rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Volley B1

Volley - Bakery, scontro da brividi con Le Ali Padova

Dopo cinque successi in altrettante gare di campionato il Bakery si prepara allo scontro diretto di domenica alle 18, quando affronterà in trasferta Le Ali Padova, formazione ancora imbattuta in regular season e che ha solamente un punto in meno...

Dopo cinque successi in altrettante gare di campionato il Bakery si prepara allo scontro diretto di domenica alle 18, quando affronterà in trasferta Le Ali Padova, formazione ancora imbattuta in regular season e che ha solamente un punto in meno delle piacentine in classifica. Coach Franco Corraro analizza il percorso della sua squadra in vista del big match che vale la vetta del girone B di B1 femminile.

Con Martignacco è arrivata la quinta vittoria consecutiva, raggiunta per altro in 3 set. Al di là dei parziali, che farebbero pensare ad una gara senza storia, ci sono state fasi molto combattute. Qual è il tuo giudizio sulla prova delle tue ragazze?
«Ad essere onesto non ho mai avuto paura di perdere il match: ho visto la mia squadra in controllo per quasi tutta la partita. Ho ripetuto alle ragazze di mantenere alta la concentrazione, non distrarsi: nella fase centrale del secondo set, quando sembrava si fosse già in dirittura d'arrivo, ci siamo fatte raggiungere, commettendo qualche piccolo errore. Sono lievi cali che possono starci nell’arco di una partita».

Purtroppo c’è stato poco tempo per festeggiare: dopodomani sarete già impegnati in una gara con in palio la vetta della classifica a Padova. Possiamo parlare già di scontro diretto?
«Sicuramente. Oltre a noi, Trento, Porcia – Pordenone - e Bologna le patavine sono le favorite per la vittoria del campionato. Non sarà un incontro facile, ma questo vale anche per Padova: credo che sarà una bella gara , perché ci sono giocatrici che porteranno in campo un tasso tecnico di categoria superiore».

Quali sono gli aspetti su cui hai lavorato maggiormente in settimana?
«Trattandosi di uno scontro diretto non ho avuto bisogno di stimolare ulteriormente le ragazze a livello di atteggiamento, perché tutte sanno perfettamente quanto sia importante questa sfida»

Uno scontro al vertice con i fiocchi quindi?
«Non c'è dubbio: anche loro non hanno mai perso e sono seconde in classifica. Questo è il primo scontro diretto, ufficiale, della nostra stagione».

B1 FEMMINILE - PAVIDEA STEELTRADE, BISOGNA MUOVERE LA CLASSIFICA
Pavidea Steeltrade, rabbia e delusione. Le rossoblù di Omar Amoros hanno incassato un'altra sconfitta nel testa a testa contro l'Isuzu Enermia 434 Cerea, ma avrebbero meritato altra sorte. Si va avanti allora puntando a migliorarsi, ad acquisire esperienza, ad imparare dagli errori e tenendo sempre in prima fila grinta, carattere e voglia di cambiare il futuro. La sconfitta del Palasanvito deve insegnare molto e la certezza è quella che le ragazze riescano a trovare la strada giusta che porti fuori dal tunnel. Intanto sabato alle 20,30 si riaprono le porte del Palamagni per ospitare il Brunopremi Bassano del Grappa, formazione di medio-bassa classifica presieduta da Antonio Passuello e guidata dai tecnici bulgari Atanas Malinov e Kamelia Arsenov, scelti perché capaci di lavorare su un organico giovane che possa dare soddisfazioni in tempi brevi. Nell'albo d'oro della società vicentina, infatti, figurano lo scudetto conquistato nel 2012 con la formazione Under 16, la Coppa del Veneto del 2013 e due campionati provinciali Under 18 vinti nel biennio 2012-2013, oltre alla promozione in B/1 arrivata nel 2012 sulla scia di un campionato a toni acuti.

L'organico a disposizione dello staff tecnico è composto da giocatrici di età compresa tra i diciotto anni del centrale Sonia Compostella ed i quindici dell'altro centrale Alexandra Botezat, della palleggiatrice Ulrike Bridi e dell'opposto Alice Pamio, quattro perni pieni di dinamismo attorno ai quali ruota tutto il meccanismo rossonero. Un complesso molto equilibrato che non possiede veri e propri leader, ma sa farsi valere sul campo sfruttando le notevoli qualità tecniche. Un altro ostacolo abbordabile sul cammino della Pavidea Steeltrade che questa volta avrà dalla propria parte il fattore campo spesso decisivo quando regna l'equilibrio. Arbitri del confronto saranno Alessio Barbagallo di Alessandria e Lorenzo Paolicelli di Torino.

B2 MASCHILE - CANOTTIERI ONGINA IN CASA DELLA CENERENTOLA
Sesto impegno di campionato per la Canottieri Ongina, attesa sabato dalla trasferta più lunga della stagione: quella di Bolzano, dove alle 20,30 i gialloneri monticellesi saranno ospiti dei padroni di casa dell’Avs Mosca Bruno, ancora fermi a quota zero, mentre Merli e compagni sono secondi con cinque vittorie su cinque e a un solo punto di distacco dalla capolista Viadana.

QUI CANOTTIERI ONGINA – I gialloneri cercano la sesta vittoria e sono reduci dal 3-0 casalingo rifilato ai veronesi dell’Avesani Isola della Scala. A presentare il match di Bolzano è il tecnico Gabriele Bruni. “Cerchiamo – spiega Bruni – di dar continuità al nostro gioco, che necessita di progressivi passi avanti in intesa, avendo anche diversi giovani. Ora non guardiamo il risultato, anche se cercheremo di disputare la miglior partita possibile”. Per la trasferta di Bolzano, la Canottieri Ongina avrà tutti a disposizione.

GLI AVVERSARI – A guidare in panchina l’Avs Mosca Bruno Bolzano è il tecnico marchigiano Andrea Burattini, che proviene dalla pluriennale esperienza nelle giovanili di Trento, dove alcuni anni fa ha guidato anche la prima squadra. Finora, la formazione altoatesina ha collezionato cinque sconfitte in altrettanti incontri, conquistando solamente due set in due distinte partite. “Le loro migliori individualità – osserva Bruni -  sono l’opposto Sabellini, esperto in categoria, e il centrale Mosaner, ex giovanili di Trento ed ex Mantova”.
Leggi qui risultati, classifiche e prossimi turni della Serie B

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley - Bakery, scontro da brividi con Le Ali Padova

SportPiacenza è in caricamento