Questo sito contribuisce all'audience di

La festa può esplodere: il Carpaneto è promosso in Serie C

La squadra della Grandi supera 3-0 il Reda nella decisiva Gara3 di finale play off e si guadagna il salto di categoria

Dopo una stagione ad altissimi livelli il Carpaneto ha conquistato la Serie C

Arriva una straordinaria promozione per il Savi Italo Carpaneto, che in casa, davanti a una bellissima e caldissima cornice di pubblico, si rende protagonista nella decisiva Gara3 di finale play off contro le ravennati del Reda Volley, di una bellissima prestazione che porta la compagine del presidente Claudio Bulla e di Mina Cadamuro a una promozione che mai come in questo caso si può considerare meritata. Non solo per quanto si è visto nel corso dell’annata, ma per un percorso iniziato già qualche stagione fa che ha visto la società incrementare il proprio livello sia tecnico sia organizzativo anno dopo anno, sino a portarla a raccogliere il frutto di quanto seminato, passando anche attraverso inevitabili momenti di delusione per risultati solo sfiorati (vedi la finale persa in Gara3 lo scorso anno contro Forlì) che invece di deprimere l’ambiente hanno rafforzato la convinzione che si potesse giungere a un risultato importante, ora finalmente pronto a brillare nella bacheca societaria.

Venendo al match decisivo, Il Savi Italo Carpaneto si presenta con una rosa giocatrici quasi al completo (unica assente la Martini), anche se alcune giocatrici devono gestire gestire qualche acciacco, situazione normale dopo una stagione lunga e pesante. Coach Marzia Grandi parte con M.Bulla e Fantini al centro, Cenci e Scotti di banda, Scapuzzi al palleggio, Periti  opposto ed il duo Parenti-Vespari a scambiarsi nel ruolo di libero.

Già dalle fasi iniziali le padrone di casa schiacciano sull’acceleratore, imponendo un ritmo di gioco che le ospiti faticano a reggere, nonostante una seconda linea davvero eccellente. Fino a quota 20 il Carpaneto mantiene un divario di 3-4 punti che pare promettere un finale piuttosto tranquillo, invece a  causa di un piccolo quanto pericoloso black out, si passa in un attimo da un 22-19 ad un 22-24 a favore delle ospiti che potrebbe far tremare il braccio alle locali.

A questo punto però esce di nuovo quella che è stata la vera forza del Savi Italo vista in questi play off, cioè la grande capacità di reazione anche di fronte a situazioni critiche. La storia si ripete e anche in questo caso lo strappo finale è delle ragazze di coach Grandi che recuperano e chiudono un set al cardiopalma 27-25.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serie C - Le prime indiscrezioni sulla composizione dei Gironi A, B e C stagione 2019/2020

  • Il Re è tornato. Daniele Cacia: «Ho sempre detto che avrei chiuso con la maglia del Piacenza: eccomi»

  • Serie C - Ecco i gironi ufficiali A, B e C della stagione 2019/2020. Il Piacenza nel B, tornano i derby

  • Interviene Roberto Pighi e convince Mattia Corradi a rimanere al Piacenza. C'è il «sì» del giocatore

  • Piacenza - Marco Gatti: «Ambizioni rinnovate, noi a testa alta». Matteassi: «Cacia arriva nel weekend». VIDEO

  • Piacenza - Stefano Gatti: «Voglio rilevare il fallito Pro Piacenza, sarà una nostra società satellite»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento