menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La festa della Canottieri Ongina (f. Annarita Zilli)

La festa della Canottieri Ongina (f. Annarita Zilli)

Gossolengo e Fiorenzuola appaiate al comando, la Canottieri Ongina resta in testa. VIDEO

Parla piacentino il campionato di Serie B. L'Alsenese conquista il secondo successo consecutivo e sale in classifica

ALSENESE-GORGONZOLA 3-1

Vittoria, fortissimamente vittoria. La Conad Alsenese non aspetta né Santa Lucia né Babbo Natale per i regali e, nel nono turno di campionato, si va prendere con decisione un successo importantissimo nella corsa salvezza, battendo 3-1 (25-19, 15-25, 25-22, 25-23) la Delta Engineering Gorgonzola, salendo a quota 9 (decimo posto) e allungando a due lunghezze la distanza dalla zona retrocessione. Dopo i tre punti ottenuti la settimana scorsa a Monza, le ragazze di Scaltriti erano chiamate a fare altrettanto in un match difficile contro una formazione, quella milanese, con una classifica più tranquilla e reduce da una bella vittoria casalinga contro la quotata Acciaitubi Picco Lecco: l'atteggiamento determinato e grintoso con cui sono scese in campo le gialloblù è stato quello che tutto l'ambiente si aspettava da tempo e che ora sembra averle totalmente rivitalizzate.

Se la vittoria contro l'Euro Hotel Residence era servita per portare il buonumore, questa contro Gorgonzola, abbinata ad una prestazione intensa, soprattutto in difesa (come non si vedeva da tempo), deve essere definitivamente quella della svolta psicofisica per affrontare senza paura e timori reverenziali sia la prossima gara di campionato – derby a Fiorenzuola con la Pavidea Ardavolley, capolista a 24 punti insieme al Busa Trasporti Gossolengo – che il resto della stagione. La prova fornita è stata convincente perché Fanzini e compagne hanno saputo sopperire ancora una volta, come se non bastasse, ad una defezione dell'ultimo momento (risentimento muscolare per Zambelli, non rischiata precauzionalmente) ma soprattutto, dopo aver vissuto un totale black-out nel secondo set – rivivendo gli spettri di qualche settimana fa – nel finale della terza e quarta frazione sono riuscite a gestire i propri punti deboli dell'ultimo periodo, ovvero il punto a punto e la rimonta avversaria senza farsi prendere dal panico, e chiudendo in modo vincente. Una mano l'ha data anche il pubblico che ha aiutato la Conad Alsenese a ritrovare il feeling con la vittoria casalinga che mancava dal 6 maggio, ultima giornata dello scorso campionato contro la Bracco Propatria Milano (3-0).

La partita – Neanche il tempo di pensare di poter replicare il nuovo assetto visto la settimana scorsa che mister Scaltriti deve tornare a fare i conti con le assenze, affidandosi quindi ad un sestetto già visto con la diagonale Losi-Boldrini, Fanzini-Candio in posto quattro, Fava-Rovellini al centro e Gorreri libero mentre coach Rino Santandrea schiera la capitana Franz al palleggio, Vitali opposto, Parravicini ed Alzani in banda, Bifulco e Pettenati centrali e Regiroli libero. L'avvio di match è tutto per le padrone di casa che spingono subito forte sull'acceleratore dopo che le lombarde avevano impattato sul 5 pari: un errore di Parravicini fissa il 10-5 obbligando l'allenatore ospite a un time out discrezionale. Poco dopo deve fare altrettanto anche Scaltriti (10-8) e la sua squadra torna ad avere un margine di sicurezza pur non dando l'impressione di trovare il colpo del kappao. Losi (14-9), Boldrini (17-13), Fava (21-17) firmano i punti dei relativi massimi vantaggi, poi nel finale la Delta non riesce più a passare e un muro di Rovellini su Bifulco decreta il 25-19.

Il secondo set viene giocato a due velocità dalla Conad, trovando il ritmo giusto nella seconda parte quando ormai la situazione era irrimediabilmente compromessa. Le gialloblù faticano pur restando in scia alle ospiti, ma Gorgonzola incanala la frazione a proprio favore con un turno in battuta efficace ed interminabile di Pettenati (11 servizi) che produce un break mortifero: dal 5-9 al 6-18 senza che il time out e l'avvicendamento Nartelli per Boldrini fatti da Scaltriti producano effetto. O meglio, le alsenesi escono dal torpore e tornano a giocare punto a punto con le avversarie ma è troppo tardi per raddrizzare la situazione e Vitali chiude sul 15-25 pareggiando il computo dei set. Gli ultimi due parziali saranno quelli più belli dal punto di vista dell'intensità, con la Conad più determinata per vincerli. Il terzo si apre prima con un sostanziale equilibrio (4-4, 8-8) malgrado le gialloblù sbaglino alcuni palloni decisivi per scavare un solco più ampio. Anzi, a quel punto sono le milanesi ad andare avanti (8-11) fino a quando una "doppia" fischiata a Franz completa la rimonta dell'Alsenese (14-13). Ogni scambio si fa sempre più lungo e ogni punto viene vissuto anche sulle rispettive panchine come quello della vittoria. Il match si vive e si vince anche a livello umorale e le padrone riescono a tenere i nervi saldi quando conta: Rovellini con i suoi muri firma prima il 21-16 e poi il 23-20 ma Parravicini non ci sta riportando le sue ad un'incollatura (23-22). Nartelli (buona la sua prova) e Fanzini fanno il loro dovere e chiudono per il 25-22.

