menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Mazzari, direttore generale del Bakery volley

Stefano Mazzari, direttore generale del Bakery volley

Volley B - Bakery, appuntamento con la storia

L’appuntamento con la storia è alle 20.30 di mercoledì al PalAnguissola. Gara2 di finale play off Bakery-Lilliput, con le piacentine avanti 1-0 nella serie e con il match point ben piazzato sopra la rete. Si tratta di andarselo a prendere e di...

L’appuntamento con la storia è alle 20.30 di mercoledì al PalAnguissola. Gara2 di finale play off Bakery-Lilliput, con le piacentine avanti 1-0 nella serie e con il match point ben piazzato sopra la rete. Si tratta di andarselo a prendere e di schiacciarlo il più forte possibile nel campo avversario, per festeggiare la prima storica promozione in A2. Il successo di sabato scorso a domicilio di Settimo Torinese è un ottimo biglietto da visita, ma il primo incontro della serie ha fatto capire alla formazione di Pistola che mettere a terra l’ultimo pallone non sarà semplice. Servirà il miglior Bakery e solo dopo aver sprecato litri di sudore si potrà, eventualmente, festeggiare. Se invece sarà il Lilliput a espugnare Piacenza allora si deciderà tutto alla bella in calendario il 14 giugno ancora a Settimo Torinese.

GUARDIA - «Abbiamo il vantaggio di giocare in casa - spiega il direttore generale Stefano Mazzari, esperto di promozioni con la Rebecchi - ma di fronte troveremo una formazione che non teme nessuna avversaria, composta da tante giocatrici giovani. Gara1 ha fatto capire che possiamo essere superiori con qualche colpo individuale, soprattutto Secolo e Nicolini sono in grado di fare la differenza, ma contro le torinesi non potremo abbassare la guardia dal primo all’ultimo punto».
Attenzione puntata soprattutto sulle due schiacciatrici di banda, capaci a più riprese di mettere in difficoltà il Bakery. «Biganzoli e Giacomel sono ottime attaccanti per la categoria e possono fare davvero male. Per questo sarà necessario tenere l’attenzione ad altissimi livelli».

COMPLICATA - All’andata Piacenza vinse in quattro set una gara comunque complicata: «A tratti siamo stati superiori, ma la sfida è stata complessivamente equilibrata, come testimonia il 25-23 dell’ultima frazione. E’ stata una sfida lottata fino all’ultimo pallone, come penso sarà anche gara2».

Nessun problema di formazione in casa piacentina, anche se in questi due giorni il caldo all’interno del PalAnguissola si è fatto sentire: «Non so a che temperatura si giocherà la partita, ma sarà uguale per tutti. Noi dobbiamo solo pensare a mettere a terra l’ultimo pallone».
Per favorire un buon afflusso di pubblico la società ha previsto l’ingresso a 2 euro e l’entrata gratuita per tutti i tesserati Fipav sotto i 18 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento