rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Volley B1

Volley B - Il Bakery affronta la giovane Liu Jo

Dopo i successi con Udine e San Lazzaro, il Bakery si prepara ad affrontare al Pala Franzanti il derby contro la Liu Jo Modena. Filippo Amani, che con Giuseppe Cremonesi è il braccio destro di Franco Corraro alla guida tecnica delle biancorosse...

Dopo i successi con Udine e San Lazzaro, il Bakery si prepara ad affrontare al Pala Franzanti il derby contro la Liu Jo Modena. Filippo Amani, che con Giuseppe Cremonesi è il braccio destro di Franco Corraro alla guida tecnica delle biancorosse, snocciola le possibili insidie della sfida che andrà in scena sabato sera alle 20.30.

Per voi è stato un avvio di campionato positivo. Cosa c’è da migliorare ancora a livello tecnico?
«Difficile parlare di tecnica in una squadra che vanta tante campionesse come Secolo e Nicolini; ci sono poi tante giocatrici forti per questa categoria, che pur non avendo esperienze in serie A, possono essere determinanti in campionato. Sono convinto che si possa comunque migliorare, siamo all’inizio dell’anno ed è nostro dovere provare a crescere in ogni fondamentale, soprattutto al servizio. Sono comunque tutte tappe di un percorso che abbiamo messo in preventivo».

Com'è il tuo rapporto con coach Franco Corraro e con Giuseppe Cremonesi?
«Personalmente sono felicissimo di far parte di questa avventura. Conoscevo già Franco, ma l’amicizia si è rafforzata l’anno scorso, quando andavo, ogni lunedì, a dargli man forte con la squadra, che poi ha vinto il campionato di B2. Quanto a Giuseppe Cremonesi non lo conoscevo, ma abbiamo instaurato un buon rapporto già a partire dalla preparazione. Com’è successo per le ragazze, penso che il torneo di Carcare abbia fatto da collante anche per i membri dello staff. Giuseppe è una persona che ha grande esperienza, con trascorsi anche in serie A. Tutti i consigli di queste due figure sono per me oro colato per poter crescere nella mia carriera»

Al Pala Franzanti andrà in scena il derby con Modena. Come avete preparato questa sfida?
«Affrontiamo il settore giovanile della Liu Jo, formazione che milita in A1. Sono ragazze molto giovani, ma temibili: dovremo cercare di non farle giocare. Sono comunque convinto che attaccandole come sappiamo potremmo metterle in difficoltà e dire la nostra. Come ogni gara è da prendere con le pinze, senza sottovalutare l’avversario».

Cosa temi della formazione modenese?
«Sono ragazze giovani, magari non hanno ancora una grossa esperienza ed una tecnica eccelsa, ma a livello fisico potrebbero crearci qualche problema, potendo disporre di giocatrici con un’altezza importante. Noi però non possiamo farci spaventare: abbiamo già pronte le nostre contromosse».

B1 FEMMINILE - PAVIDEA STEELTRADE, ATTO TERZO CON MONTALE
Emilbronzo 2000 Montale Rangone-Pavidea Steeltrade atto terzo. La B1 consuma la terza giornata e sabato alle 18 sul parquet modenese della "Anna Frank" la Pavidea Steeltrade si ritrova di fronte quella formazione che è già stata avversaria nel quadrangolare conclusosi alla immediata vigilia del campionato.

L'Emilbronzo 2000 di Montale Rangone è una formazione decisamente alla portata della Pavidea Steeltrade e l'ha ampiamente dimostrato in precampionato, ma va affrontata con uno spirito molto diverso da quello visto fino ad ora: il team allenato da Marcello Mescoli è uscito con le ossa rotte dalla trasferta contro l'Atomat Udine nella quale, però, ha confermato di essere duro da abbattere e avere una intelaiatura di buon livello tecnico. Irene Fontana ed il libero Lara Bottecchi sanno il fatto loro e saranno le giocatrici da tenere nel mirino, assieme a Giulia Scalabrini sempre presente ed utilissima nelle diverse situazioni tattiche. Insomma, un cliente scomodo, ma non trascendentale. Bisognerà però cambiare registro e interpretare la gara in modo diverso, con una mentalità da serie B. Amoros farà ancora a meno dell'infortunata Alice Scapuzzi, mentre è quasi sicuro il recupero di Lisa Ambrosini, pedina importantissima per carisma ed esperienza, componenti che, allo stato attuale delle cose, diventano fondamentali. L'incontro sarà arbitrato da Gianluca Urbano e Riccardo Lucini di Lucca.

B2 MASCHILE - LA CANOTTIERI ONGINA OSPITA COSTA VOLPINO
Tre punti e una prova convincente. Sabato scorso a Cerese la Canottieri Ongina ha espugnato il campo del Conto Italiano Mantova con un rotondo 3-0, conquistando il bottino pieno e la seconda vittoria in altrettante partite. Oltre al risultato positivo, due sono stati gli aspetti importanti a livello di dettagli: il carattere e l'apporto della panchina.

«Siamo stati bravi – spiega il libero monticellese Filippo Tencati – a rimanere attaccati agli avversari nel terzo set, quando eravamo sotto 9-5 e non abbiamo fatto scappare Mantova, rimontando e chiudendo 3-0. Nel complesso, abbiamo fatto bene nella fase punto”. Quindi aggiunge. “Gli ingressi dalla panchina sono stati molto importanti e la completezza della rosa potrà essere un'arma importante per noi».

Sulla stessa lunghezza d'onda il tecnico Gabriele Bruni. «Attacco e muro sono stati ottimi, la fase punto buona e possiamo migliorare nell'impostazione del contrattacco, perché non sempre il secondo tocco è stato di qualità. L'aspetto più importante di questa partita è stato l'atteggiamento, con la rimonta del terzo set e gli ingressi molto positivi di chi aveva iniziato in panchina come Alikaj, Manfredi e De Biasi. Abbiamo conquistato tre punti molto importanti, reagendo dopo le difficoltà mostrate all'esordio». Sabato match casalingo alle 21 a Monticelli contro Costa Volpino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley B - Il Bakery affronta la giovane Liu Jo

SportPiacenza è in caricamento