Anche l'ultimo set è simile a quello precedente, con la Delta che scappa fino al 7-11 per poi arrendersi alla voglia di vincere della Conad, dove nel frattempo mister Scaltriti ha inserito in regia Visconti per Losi sperando di raccogliere i frutti sperati. Un ace di Nartelli trova il primo pareggio (13-13), la grinta di Fava inchioda l'altro pari a quota 14, proprio Visconti, con un colpo da beacher fissa il vantaggio (15-14) ed anche Candio contribuisce con due battute vincenti consecutive (23-19) a portare le gialloblù verso la volata finale. La Delta non molla la ruota delle padrone di casa e con Pettenati, Alzani e Vitali arriva nuovamente al -1 (24-23). Il successivo servizio di Alzani finisce in rete e per la Conad Alsenese può esplodere la gioia per una vittoria meritata e fortissimamente voluta.

L'intervista – La ruota della fortuna sembra stia girando a favore della Conad nonostante anche contro Gorgonzola non siano mancati gli imprevisti fisici, ma stavolta la squadra di patron Stiliano Faroldi ha saputo reagire più prontamente rispetto alle scorse defezioni dell'ultimo istante, fornendo una prestazione attenta e gagliarda come non si vedeva da tempo. Tra le protagoniste della serata c'è stata anche Carolina Nartelli (che riceve i complimenti delle compagne), opposto salita dalla panchina e tornata quest'anno ad Alseno (dove aveva già conquistato la B2 nel 2014/15 attraverso i playoff) dopo tre stagioni: “Mi sono ritrovata stasera, sono felice di essere entrata e di essere uscita finalmente dal mio buco nero nel quale ero finita dopo il mio infortunio di inizio stagione, da cui ho recuperato bene, che mi aveva impaurita e che mi aveva condizionato mentalmente, anche un po' per colpa mia. Sono contenta per come abbiamo giocato, da vera squadra, aiutandoci e difendendo tantissimo. Hanno difeso tanto anche le avversarie, ma noi ci abbiamo creduto di più e abbiamo conquistato una vittoria che ci voleva. Purtroppo nel secondo set abbiamo subito un black-out nel mezzo e ci siamo riprese un po' tardi, ma nonostante aver perso il parziale siamo rimaste concentrate e nel terzo siamo entrate con voglia di vincere e credo che si sia visto. Non abbiamo mai mollato e siamo rimaste sempre sul pezzo come dimostrano i finali di terzo e quarto set dove abbiamo gestito alla grande il punto a punto. Nelle ultime settimane siamo state più aggressive, la vittoria di Monza ci ha dato più consapevolezza nei nostri mezzi e voglia di rifarci. Personalmente non è stato semplice il salto dal giocare in serie C in una formazione che purtroppo è retrocessa al disputare un campionato di B2 dove il livello è impegnativo. Il mio problema mentale è stata questa enorme differenza ma ormai ci sto prendendo le giuste misure. Ad Alseno ho ritrovato lo stesso ambiente di tre anni fa ed anche questo è importante per me. La settimana prossima ci sarà il derby contro Fiorenzuola, noi daremo tutto ed entreremo in campo ancor più determinate”.

CONAD ALSENESE-DELTA ENGINEERING GORGONZOLA 3-1

(25-19, 15-25, 25-22, 25-23)

CONAD ALSENESE: Losi 3, Boldrini 3, Fanzini 13, Fava 15, Candio 9, Rovellini 10, Gorreri (L); Nartelli 7, Visconti 1. N.e.: Amasanti, Zambelli, Congedi. All.: Marco Scaltriti, v.all. Marco Marci.

DELTA ENGINEERING GORGONZOLA: Bifulco 8, Parravicini 9, Franz, Pettenati 14, Alzani 4, Vitali 22, Regiroli (L); Clapis 7, Caglio. N.e.: Isabettini, Porchera, Motta, Sala. All.: Rino Santandrea, v.all. Roberto Levati.

ARBITRI: Michela Risi, Marco Antonioli.

NOTE: Durata set: 25', 23', 34', 29'. Totale: 1h51'. Ace: Conad 9, Delta 4. Muri: Conad 10, Delta 12. Attacco: Conad 21%, Delta 24%. Ricezione: Conad 61%, Delta 60%.

Risultati partite 9 dicembre 2017 – 9a giornata B2 Femminile – girone B

Tomolpack Marudo-Ceramsperetta Cusano 3-1

Acciaitubi Picco Lecco-Esperia Cremona 3-1

Conad Alsenese-Delta Engineering Gorgonzola 3-1

Sanda Volley Brugherio-Euro Hotel Resid.Monza 3-1

Csv-Ra.Ma.Ostiano-Busa Tras.Gossolengo 2-3

Uniabita V.Cinisello-Elevationshop.Com Olginate 3-0

Memit Pgs Senago-Pavidea Ardavolley Fiorenzuola 0-3

Classifica: Busa Tras.Gossolengo 24, Pavidea Ardavolley Fiorenzuola 24, Csv-Ra.Ma.Ostiano 20, Acciaitubi Picco Lecco 19, Tomolpack Marudo 19, Uniabita V.Cinisello 17, Elevationshop.Com Olginate 15, Delta Engineering Gorgonzola 11, Ceramsperetta Cusano 10, Conad Alsenese 9, Sanda Volley Brugherio 7, Esperia Cremona 5, Memit Pgs Senago 5, Euro Hotel Resid.Monza 4.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento