rotate-mobile
Volley B1

Volley - Pavidea Steeltrade contro la Dall'Ora

Franco Corraro, tecnico del Bakery, anticipa la trasferta di domenica a domicilio della Coveme San Lazzaro Vip. Temevi la pressione dell'esordio, invece le tue ragazze hanno raccolto i primi 3 punti della stagione. Come giudichi la prova delle...

Franco Corraro, tecnico del Bakery, anticipa la trasferta di domenica a domicilio della Coveme San Lazzaro Vip.
Temevi la pressione dell'esordio, invece le tue ragazze hanno raccolto i primi 3 punti della stagione. Come giudichi la prova delle biancorosse?
«E' stata un'ottima gara. All'inizio c'è stata una fase di studio, ma le ragazze si sono sciolte quasi subito, giocando una pallavolo di alto livello. Sicuramente ci sono alcune piccole cose da rivedere, ma sono soddisfatto: questa squadra ha dimostrato che quando accelera può mettere in difficoltà qualsiasi avversaria».

Secolo 16 punti, Nicolini 14 e Arnoldi 12. Qual è stata la chiave per far esprimere al meglio le tue attaccanti?
«Abbiamo avuto ottime percentuali di ricezione: Nicolini ha avuto l'86% in attacco con 16 palloni giocati e 14 punti. Anche le altre non sono state da meno: abbiamo bocche da fuoco come la Secolo, che mette giù palloni pesanti. Tutta la squadra comunque, anche in una giornata dove magari non eccellente nelle percentuali d'attacco, ha ben figurato: sono soddisfatto della difesa, delle coperture, della ricezione, e, soprattutto del servizio, la nostra arma in più di sabato».

Adesso sotto con San Lazzaro.
«Stiamo lavorando bene. Le nostre avversarie sono una formazione giovane e con un paio di ragazze d'esperienza. Sono molto “fisicate” con elementi sopra l'1,80: un sestetto da prendere con le molle».

La Coveme San Lazzaro nella prima giornata ha superato in quattro set lo Studio Ata Trento. Quali saranno le contromisure da utilizzare?
«Cercheremo di migliorare ogni aspetto che non ha funzionato in toto sabato scorso. Logico dire che se riusciamo ad esprimere l'intensità, l'atteggiamento e la concentrazione che abbiamo messo in campo nei primi due set e mezzo dell'esordio sarà molto dura anche per Bologna».


B1 FEMMINILE - LA PAVIDEA STEELTRADE CONTRO LA CORAZZATA
La Pavidea Steeltrade guarda avanti. La sconfitta nella gara d'esordio sul parquet del Domovip Porcia è stata amara da digerire, ma deve diventare un punto di partenza per imboccare la strada giusta. Il 3-0 finale è stata la conseguenza di un approccio mentale sbagliato, di quella emozione che in una gara d'esordio spesso fa brutti scherzi. Dall'altra parte della rete c'era però una formazione solida a muro ed in ricezione, guidata da due giocatrici capaci da sole di fare la differenza.

La compagine fiorenzuolana, comunque, nei tre set ha saputo dimostrare di possedere qualità, è stata capace di recuperare sei punti e ha avuto anche la possibilità di aggiudicarsi la terza frazione che avrebbe potuto anche riaprire i giochi. Insomma, le rossoblù di Omar Amoros non sono crollate sotto le schiacciate di una formazione decisamente più esperta e questo è un dato confortante.
Sabato sera alle 20,30 ci sarà l'esordio casalingo contro Le Ali Project di Padova, sestetto reduce dal rotondo successo contro il Liu Jo Modena che si è decisamente rinforzato nella campagna acquisti estiva e che può contare su Chiara Dell'Ora, per alcune stagioni pedina della Rebecchi Nordmeccanica in A1.

La Pavidea Steeltrade si troverà di fronte un'altra "corazzata" da affrontare con lo spirito giusto, senza timori reverenziali e confidando sull'apporto del pubblico sempre determinante. Il tecnico Amoros dovrà fare a meno della palleggiatrice Alice Scapuzzi alle prese con problemi fisici e manderà in cabina di regia Veronica Vignola cercando di sfruttarne le qualità tecniche e dinamiche.


B2 MASCHILE - LA CANOTTIERI ONGINA VUOLE SBANCARE IL CONTO ITALIANO
Una “classica” di serie B per cercare il bis. Sabato alle 17 la Canottieri Ongina sarà impegnata a Cerese di Virgilio (Mantova) contro il Conto Italiano Mantova nella seconda giornata del campionato di B2 maschile girone C. Dopo il sofferto successo inaugurale ai danni dei veronesi del San Giorgio Saira (3-2), i monticellesi cercheranno la seconda vittoria contro un avversario storico nella serie cadetta.

QUI CANOTTIERI ONGINA – A presentare l’incontro è il tecnico giallonero Gabriele Bruni. “Veniamo – spiega l’allenatore di Monticelli – da un esordio non particolarmente brillante e questo ci ha spronato a lavorare ancora più sodo in questa settimana. Ci siamo allenati bene e avrò tutti a disposizione, compreso il centrale Merli che sta proseguendo nella preparazione. Ancora una volta, sarà molto importante l’approccio alla gara”.

GLI AVVERSARI – Nell’esordio, il Conto Italiano Mantova ha ceduto in tre set con un triplo 25-23 ai veronesi del Fresko Est nel match disputato a San Bonifacio. “E’ una squadra – osserva Bruni – che fa dell’esperienza un tratto caratteristico con giocatori come l’opposto Speringo, la banda Carlo Alberto Tognazzoni e il regista Nibbio, nostro ex. Mantova sa far bene in ogni fondamentale con tutti i giocatori ed è una formazione temibile”.
Leggi qui tutte le classifiche, i risultati e il programma delle prossime giornate

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley - Pavidea Steeltrade contro la Dall'Ora

SportPiacenza è in caricamento