Venerdì, 19 Luglio 2024
Volley B

Canottieri Ongina e Sangiorgio, obiettivo playoff raggiunto

Le due squadre piacentine proseguiranno la stagione con l'obiettivo del salto di categoria. Vincono anche Vap, Miovolley e Alsenese

Una sconfitta dal sapore dolce. In serie B maschile, la Canottieri Ongina cede al tie break a Santo Stefano di Magra (La Spezia) contro i padroni di casa targati Zephyr Mulattieri ma grazie al punto conquistato può festeggiare la qualificazione matematica ai play off con una giornata d'anticipo. Ancora una volta, per la formazione piacentina sarà post-season, un traguardo che ormai sembra essere diventata una piacevole abitudine per il sodalizio del presidente Fausto Colombi, due anni fa - giusto per rimanere nella storia recente -  arrivato all'atto conclusivo per l'A3 contro Garlasco e lo scorso anno eliminato da Monselice. Quest'anno, però, per Monticelli il pass assume un valore particolare, essendo arrivato al culmine di un'annata particolarmente travagliata dal punto di vista degli infortuni, con di fatto la squadra al completo per una manciata di allenamenti nell'arco della stagione.
"E' stata - commenta coach Gabriele Bruni - una partita non bella, forse perché entrambe le squadre si giocavano un bel pezzo del rispettivo campionato. Ci sono stati tanti errori che non hanno mai fatto decollare il nostro gioco; il fondo diventato scivoloso a causa della condensa ha reso ancora di più difficile giocare sopratutto nel secondo set dove almeno quattro scivoloni hanno visto protagonisti i nostri giocatori per fortuna senza conseguenze fisiche. Sull'1-1 abbiamo ritrovato energie e sopratutto i ragazzi hanno ritrovato delle buone percentuali in attacco, questo con una buona applicazione nella fase break ha portato alla vittoria del terzo set. Immagino che come noi altre squadre siano alle prese con infortuni e problemi fisici, e anche se non viene capito, abbiamo operato dei cambi anche per preservare i giocatori, che in questo momento stanno giocando senza allenarsi tutta la settimana. Adesso ci saranno due giorni di riposo per poter affrontare al meglio dal punto di vista fisico l'ultimo impegno del campionato e poi penseremo ai play off".
Sabato alle 18 a Monticelli ultimo atto di regular season contro il Cus Genova, poi De Biasi e compagni si prepareranno in vista del girone tra le seconde dei gironi A (Canottieri Ongina), B (ancora da definire) e C (Caselle).

ZEPHYR MULATTIERI-CANOTTIERI ONGINA 3-2
(23-25, 25-16, 20-25, 25-19, 16-14)
ZEPHYR MULATTIERI: Facchini 12, Nannini 9, Grassi, Bottaini 1, De Matteis 5, Magnani 26, Ruggeri (L), Salsi 10, Vescovi, Conti. N.e.: Sisti, Vignali (L). All.: Marselli
CANOTTIERI ONGINA: Ramberti 3, Chadtchyn 13, Ousse 8, Miranda 16, Miglietta 10, De Biasi B. 12, Rosati (L), Frascio 6, Boschi 1, Zorzella, Paratici 4, Sala (L), De Biasi M. 2. N.e.: Marcoionni. All.: Bruni
ARBITRI: Fibbi e Forte
NOTE: Durata set 31', 27', 27', 26', 20' per un totale di 2 ore 11 minuti di gioco
Zephyr Mulattieri: battute sbagliate 13, ace 6, ricezione positiva 37% (perfetta 28%), attacco 43%, muri 8, errori 24

---

VAP GALBIATI-ENERCOM FIMI CREMA 3-0

(25-23, 25-21, 27-25)

VAP GALBIATI: Pierdonati, Fabbri, Piomboni, Iacona, Gazzola (Libero), Del Core, Magnabosco, Dodi, Bergonzi. N.E: Muller (L2), Pedrolli, Borri, Mozzi, Arbore. All: Mineo e Chiodaroli

La partita più bella dell'intero campionato di Serie B1 della Vap arriva proprio nell'ultima gara disputata tra le mura amiche contro la forte formazione cremasca dell’Enercom Fimi quarta in classifica.

Chi ha potuto assistere a questo incontro ha goduto di uno spettacolo di altissimo livello con due formazioni che hanno lottato su ogni pallone punto a punto in tutti e tre i set. Ci sono stati molti scambi prolungati con la palla che non cadeva mai a terra merito di incredibili recuperi e ripetuti contrattacchi da entrambe le parti, che hanno entusiasmato il pubblico presente. Le ragazze Vap, forse perché già retrocesse matematicamente e senza più nulla da perdere, hanno giocato con la mente libera e hanno spinto tantissimo fin dalle prime battute mettendo in imbarazzo le più esperte cremasche che probabilmente non si aspettavano di trovare di fronte una formazione tanto agguerrita e determinata.

Resta a questo punto il rammarico che la salvezza di questa squadra sarebbe stata del tutto possibile con un po' più di fortuna nei momenti decisivi del campionato. Infatti negli scontri diretti per non retrocedere giocati ad inizio girone di ritorno, (coinciso col periodo peggiore di forma psicofisica) se le piacentine non avessero avuto la contemporanea defezione di tante titolari avrebbero potuto conquistare una meritata salvezza. 

Oltretutto i 22 punti conquistati fino ad ora (bottino assolutamente di tutto rispetto per una formazione under 18 pura) sarebbero stati più che sufficienti a salvarsi se le bluverdi fossero state inserite in uno degli altri gironi B1 in Italia. Basta infatti guardare le classifiche degli altri raggruppamenti per vedere che praticamente nessuna delle altre retrocesse ha accumulato così tanti punti in graduatoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canottieri Ongina e Sangiorgio, obiettivo playoff raggiunto
SportPiacenza è in caricamento