Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - La Canottieri punta al poker

Un turno casalingo da sfruttare contro un avversario abbordabile. Sabato alle 21 al palazzetto di Monticelli la Canottieri Ongina sfiderà l’Hasta Volley Asti nella quinta giornata d’andata del campionato di serie B maschile (girone A). La...

Emilio Pazzoni, palleggiatore della Canottieri Ongina
Un turno casalingo da sfruttare contro un avversario abbordabile. Sabato alle 21 al palazzetto di Monticelli la Canottieri Ongina sfiderà l’Hasta Volley Asti nella quinta giornata d’andata del campionato di serie B maschile (girone A). La formazione piacentina è reduce da tre vittorie consecutive e occupa la quarta piazza con 9 punti all’attivo, mentre i piemontesi sono penultimi con soli 2 punti in cascina.

QUI CANOTTIERI ONGINA – La squadra allenata da Massimo Botti e Davide Zanichelli cercherà di prolungare il proprio momento positivo, iniziato con la doppia vittoria casalinga contro Chieri e La Spezia e confermato domenica scorsa sul campo del Sant’Anna Tomcar. Nella sfida contro Asti (duello andato in scena più volte tra B1 e B2 nel corso della storia), la Canottieri Ongina cercherà di approfittare del turno sulla carta favorevole, visto che è in programma anche lo scontro tra la Bre Banca San Bernardo Cuneo (terza con 10 punti, uno in più dei gialloneri) e il Mc Donald’s Crf Fossano, capolista insieme al Parella Torino.
“Affrontiamo – commenta Massimo Botti – una squadra che ha avuto qulache problema all’inizio, che presenta qualche pecca tecnica, ma che gioca sempre con grande cuore e non parte mai battuta. Del resto, ha saputo vincere a Cuneo dove noi invece abbiamo perso all’esordio. In casa nostra, però, dobbiamo farci rispettare, cercando di far leva su un fattore campo che storicamente a Monticelli ha sempre avuto un certo peso. Sfidiamo un avversario da non temere, ma neanche da sottovalutare”. La Canottieri Ongina si presenterà all’appuntamento con l’intero roster a disposizione

L’AVVERSARIO – L’Hasta Volley Asti è una squadra che è stata ripescata in extremis dopo la retrocessione della scorsa stagione dalla B2 alla C. In panchina – da metà settembre – c’è Nicola Burrascano, tecnico astigiano conosciuto anche dalle nostre parti per aver guidato l’under 16 di Vigolzone in ambito femminile.
“Ho accettato questa chiamata – afferma il tecnico dell’Hasta Volley – sapendo di trovare una squadra allestita per la C prima del ripescaggio. Il nostro percorso è in salita, ma devo ammettere senza pressioni particolari. Abbiamo fatto bene con Cuneo e male contro La Spezia. La Canottieri Ongina? E’ una squadra quadrata e molto attrezzata, una delle papabili per salire. Forse ha qualche pecca in ricezione in alcune rotazioni, ma allo stesso tempo dispone di sufficiente talento per mettere a terra ugualmente una palla giocoforza più alta”. Tra gli elementi più rappresentativi di Asti, l’opposto Demichelis, finora il miglior marcatore dell’Hasta Volley. Nell’ultimo impegno erano out Oldani, Gianoglio (recuperato) e Brondolin.

IL TURNO – Questo il programma della quinta giornata d’andata del campionato di B maschile girone A: Volley Parella Torino-Pvl Ceralterra Ciriè, Novi Pallavolo-Volley 2001 Garlasco, Gerbaudo Savigliano-Spinnaker Albisola, Nuncas Sfoglia Chieri-Benassi Alba, Bre Banca San Bernardo-Mc Donald’s Fossano, Canottieri Ongina-Hasta Volley Asti, Zephyr Trading La Spezia-Sant’Anna Tomcar.

LA CLASSIFICA – Mc Donald’s Crf Fossano, Volley Parella Torino 12, Bre Banca San Bernardo 10, Canottieri Ongina 9, Volley 2001 Garlasco 7, Gerbaudo Savigliano 6, Zephyr Trading La Spezia, Spinnaker Albisola, Novi Pallavolo 5, Nuncas Sfoglia Chieri 4, Sant’Anna Tomcar, Pvl Cerealterra Ciriè 3, Hasta Volley Asti 2, Benassi Alba 1.

PAVIDEA ARDAVOLLEY, A MARUDO NON PUOI SBAGLIARE
La Pavidea Ardavolley è attesa ad una trasferta delicatissima a Marudo, in provincia di Lodi. Dopo aver mostrato significativi passi in avanti contro Offanengo, comunque non sufficienti per conquistare la prima vittoria in campionato, la squadra di Marini è attesa ad una importantissima sfida salvezza contro la neopromossa formazione lodigiana.
Marudo dopo aver conquistato con pieno merito la B2, in estate aveva condotto una campagna acquisti che lasciava presagire un torneo di vertice, ma complice qualche infortunio di troppo si è ritrovata, al pari delle fiorenzuolane, nella zona bassa della classifica.
Persa Fontana ha dovuto registrare le defezioni delle centrali Cattaneo e Mazzocchi e quella del libero Galantini. Le lodigiane hanno affrontato gli ultimi tre match sempre con formazioni di emergenza, trasferendo Sotera, ex Pavidea, da banda a centrale.
I punti di forza del Marudo sono l'opposta mancina Martinelli, la centrale D'Adamo e soprattutto Giulia Sotera, che ha lasciato un ottimo ricordo a Fiorenzuola dove ha passato alcuni anni da protagonista. Carattere ribelle ma mano pesante, la ragazza di origine siciliane, come già dichiarato in precedenti interviste, sente tantissimo il match e giocherà motivata al 101%.
La squadra di Marini dovrà dare seguito ai miglioramenti mostrati nelle ultime due partite casalinghe perse al tiebreak contro Brembo e Offanengo, cercando di dimenticare velocemente la bruttissima prestazione di Genova. C'è voglia da parte di tutto lo staff e delle giocatrici di centrare la prima vittoria in campionato e dare respiro ad una classifica pesante e inaspettata. Appuntamento a Marudo sabato 12 novembre alle 21.

ALSENESE, SCONTRO AL VERTICE CON IL GORLA
Dopo un mese di serie B2, la Conad non avrebbe mai immaginato di essere già così protagonista in positivo, visto il suo status di debuttante assoluta nella categoria. Un inaspettato secondo posto in classifica a quota 10 – seppur in coabitazione con altre due formazioni, anche esse neopromosse, che le vale la terza piazza per effetto di vittorie e differenza punti – ad una lunghezza dalla capolista Picco Lecco, già affrontata venti giorni fa perdendo al tie-break.
Sabato sera ad Alseno alle 21 la quinta giornata di campionato propone la sfida contro la Cosmel Gorla, proprio la squadra appaiata in classifica graduatoria e la settimana prossima arriveranno le bergamasche del Caseificio Paleni Casazza, formazione che segue la Conad.
Due gare interne quindi per l’Alsenese che cercherà di sfruttare al meglio il fattore campo, condizione che a queste latitudini di volley conta parecchio, sperando di recuperare le acciaccate e tornare in credito con la disponibilità delle giocatrici, altro aspetto fondamentale per potersi esprimersi al meglio sia in allenamento che in partita.
Le gialloblù recuperano Gorreri nel ruolo di libero titolare, consentendo a Fanzini – che l’aveva sostituita nelle ultime due uscite – di smaltire la noia alla spalla destra riprendendo con calma ad attaccare, ma dovranno vedere solo nelle ultimissime ore se ci sarà Pesce, alle prese con fastidiosi problemi alla schiena. E dall’altra parte della rete non è che stiano tanto meglio: la Cosmel ha infatti recentemente perso per il resto della stagione la centrale Brunella ed ha ancora un paio di ragazze che stanno recuperando da infortuni. Di tutto ciò però mister Scaltriti non si fida e vuole che la sua squadra sia pronta, andando in campo con il miglior sestetto possibile: “E’ un periodo nel quale abbiamo sempre qualche intoppo e facciamo un po’ fatica durante la settimana a svolgere bene il lavoro, però è anche vero che ogni ragazza che è scesa in campo ha dato il massimo e se stiamo andando bene è merito di tutte. Queste situazioni avverse stimolano anche me a tenere le ragazze sul filo del rasoio, cercando di ottenere il meglio da loro. Ho una squadra motivata e la sarà anche in questo weekend contro una formazione molto forte, ancora imbattuta, pur avendo fuori alcune pedine importanti. Dovremo stare attenti al loro attacco e al muro, perché le varesine hanno la centrale Sala che è molto alta e ho visto che blocca e sporca molti palloni. Abbiamo lavorato in quella direzione, poi spero di avere tutte le ragazze a disposizione. Ora la classifica non è veritiera perché si sono giocate ancora poche partite però sono molto curioso di vedere cosa faremo in queste due gare interne, che è un piccolo vantaggio per noi. Cosmel e Casazza sono state costruite bene, con equilibrio e con alcune individualità che sono quasi un lusso per la categoria. Non so quanto raccoglieremo, tirerò le prime somme tra le due sfide, ma sono sicuro che cercheremo di fare del nostro meglio come sempre”.
A fine novembre poi, al termine del primo quarto di campionato, la Conad potrà tirare un primo bilancio sperando di essere dov’è adesso.
Simone Carpanini
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento