha già dato idea di poter essere davvero un importante supporto nella seconda parte di campionato.

Il derby visto da Rivergaro

Le giovani ragazze del presidente Riscazzi chiudono l'anno con una vittoria al tie-break, aggiudicandosi l'unico derby piacentino della Serie C battendo il Carpaneto Volley. I primi due set sono stati meritatamente vinti dalle ragazze del presidente Bulla, che poi hanno subito il ritorno delle padrone di casa nei restanti parziali.

1^ set - L'allenatore locale schiera la seguente formazione: diagonale Romanin/Camurri, in banda Cicola e Gilioli, al centro Molinari e Guzin ed infine Barbero a presidiare la seconda linea. L'inizio è equilibrato, poi le ospiti, trascinate da Cappellini e Brigati, riescono e ritagliarsi un discreto vantaggio (3-8). L'inerzia del set non cambia con le rivergaresi molto fallose sia in attacco che in battuta (ben 14 errori locali nel parziale!), Sazzi prova pure a dare la scossa con alcuni cambi (Borrelli per Camurri e Marchetti per Romanin), ma Carpaneto prosegue con ordine sino al netto 13-25.

2^ set - Le piacentine targate Vap ripartono con Borrelli in campo e sono tre punti consecutivi di Cicola a dare il primo vantaggio (4-1), ma, come nel set precedente, continuano ed effettuare un alto numero di errori permettendo alle avversarie di restare in scia. Si prosegue a braccetto fino a quota 22, poi le ospiti sono fredde e lucide a piazzare i punti vincenti (attacco di Brigati, ace di Brigati ed attacco di Cenci) per il 22-25 finale.

3^ set - Mister Sazzi prova a cambiare il palleggio (Marchetti per Romanin), ma sono ancora le ospiti ad allungare (6-10); la reazione locale è guidata dalle attaccanti di palla alta (17-18), nuovo break delle ospiti con Fantini e Scapuzzi (17-20) e reazione d'orgoglio delle rivergaresi con un contro break di 5-0 per il 22-20. Poi sale in cattedra Cicola che con tre punti consecutivi chiude il set a favore delle padrone di casa 25-23.

4^ set - Le locali ripartono di slancio, entra in battuta Cicola creando grosse difficoltà alla ricezione avversaria fino al 20-5. Il resto del parziale è senza storia e si chiude velocemente sul punteggio di 25-9.

5^ set - La partenza è ancora favorevole alle locali, trascinate da Nicolini, Cicola e Gilioli. Il vento è ormai girato a favore del River e un bel primo tempo di Molinari porta al cambio campo sul punteggio di 8-3; fra le ospiti reagisce Cenci con tre punti consecutivi accorciando le distanze sul 10-6. Ci pensano, tuttavia, Gilioli e Nicolini a chiudere la partita sul punteggio di 15-7. 

Una vittoria importante e sofferta che permette di mantenere il secondo posto, anche se va detto che il Carpaneto ha onorato il campo con una prestazione attenta e gagliarda; la classifica delle ospiti è sicuramente bugiarda. Una nota di merito per Barbero che ha tenuto un costante ed alto rendimento per tutto l'arco della partita e per Cicola che negli ultimi parziali è diventata un incubo per le avversarie.

Si riprende venerdì 10 gennaio, dopo la pausa natalizia, in terra reggiana contro lo Jovi Volley, che veleggia nei bassifondi della classifica, ma non sarà per niente semplice.

L.T.P. VAP PC – SAVI ITALO S.R.L. CARPANETO VOLLEY PC 3-2

(13-25 22-25 25-23 25-9 15-7)

L.T.P. VAP: Romanin 1, Marchetti 1, Rocca, Gilioli 17, Camurri 7, Bersanetti (L2), Villa 1, Barbero (L1), Molinari 13, Nicolini 8 , Guzin 2, Cicola 23, Borrelli 3;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SAVI ITALO S.R.L. CARPANETO VOLLEY: Cenci 5, Bulla M. 5, Vespari (L2), Bulla C.,Pini (L1), Brigati 14, Sacchi, Cappellini 7, Fantini 8, Marcato, Scapuzzi 3, Fornaroli 1, Markovic;

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppa Italia - Piacenza sconfitto 1-2, il Teramo sbanca il Garilli senza fatica

  • Piacenza, male la prima. Il Teramo domina, biancorossi fuori dalla Coppa e con dei problemi da risolvere

  • La Gas Sales Bluenergy va a singhiozzo, Padova vince 3-1. Biancorossi fuori dalla Coppa Italia

  • Gardini: «Amareggiato per la situazione, ma sono certo che la Gas Sales Bluenergy farà una grande annata»

  • Omicidio a Lecce, ucciso l'arbitro Daniele De Santis. Aveva arbitrato il Piacenza quattro volte negli ultimi anni

  • Lorenzo Bernardi nuovo allenatore della Gas Sales Bluenergy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento