menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Binaghi (Canottieri Ongina)-2

Andrea Binaghi (Canottieri Ongina)-2

Volley B - Bakery a caccia della nona sinfonia

Dopo i 3 punti d’oro ottenuti nella sfida con Padova, il Bakery si concentra sulla gara di sabato sera quando, alle 19, affronterà a Brescia una Millenium immischiata nella lotta per non retrocedere. Oltre ad essere ad un solo punto di distacco...

Dopo i 3 punti d’oro ottenuti nella sfida con Padova, il Bakery si concentra sulla gara di sabato sera quando, alle 19, affronterà a Brescia una Millenium immischiata nella lotta per non retrocedere. Oltre ad essere ad un solo punto di distacco dal terzultimo posto, il team di Nibbio viene anche da una striscia tutt’altro che positiva di risultati con ben tre sconfitte consecutive. Situazione diametralmente opposta quella delle biancorosse, reduci da ben otto vittorie consecutive in regular season e pienamente in corsa per i play off.

Pensi che quella contro Padova sia stata la prestazione più convincente della tua squadra da quando sei arrivato?
«Assolutamente - spiega il tecnico Andrea Pistola - soprattutto per ciò che concerne la continuità. Sono soddisfatto per l’ordine visto in campo. Le mie giocatrici hanno fatto vedere in partita quello che avevamo provato in settimana: credo che questo abbia contribuito non poco a mettere in difficoltà Padova. Sia a servizio che nella correlazione muro difesa siamo state precise, come auspicavo alla vigilia».

Ci avevi detto che una sconfitta vi avrebbe tagliato fuori dalla lotta per il primo posto, invece avete vinto. Dopo questo successo chi è secondo te la favorita per il successo in regular season?
«La favorita a mio modo di vedere rimane Trento, anche perché ha ancora lo scontro diretto con Padova e ben 5 punti di vantaggio su di noi. Obiettivamente in questo momento loro hanno delle chance in più rispetto agli altri. Noi chiaramente giocheremo le nostre carte, anche perché comunque devono ancora venire qui da noi: qualche speranza la abbiamo,ma dovremo prestare la massima attenzione ai prossimi incontri».

Affronterete un’avversaria completamente diversa, che lotta per salvarsi. Cosa temi di Brescia?
«Come tutte le squadre che lottano per non retrocedere penso che affronteranno la partita con una grossa carica agonistica e tanta determinazione. Brescia ha un organico di discreto livello, vanta in rosa una giocatrice molto forte come la cubana Zamora Gil, che ha calcato i palcoscenici di A1 e A2 e che rappresenta un terminale d’attacco molto importante. Hanno avuto qualche problema nell’ultima settimana, ma con il sestetto titolare sono comunque una buona squadra».

L’obbiettivo numero uno è rimanere concentrate quindi?
«Esatto. L’approccio che abbiamo avuto a Martignacco ad esempio non è stato positivo come quello della gara con Padova e l’abbiamo pagato, rischiando di perdere la partita. Nelle prossime due partite mi aspetto che le ragazze abbiamo recepito il messaggio e abbiano maturato la consapevolezza che per essere competitive serve l’atteggiamento giusto dal primo pallone».

B1 FEMMINILE - PAVIDEA STEELTRADE, ADESSO SI PUNTA SULLA DIGNITA’
La fatal Bassano. La sconfitta arrivata sul parquet del Palabruel, ha lasciato segni pesanti. La Pavidea Steeltrade ha perso l'ultimo vagone del treno che porta alla salvezza e, soprattutto, l'allenatore. Omar Amoros ha deciso di farsi da parte. Ha deciso di lasciare il timone della squadra a sette giornate dalla fine di una stagione cominciata con tante speranze e che sta finendo tra lacrime, rimpianti e tante, troppe delusioni. L'uscita di scena del tecnico italo argentino è arrivata nella notte del dopo-Bassano, quella dei lunghi coltelli che finirà per segnare il confine tra passato e futuro. La società rossoblù adesso gira pagina e l'importante sarà finire questa sfortunata stagione con dignità, ritrovando motivazioni, spirito, stimoli ed evitando altre figuracce. Le ragazze lo meritano per tutti i sacrifici fatti e l'impegno messo in ogni allenamento. La salvezza ormai è volata via, ma si possono togliere ancora soddisfazioni. Con la mente già rivolta al futuro che presenterà altri scenari, forse un po' meno importanti, ma comunque stimolanti.

Si gira quindi pagina, si scrive un altro capitolo della stagione provando a sorridere. Sabato 22 marzo le rossoblù torneranno al Palamagni per il primo dei due confronti casalinghi consecutivi dai quali ricavare il massimo. Alle 20,30 toccherà all'Atomat Udine tenere a battesimo la Pavidea Steeltrade del nuovo corso. Un confronto interessante contro un avversario non trascendentale, ma solido e ricco di ottime individualità già messe in evidenza nella gara di andata.

B2 MASCHILE - CANOTTIERI ONGINA, ATTENZIONE ALLE STELLE
Delicata trasferta bresciana per la Canottieri Ongina, di scena sabato alle 18 al PalaGeorge di Montichiari contro il Noleggio Lorini Mantova. La sfida è valida per la settima giornata di ritorno del girone C di B2 maschile, dove i gialloneri sono secondi in classifica a -1 dalla capolista Montecchio, mentre il Lorini è in lotta per la salvezza.

QUI CANOTTIERI ONGINA - A presentare la partita è il tecnico monticellese Gabriele Bruni. "Dovremo essere bravi - spiega Bruni - a fare determinate scelte nel nostro gioco, oltre a sfruttare le nostre caratteristiche. Abbiamo le carte in regola per puntare a far risultato in questa partita". Per la trasferta di Montichiari, la Canottieri Ongina avrà a disposizione l'intera rosa, ad eccezione del centrale Merli: la torre giallonera sta recuperando dalla lussazione alla spalla e ha iniziato la riabilitazione.

GLI AVVERSARI - Il Lorini Mantova può contare su due giocatori da categorie superiori: il martello Marco Molteni e il cubano Benito Ruiz, con alle spalle esperienze anche in A1. Ruiz è arrivato a stagione in corso da Castellana Grotte (A2) e rinforza posto due del Lorini, mentre Molteni viene impiegato in posto quattro. Ad innescarli, le mani esperte del regista Coco, altro nome eccellente. "Il Lorini - osserva Bruni - punta molto sui due attaccanti principali, che ricevono molti palloni e hanno una grande varietà di colpi nel braccio, anche in battuta. Cercheremo di limitarli il più possibile".


Leggi tutte le classifiche della Serie B

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento