Questo sito contribuisce all'audience di

Volley B - Bakery, arriva la capolista Padova

Sono sette i successi consecutivi in regular season per il Bakery Piacenza. Le biancorosse da svariate settimane stanno affrontando un percorso di crescita tecnica e mentale e il lavoro in palestra sta dando i suoi frutti: domenica scorsa le...

Beppe De Biasi, schiacciatore della Canottieri Ongina
Sono sette i successi consecutivi in regular season per il Bakery Piacenza. Le biancorosse da svariate settimane stanno affrontando un percorso di crescita tecnica e mentale e il lavoro in palestra sta dando i suoi frutti: domenica scorsa le piacentine hanno sfoderato una prova d’orgoglio ribaltando lo 0-2 iniziale contro le friulane del Martignacco. Ogni percorso che si rispetti presenta però delle prove da superare: alle 20.30 di sabato ce n’è una davvero tosta per le piacentine, che ospiteranno al PalaFranzanti la capolista Le Ali Project Padova. Una partita che va ben al di là dei semplici 3 punti in palio.

A Udine si è vista una reazione da grande squadra
«Non abbiamo iniziato benissimo la partita, poi però abbiamo cambiato passo: siamo state più ordinate e più lucide in alcune situazioni tattiche, raggiungendo gli obbiettivi che ci eravamo prefissate. Forse è mancato l’approccio. Del resto con una squadra come Martignacco, che in casa è sempre insidiosa, serviva una partenza importante».

Sabato lo scontro con la capolista. Quali le caratteristiche tecniche di Padova?
«Padova è una squadra completa. Ha una buona linea di ricezione. Le attaccanti di posto 4 sono brave sia sulla palla veloce che sulla palla alta. Possono anche contare sull’apporto di un centrale importante come Chiara Dall’Ora che offre un contributo importante in attacco e a muro. Questi sono i punti forti, ma penso che la loro arma segreta sia il collettivo».

Quali sono le giocatrici di Le Ali che temi maggiormente?
«Dall’Ora è una pedina importante per la categoria, come del resto lo è Nicolini per noi. Però, mi ripeto, una squadra che perde una sola partita dall’inizio del campionato, per altro al tiebreak, non può non basarsi su una forte organizzazione di gioco e di squadra. Non è solo l’individualità che fa la differenza».

Puoi rivelarci qualche contromisura che avete studiato?
«Dal punto di vista tecnico abbiamo lavorato per cercare di individuare qualche punto debole nel loro gioco, per poterle mettere in difficoltà. Dal punto di vista mentale e delle motivazioni non ci sono particolari raccomandazioni da fare: quando si gioca con la prima in classifica qualsiasi squadra cerca di dare il meglio, e di fare l’exploit. Noi veniamo da una serie importante di risultati e ci terremmo a coronare al meglio questo percorso con un’altra prestazione di alto livello. Vogliamo dimostrare che siamo pronti a giocarci tutto di qui alla fine del campionato».

B1 FEMMINILE - PAVIDEA STEELTRADE, SCONTRO SALVEZZA A BASSANO
Si gira un'altra volta pagina con molti rimpianti e si guarda all'immediato futuro. Domenica 16 marzo alle 18 la Pavidea Steeltrade di Omar Amoros sarà in campo al Palabruel di Bassano del Grappa ospite del Brunopremi, formazione in piena lotta per la salvezza e formata da giovani talenti che i tecnici Malinov e Arsenov stanno facendo maturare. Le vicentine non hanno fatto fatica a superare il fanalino di coda Liu Jo e, soprattutto di fronte al proprio pubblico, sanno trovare gli stimoli giusti. Un'altra battaglia per le fiorenzuolane che dovranno lasciare da parte i retaggi del passato, liberarsi da condizionamenti psicologici e liberare tutte le loro potenzialità. Insomma, dovranno provarci. La gara sarà diretta da Claudio Belluco di Padova e Alberto Fabris di Venezia.
L'incontro di andata disputatosi il 23 novembre 2013 al "Palamagni" si concluse con la vittoria al tie break del Brunopremi e portò il primo punto alla Pavidea Steeltrade.

B2 MASCHILE - CANOTTIERI ONGINA, ARRIVA BOLZANO
Nuovo appuntamento casalingo per la Canottieri Ongina, che sabato alle 21 a Monticelli riceverà la visita degli altoatesini dell'Avs Mosca Bruno Bolzano nella sesta giornata di ritorno del campionato di B2 maschile (girone C). Il quadro è lo stesso della scorsa settimana: i gialloneri sono secondi in classifica a -1 dalla capolista Montecchio e non intendono mollare la presa, a maggior ragione in un turno sulla carta molto favorevole alla rivale.

QUI CANOTTIERI ONGINA - La conquista dei tre punti, dunque, rimane l'obiettivo dei gialloneri, che in questo periodo stanno affrontando diverse formazioni in lotta per la salvezza. Nell'ultimo turno, la formazione monticellese ha espugnato il campo veronese di Isola della Scala e ora è chiamata a far bottino contro Bolzano. L'unico assente della sfida, nelle fila giallonere, sarà il centrale Alberto Merli, reduce dalla lussazione alla spalla rimediata tre settimane fa a Costa Volpino.

GLI AVVERSARI - La formazione altoatesina è in piena lotta salvezza con i suoi 19 punti ed è reduce dalla sconfitta in quattro set contro il Conto Italiano Mantova. In panchina c'è un tecnico di indiscusso valore per la categoria come Andrea Burattini, mentre in campo la squadra è stata rinforzata strada facendo con gli innesti del regista Lazzaro, dell'opposto Andriano e dell'altro laterale Sambucci. "E' una squadra - osserva il tecnico della Canottieri Ongina Gabriele Bruni - rinnovata rispetto all'andata; in particolare, il regista Lazzaro ha dato più solidità in palleggio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento