Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Canottieri, il riscatto è immediato

Gli ingredienti sono la voglia di riscatto, il carattere, il desiderio di salutare per la prima volta il pubblico di casa con un sorriso e la ferrea volontà di conquistare i primi tre punti. Riesce perfettamente con il buco la ciambella della...

Andrea Nasari, schiacciatore della Canottieri Ongina
Gli ingredienti sono la voglia di riscatto, il carattere, il desiderio di salutare per la prima volta il pubblico di casa con un sorriso e la ferrea volontà di conquistare i primi tre punti. Riesce perfettamente con il buco la ciambella della Canottieri Ongina, padrona del match casalingo di Monticelli contro il Nuncas Sfoglia Chieri, battuto 3-0 nella seconda giornata d’andata del campionato di serie B maschile (girone A). Una prova lineare e pressoché impeccabile quella offerta dai ragazzi di Massimo Botti, con il dente avvelenato dopo la sconfitta di domenica scorsa al cospetto del Bre Banca San Bernardo Cuneo. L’obiettivo dei gialloneri era far leva sul doppio turno consecutivo casalingo per rimpinguare la classifica e il primo tempo di questo film è andato in scena con un copione perfetto che non ha lasciato scampo ai piemontesi di Aldo Castagneri, mai in partita come testimoniano anche i nettissimi parziali dei tre set giocati al palazzetto di via Edison. Nel match, impressionante il divario mostrato soprattutto in attacco e a muro: nel terzo tocco la Canottieri Ongina ha chiuso con il 59% di squadra, con un eccellente picco dell’87% di positività nel secondo parziale, mentre il Nuncas Sfoglia non ha mai superato la soglia del 30. Discorso simile per il muro: la prima linea giallonera è stata una costante spina nel fianco di Chieri, come testimoniano anche i 12 block totali contro i 3 ospiti.

Nella metà campo giallonera, a trascinare i monticellesi verso i tre punti sono stati soprattutto gli attacchi di classe di Sandro Caci e Maikel Cardona: lo schiacciatore siciliano si è riscattato con gli interessi chiudendo con 15 punti, tre in più dell’opposto cubano, entrambi in zona 60 per cento di positività. In cabina di regia Giumelli ha diretto bene il gioco, come testimoniano anche i buoni score dell’altro martello Nasari (8 punti) e dei centrali De Biasi e Bonola (10 e 7), questi ultimi mattatori a muro rispettivamente con 4 e 3 block vincenti. Infine, prova di grande solidità del libero Gianluca Bisci, senza macchie in ricezione e sicuro in seconda linea. Nel corso del match, ingressi anche per i componenti della panchina giallonera.
Sabato alle 21 al palazzetto di Monticelli la Canottieri Ongina riceverà la visita degli spezzini targati Zephyr Trading.

CANOTTIERI ONGINA-NUNCAS SFOGLIA CHIERI 3-0
(25-16, 25-10, 25-16)
CANOTTIERI ONGINA: Nasari 8, Bonola 7, Cardona 12, Caci 15, De Biasi 10, Giumelli 4, Bisci (L), Bara, Soavi (L), Filipponi, Miranda, Pazzoni, Binaghi. All.: Botti
NUNCAS SFOGLIA CHIERI: Simonetti, Graziana 7, Sordella 4, Luccato 4, Castelli 1, Loreggia 5, Perlo (L), Piovano, Carlevaris, Agosti 1, Bonelli. N.e.: Masera (L), Bianchi. All.: Castagneri
ARBITRI: Salvemini e Buonaccino D’Addiego
NOTE: Durata set 23’, 21’, 24’ per un totale di 1 ora e 8 minuti di gioco
Canottieri Ongina: battute sbagliate 14, ace 4, ricezione positiva 59% (perfetta 28%), attacco 59%, muri 12, errori 20
Nuncas Sfoglia Chieri: battute sbagliate 5, ace 1, ricezione positiva 69% (perfetta 41%), attacco 25%, muri 3, errori 19.

B2 FEMMINILE - LA CONAD ALSENESE SFIORA L'IMPRESA IN CASA DEL LECCO
Una maratona vera e propria di due ore e un quarto. Per l'atletica leggera sarebbe addirittura record del mondo in campo femminile, per il volley invece diventa una estenuante battaglia a chi sbaglia di meno e dalla quale esce sconfitta al tie break la Conad Alsenese sul campo della Picco Lecco.
Per le ragazze di coach Scaltriti - ora quinte a 4 punti in una classifica guidata a punteggio pieno dalle bergamasche del Caseificio Paleni - si tratta di un grande risultato per come si presentava alla vigilia la partita e soprattutto per come si era messa maledettamente male dopo due set in casa di una delle squadre più accreditate alla promozione.
L'avvio della Conad - partita col solito sestetto e con Fanzini sempre indisponibile - in effetti è traumatico e subito dopo metà set Lecco mette il turbo volando da 11-8 a 21-12 senza lasciare scampo alle alsenesi, che a quel punto iniziano già a pensare al parziale successivo, inserendo Maini e Faccini.
Le cose per le ospiti vanno meglio nella seconda frazione nella quale tornano a giocare come sanno restando sempre a contatto con le lecchesi e, dopo i soliti avvicendamenti (molto positiva la prova al centro di Maini), la Conad riesce ad arrivare fino al 23-24 prima della chiusura sul filo di lana delle padrone di casa.

La fiducia torna nelle mani di Amasanti e compagne che pareggiano la situazione con due set in fotocopia, condotti in vantaggio fin dalle prime battute, e conclusi entrambi sul 25-19 dopo aver sprintato in maniera decisa nel finale.
La Picco Lecco ora ha paura dopo che la Conad è riuscita nella piccola impresa di riequilibrare le sorti che sembravano già segnate ma manca, per le alsenesi, la ciliegina da mettere sulla torta.
Nel tie break le padrone di casa partono forte (8-3) sfruttando il calo fisiologico delle gialloblù di Scaltriti che tuttavia tornano sotto con un contro-parziale arrivando ad una lunghezza di margine (10-9). La Conad forza sbagliando il servizio dando di fatto il "la" al rush vincente della Picco (15-12), ma rientrando dalle rive del lago di Lecco con la consapevolezza di potersela giocare contro chiunque avversario.

PICCO LECCO-CONAD ALSENESE 3-2
(25-16, 25-23, 19-25, 19-25, 15-13)
Pallavolo Picco Lecco: Boscolo 9, A.Lancini 15, Ferrario 14, Mazzaro 17, Losa 4, Quartarella 5, Pastregne (L); Perego 5, Maggi, M.Lancini. N.e.: Moreschi (L), Asiaghi, Ulaj. All.: Borgnolo
Conad Alsenese: Pesce 12, Amasanti 16, Magno 9, Losi 2, Ghisolfi 1, Rovellini 10, Gorreri (L); Maini 10, Faccini 6. N.e.: Fanzini, Canossini, Ghirardotti, Gandolfi (L). All.: Scaltriti
Arbitri: Andrea Gatti, Elena Bartesaghi.
Durata set: 25', 32', 29', 28', 21'. Totale: 2h15'.
Simone Carpanini

B2 FEMMINILE - FIORENZUOLA SI ARRENDE AL TIE BREAK
Tanto cuore non è bastato al Fiorenzuola per avere ragione di un coriaceo Brembo, che fa della difesa la propria forza e davanti si affida soprattutto alla potenza della Cassis e all'intelligenza della Capoferri bravissima a trovare le mani del muro e capitalizzare al meglio i palloni serviti da Di Prisco.
Le biancorosse hanno lottato, Marini ha provato spesso con il doppio cambio di cambiare l'inerzia del match e con le unghie le fiorenzuolane si sono arrampicate al quinto set deciso poi in volata dalle battute di Guerrini e da una decisione molto controversa del secondo arbitro che ha fischiato una invasione a Cattaneo quando invece era stata la Lorenzi a scuotere la rete.
Nel primo set partenza ad handicap delle biancorosse che faticano a trovare il ritmo in ricezione e attacco. Volano le ospiti fino al 17-8, poi con il primo doppio cambio prova una reazione la Pavidea con Ermoli a punto e due ace di Donida, ma un errore in attacco di Tosi e poi la battuta sbagliata di Sfogliano determinano il 25-18 ospite.
Come per incanto nel secondo set si erge a protagonista Serena Tosi, fantasma nella prima frazione, ed è lei a mettere a terra i primi 4 palloni del parziale. Anche Cattaneo esce dal torpore e devasta le bergamasche a suon di fast. Ma il Brembo non molla e complice qualche errore di troppo delle piacentine si riporta 12-12. Ancora Tosi e Cattaneo sugli scudi e locali che prendono quei 2 punti di vantaggio difendendoli coi denti fino alla fine, Hodzic timbra con continuità e il set si chiude con un errore della Cassis: 25-22
Il terzo set si decide sui troppi errori delle piacentine, che regalano con attacchi fuori e infrazioni parecchi punti alle bergamasche. Dopo un inizio in salita, Hodzic trascina le compagne fino al 15-16, poi un erroraccio di Sfogliano apre la strada al break delle ospiti che volano 23-17. Ci provano ancora Cattaneo e Ermoli a ribaltare il set, ma un attacco vincente della mastodontica Cassis chiude la frazione. 25-19
Con Morelli i campo per Sfogliano, le ragazze di Marini partono forte e si issano 8-3 al primo time out tecnico. Reagisce l'indomito sestetto ospite ma Hodzic fa male anche dalla seconda linea, Donida usa bene il muro a proprio favore e Morelli si dimostra difficile da superare: 18-16 per le piacentine al secondo time out. Donida nel finale di set regala il 24-20 a Fiorenzuola che subisce due ace dalla Cassis prima di chiudere 25-22 grazie a un muro di Hodzic.
Nel tie break partenza razzo ospite, poi due ace di Morelli riportano il match in equilibrio sull’8-8. Invasione fischiata a Marina Cattaneo, decisione contestatissima dalla panchina e dal pubblico di casa e Brembo che piazza la fuga vincente con Guerrini al servizio. Finisce 15-11 per le bergamasche.
Partita che ha offerto una bella pallavolo, ricca di scambi lunghi, combattuti e difese da applausi.
Per le biancorosse un deciso passo in avanti rispetto all'opaca prova di Casazza, primo punticino conquistato anche se rimangono tante cose da migliorare, dalla organizzazione del muro fino alla ricezione ancora un po’ precaria e soprattutto bisognerà limitare il numero di errori troppo alto se si vuole essere competitivi in un girone di serie B2 davvero tosto.
Però guardando il bicchiere mezzo pieno da segnalare la bella reazione della squadra dopo aver perso primo e terzo set, una Hodzic puntuale e in crescita e una regia decisamente più precisa e puntuale rispetto alla prima uscita.
Prossima tappa a Genova contro la Serteco che vanta tre punti frutto della vittoria su Marudo e dela sconfitta a domicilio della corazzata Offanengo.

FIORENZUOLA ARDAVOLLEY - BREMBO VOLLEY 2-3
(18-25 25-22 19-25 25-22 11-15)
Fiorenzuola : Donida 14, Cattaneo 9, Messaggi 1, Tosi 12, Ermoli 2, Morelli 6, Sfogliano 2, Vignola 3, Hodzic 20, Scapuzzi, Coti Zelati (L), Riboni NE, Premoli NE. All. Marini.
Brembo : Bertocchi 7, Signorelli 2, Colantuoni (L), Fogaroli NE, Asperti NE, Galligani, Sala 1, Guerrini 10, Lorenzi 10, Capoferri 16, Di Prisco 5, Cassis 23, D'Agata 7. All. Belotti.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento