Questo sito contribuisce all'audience di

San Giorgio e Canottieri Ongina, impresa sfiorata

Entrambe le formazioni piacentine superate al tie break in trasferta. Vincono i Cappiuccini, sconfitta per Rivergaro

La formazione del San Giorgio

Due imprese sfiorate. Una in campo maschile ed una in quello femminile. Fun Food San Giorgio e Canottieri si arrendono al tiebreak dopo aver lottato ad armi pari rispettivamente con Arbor e la ex capolista Campeginese. Un punto a testa ma prestazioni decisamente importanti con Sudario (Fun Food San Giorgio) mattatrice di giornata: per la giocatrice 27 punti a referto con 10 muri punto.

Vittoria piena per i Cappuccini che conquistano tre punti sul Fasibol Basser: soltanto il primo set regala qualche grattacapo ai ragazzi di coach Bruni che chiudono la pratica sul 3-0 raggiungendo quota 12 punti in classifica. Non finisce bene invece il pomeriggio del Fun Food MioRiver: bene il primo set con Anderlini Modena ma poi la squadra di Bruno perde mordente e cede 3-1.

U.S. ARBOR INTERCLAYS – FUN FOOD SAN GIORGIO  3–2 

(19-25, 25-15, 20-25, 25-19, 15-11)

FUN FOOD SAN GIORGIO: Giorgi 7, Ambrosini 13, Della Bartolomea 3, Bracchi 6, Arfini 3, Sudario 27, Di Cintio, Martini 1, Bulla 2, Carini 1, Cameletti, Cricchini (L). All. Parimbelli-Gregori

Alla fine di cinque set da montagne russe ad esultare sono le ragazze dell’Arbor Reggio Emilia: anche in questa occasione il tie break non è favorevole al Fun Food San Giorgio che, per la terza volta in questo quarto di stagione, soccombe nel set corto sempre per 15-11. L’avvio di partita è subito nel segno di un aggressivo Fun Food, che si appoggia su Sudario ma trova anche ottima continuità in attacco con il resto della squadra. Un Arbor troppo falloso non riesce ad opporre una valida resistenza allo strapotere delle ragazze di Parimbelli. Nel secondo parziale la situazione si ribalta: ora la squadra confusa ed imprecisa è quella piacentina, le difficoltà di mettere palla a terra diventano tante e per le reggiane è facile portarsi in parità. Terzo set che ricalca il primo, con le ospiti che ripartono bene e mettono subito sotto pressione le avversarie che soffrono e, pur continuando a lottare, sono costrette alla resa. Si va alla quarta frazione e le piacentine, dopo una buona e promettente partenza che lascia presagire un esito positivo dell’incontro, subiscono la veemente reazione avversaria in un set che stavolta ricalca l’andamento del secondo. Incertezze in ricezione e disfunzioni nell’esecuzione degli interventi difensivi penalizzano il Fun Food e la troppa fretta di chiudere il punto produce una quantità di errori gratuiti. Purtroppo questa inerzia si trascina anche nel set decisivo, dove la squadra piacentina è sempre costretta ad inseguire senza mai dare la sensazione di poter prevalere. L’ultima ad arrendersi è Nayara Sudario Da Cruz, in assoluto la grande protagonista della serata e che si porta a casa la palma di migliore in campo: 27 i punti all’attivo per lei, con 10 muri punto ed una altissima percentuale in attacco. «Dispiace per la sconfitta – dichiara coach Parimbelli – ma ogni punto è importante, soprattutto se conquistato in trasferta su un campo difficile come questo. In alcune situazioni ci manca tranquillità ed un po’ di pazienza, in altre perdiamo un po’ di concentrazione su quello che succede in campo. Mali di gioventù ed inesperienza sui quali continueremo a lavorare».

FUN FOOD MIORIVER – ANDERLINI MODENA 1-3

(25-18, 14-25, 12-25, 21-25)

FUN FOOD MIORIVER: Benassi 1, Caviati, Chinosi, Civetta, Cornelli 14, Molinari 4, Negri, Puddu 1, Rocca 10, Tansini 5, Ussi 3, Bersanetti (L). All. Bruno

Il Fun Food si illude vincendo il primo parziale contro la Scuola di Pallavolo Anderlini Modena, ma si deve arrendere dopo quattro set. La squadra, più di altre volte, ha dimostrato dei limiti che possono essere superati solo con un lavoro mirato in palestra. Le ragazze hanno bisogno di sicurezze e autostima, sicurezze che potranno arrivare solo avendo conoscenza di come affrontare anche le piccole problematiche che insorgono durante la partita e che minano l’autostima del gruppo. Le piacentine partono bene nel primo set, Ussi, Tansini e Rocca fanno bene il proprio dovere portando il risultato sul 5-4. Pipe di Cornelli e muro di Ussi (7-5). Molinari con una fast prima e un ace poi, intervallati da un attacco di Cornelli tengono a distanza la squadra modenese (13-10). Un doppio attacco di Rocca e Tansini porta le ragazze di coach Bruno al set point: non si fa pregare Puddu (che nel frattempo aveva preso il posto di Negri) brava a far cadere la palla nel campo avversario con un astuto secondo tocco. A questo punto ci si aspetta un Fun Food aggressivo e spietato. Avviene esattamente il contrario: il secondo e terzo parziale sono da dimenticare per i colori piacentini. Bruno le prova tutte ma la sua squadra diventa impalpabile, lenta e impacciata, incapace di una reazione degna di nota, senza idee.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel quarto set il Fun Food finalmente gioca a pallavolo. Si apre con un ace di Cornelli, primo tempo di Ussi seguito da un ace di Rocca (5-7). Cinque attacchi di Cornelli portano avanti nel punteggio il Fun Food (11-9), ma le biancazzurre non riescono a dare continuità al proprio gioco e l’Anderlini ne approfitta portandosi avanti sul 14-19. Attacco e muro, Cornelli avvicina il Fun Food (21-23), ma non c’è nulla da fare: Modena chiude set e partita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Piacenza - Se ne va la "voce" che ci scaldava il cuore allo stadio, ci lascia il mitico Pio Bosini

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento