rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Volley B1

Volley - Domenica a Fiorenzuola il Memorial Samantha Pini

Si alza il sipario sulla terza edizione del "Memorial Samantha Pini", il quadrangolare organizzato dalla Pallavolo Fiorenzuola per ricordare la giovane promessa rossoblù tragicamente scomparsa in un incidente stradale cinque anni fa. Domenica 22...

Si alza il sipario sulla terza edizione del "Memorial Samantha Pini", il quadrangolare organizzato dalla Pallavolo Fiorenzuola per ricordare la giovane promessa rossoblù tragicamente scomparsa in un incidente stradale cinque anni fa. Domenica 22 settembre sul parquet del Palamagni di Fiorenzuola si daranno appuntamento l'Abm Ospitaletto, il Dkc Galliate, formazioni che parteciperanno al prossimo campionato di B2, LA Liu Jo Modena e la Pavidea Steeltrade Fiorenzuola, iscritte alla B1. Quello che diventerà nel corso degli anni un appuntamento fisso del settembre pallavolistico valdardese, arriva nel pieno dell'intenso precampionato della Pavidea Steeltrade che, tra amichevoli, allenamenti e tornei, sta cercando di trovare la condizione ottimale per l'inizio del campionato. Alessia Testa e compagne sono reduci da test interessanti ed impegnativi che hanno dato risposte convincenti.

La vittoria arrivata domenica scorsa nella quinta edizione del "Torneo Avis Aido" disputatasi a Passirano, è stata un piccolo capolavoro, perché nella finalissima contro la solida e combattiva Vistalli Foppapedretti di Bergamo, la Pavidea Steeltrade ha tirato fuori grinta, coraggio, energie fisiche e mentali riuscendo a superare le attrezzatissime avversarie al tie break dopo due ore e quaranta minuti di gioco. Chiara Ferretti è già una leader, il muro funziona, Barbarini sta recuperando dall'infortunio ed è già decisiva, capitan Ambrosini ha il carisma e la esperienza giusta e la manovra scorre fluida sotto la regia di Alice Scapuzzi e Veronica Vignola, mentre le giovani si sono già integrate dimostrando di avere voglia di imparare e migliorarsi. Il Memorial Samantha Pini, dunque, diventa una tappa significativa che sarà da osservare con attenzione e potrà dare ulteriori indicazioni in proiezione.

Il programma del quadrangolare è quello classico per questo genere di manifestazioni: semifinali alla mattina e finali al pomeriggio con le premiazioni conclusive. Alle 9,30 primo atto con il confronto tra le padrone di casa della Pavidea Steeltrade e le bresciane dell'Abm Ospitaletto, mentre a seguire scenderanno sul parquet il Liu Jo Modena e il Dkc Galliate. Gli atti conclusivi dopo la pausa pranzo: alle 15 in palio il terzo quarto posto e alle 17 si giocherà per il trofeo e per scrivere il proprio nome nell'albo d'oro nel quale sono già presenti il Gramsci Pool Reggio Emilia e la Pavidea Steeltrade, vincitrice lo scorso anno per 3-0 contro La Sportiva di Monticelli Brusati.

Domenica, parallelamente al torneo, comincerà anche la campagna abbonamenti per le gare casalinghe del campionato di B1: l'ingresso a tredici incontri è stato fissato in 50 euro, mentre assistere a sei gare costerà 25 euro.

IN AMICHEVOLE SUCCESSO SUL GRAMSCI
GRAMSCI POOL REGGIO EMILIA-PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA 1-3 (19-25, 23-25, 25-23, 27-29).
La Pavidea Steeltrade fa tris. Dopo le vittorie contro la Properzi Lodi e quella del Torneo Avis Aido, le rossoblù fiorenzuolane superano anche lo scoglio della Gramsci Pool Reggio Emilia valido per la prima giornata del quadrangolare infrasettimanale al quale partecipano anche San Damaso e Montale Rangone. La gara è stata interessante ed ha messo in evidenza una Pavidea Steeltrade in continuo progresso e piena di personalità. Amoros sceglie Vignola, Testa, Errichiello, Cester, Ambrosini e Fanelli, con Barbarini pronta al cambio. Le reggiane della ex Sotera sono piuttosto fallose in attacco e per le valdardesi no è difficile staccarsi con decisione grazie ad una manovra ordinata ed efficace (4-10). Il "gap" non scuote più di tanto le padrone di casa che continuano a sbagliare in ricezione, mentre la Pavidea Steeltrade tiene con sicurezza il campo. Il Gramsci prova a recuperare terreno, ma ottiene scarsi risultati ed allora le fiorenzuolane vanno via in scioltezza chiudendo il set 25-19. Secondo atto con Ferretti al posto di Ambrosini, il Gramsci rialza la testa e mette in difficoltà la Pavidea che scivola sotto (4-8). Amoros manda in campo Alice Scapuzzi a rilevare Veronica Vignola in regia, ma il Gramsci sembra più tonico ed allora la panchina valdardese gioca la carta Barbarini che va a sostituire Ilaria Fanelli. Gramsci sempre vivo e pericoloso in attacco, fino a quando un provvidenziale time out di Amoros non riesce a scuotere le valdardesi che vanno al recupero con attacchi tornati efficaci ed una difesa tornata solida. Nicolini entra al posto di Errichiello in difesa, la gara diventa più equilibrata e la Pavidea Steeltrade recupera ancora terreno fino a pareggiare 21-21. Incontro sempre interessantissimo, le valdardesi non mollano e un muro di Barbarini tiene botta ad un Gramsci vitalissimo. Barbarini è in ottima serata e tocca a lei firmare i due punti decisivi con due "murate" perfette (25-23).
Il terzo set vede in campo Alessandra Pisani, mentre Errichiello va in panchina a rifiatare, le fiorenzuolane sono un diesel e fanno fatica a prendere il ritmo giusto, poi quando Alessandra Pisani riesce a mettere giù la palla del pareggio, sembra che la gara torni in discesa per la Pavidea Steeltrade, invece sono le padrone di casa a rimettere avanti la testa (16-19).

Amoros non ci sta e chiama un time out mescolando le carte in tavola. Entra Ilaria Fanelli a sostituire in battuta Noemi Barbarini; Alessandra Pisani si fa murare e il Gramsci rivede il vantaggio (21-24), allora la panchina rossoblù prova a cambiare qualcosa mandando dentro Errichiello, Nicolini e Barbarini al posto di Pisani, Ghisolfi e Fanelli, ma le reggiane ormai sono lanciate e vannjo a chiudere il set 25-23.
Per l'ennesima volta la Pavidea Steeltrade va al quarto set che sembra non discostarsi troppo dai precedenti, perché Alessia Testa e compagne partono lente consentendo ad un Gramsci rivitalizzato di andare a "+5" (9-14). La gara è difficile, le rossoblù sono in difficoltà, entra Luisa Nicolini al posto di Valentina Cester in seconda linea, mentre Ilaria Fanelli va a dare il cambio a Marta Ghisolfi. Solito copione con il Gramsci sempre di slancio e fiorenzuolane costrette ad inseguire. Torna in campo Valentina Cester, la gara si rivitalizza e la Pavidea comincia a giocare con maggiore scioltezza. Veronica Vignola va a punto con un delizioso pallonetto, ma il Gramsci è sempre avanti fino a quando Ilaria Fanelli piazza tre muri vincenti consecutivi che significano pareggio (24-24). La Pavidea Steeltrade adesso ci crede, la gara è sempre incertissima, poi Noemi Barbarini mette giù la palla del sorpasso e la capitana Lisa Ambrosini chiude i conti (29-27).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley - Domenica a Fiorenzuola il Memorial Samantha Pini

SportPiacenza è in caricamento