Questo sito contribuisce all'audience di

Volley B - Pavidea Steeltrade e Canottieri senza freni

Seconda vittoria consecutiva e primo bottino pieno casalingo per la Canottieri Ongina, che sfoggia una prova di sostanza davanti al pubblico amico di Monticelli e piega in quattro set il Sant'Anna Tomcar nella seconda giornata d'andata del...

Volley B - Pavidea Steeltrade e Canottieri senza freni - 1
Seconda vittoria consecutiva e primo bottino pieno casalingo per la Canottieri Ongina, che sfoggia una prova di sostanza davanti al pubblico amico di Monticelli e piega in quattro set il Sant'Anna Tomcar nella seconda giornata d'andata del campionato di B1 maschile (girone A). Dopo il successo al tie break a Motta di Livenza, la squadra di Bruni si è fatta applaudire anche in casa, conquistando i tre punti contro i piemontesi. Sotto 1-0, i gialloneri piacentini sono riusciti a tenere alta l'asticella del gioco e sono usciti alla distanza, prevalendo su una squadra, quella allenata da Caire, che ha confermato di avere un'ottima organizzazione collettiva.
Pur orfana nell'occasione dello schiacciatore Binaghi (problema addominale), la Canottieri Ongina ha mostrato i muscoli, facendo la differenza con il muro (13 punti a 5 in questo fondamentale) e con l'attacco: buono quello dei torinesi (48 per cento), ottimo quello della formazione del presidente Colombi, con una positività addirittura del 60 per cento. A trascinarlo, l'inossidabile opposto Maikel Cardona, che dopo i 32 punti di Motta si è ripetuto con altri 29 e un'alta efficienza (una murata subita e due errori). Molto preziosi anche i 17 punti del martello Sandro Caci (62 per cento in attacco), in questo match titolare e in diagonale con Daniel Codeluppi. A muro, la Canottieri Ongina ha graffiato di squadra, con i 13 punti ben ripartiti tra i vari giocatori e con il giovane centrale Bonola a segno con 4 block in un fondamentale che ha aiutato i monticellesi nel ribaltare l'esito del match. Per il resto, i quattro parziali disputati hanno visto un andamento lineare, con le squadre che hanno iniziato meglio il set capaci poi di difendere il vantaggio: è successo al Sant'Anna nella prima frazione, poi è sempre riuscito alla Canottieri Ongina.
Prima del match, doppia premiazione illustre in casa giallonera, con il presidente Fausto Colombi che ha consegnato una targa ricordo a due bandiere della Canottieri, il libero Filippo Tencati e il centrale Alberto Merli, con oltre un decennio di militanza a Monticelli.
Sabato alle 18 la formazione piacentina andrà a far visita all'Avs Mosca Bruno Bolzano, altra squadra di alto livello in categoria.

CANOTTIERI ONGINA-SANT'ANNA TOMCAR 3-1
(22-25, 25-21, 25-23, 25-19)
CANOTTIERI ONGINA: Giumelli 3, Caci 17, Botti 6, Cardona 29, Codeluppi 6, Bonola 9, Godi (L), De Biasi 2, Pazzoni. N.e.: Miranda, Boniotti, Binaghi. All.: Bruni
SANT'ANNA TOMCAR: Graziana 12, Giraudo 3, Bernardi 19, Bassani 6, Vajra 10, Vittone 2, Sansanelli (L), Giacobbo 4, Nasari 3, Pagano 4, Fumagalli, Mosso. N.e.: Randone, Chiappino. All.: Caire
ARBITRI: Luca Labanti e Marco Laghi
NOTE: Durata set: 30', 26', 30', 26' per un totale di 1 ora e 52 minuti di gioco
Canottieri Ongina: battute sbagliate 11, ace 3, ricezione positiva 43% (perfetta 19%), attacco 60%, muri 13, errori 24
Sant'Anna Tomcar: battute sbagliate 12, ace 7, ricezione positiva 56% (perfetta 15%), attacco 48%, muri 5, errori 25.

B2 FEMMINILE - PAVIDEA STEELTRADE SENZA FRENI
Pavidea Steeltrade senza freni. Le biancorosse sbancano il palasport di Certosa Pavese con una prova di forza e un’autorità che indicano quanto le ragazze di Giovanni Errichiello potranno diventare protagoniste da qui a maggio. La gara contro le pavesi è finita ancora prima di cominciare, perché in campo il divario tecnico, caratteriale ed agonistico si è visto in modo netto ed inequivocabile. Le padrone di casa hanno confermato di non avere qualità e mezzi per potere districarsi nella categoria: tanta volontà, ma molta inesperienza che alla fine ha fatto la differenza. Gara a senso unico: un'ora e dieci minuti per il tre a zero e andare sotto la doccia.
La Pavidea Steeltrade prende subito le misure e accelera senza pensarci troppo su. Con Barbarini le piacentine volano subito 3-14, Errichiello cambia al palleggio e sulla banda dando gloria e spazio a "Meg" Rocca e Asja Scalera, quest’ultima ripaga la fiducia della panchina entra nel tabellino firmando il set ball che una battuta in rete di Alessandra Pastore mette in archivio (11-25).
Secondo set quasi fotocopia: scattano subito le biancorosse con una sequenza da incubo che inizia con Cateina Errichiello e finisce con un muro di Barbarini su un attacco di Roxana Pricop (3-12). Il set è già in archivio: Caterina Errichiello piazza un missile dei suoi, "Meg" Rocca sbaglia una battuta, Roxana Pricop la imita e consegna il set ball alle fiorenzuolane che un palleggio sbagliato di Alessandra Pastore chiude (14-25). Mezz'ora di gara o poco più e già al terzo set, fosse una gara di baseball ci sarebbe la manifesta inferiorità: divario enorme.
Spiccioli di gloria per la Impresa Colombo che tiene il ritmo avversario fino al 6-6, poi le fiorenzuolane decidono che la ricreazione è finita e tornano a darci dentro fino al pallone decisivo di Barbarini per il definitivo 16-25. Pavidea Steeltrade quasi perfetta. Ma è stato tutto troppo facile. Sabato a Garlasco sarà un'altra musica.

IMPRESA COLOMBO CERTOSA PAVESE-PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA 0-3
(11-25, 14-25, 16-25).
IMPRESA COLOMBO: Sassi, Monti , Magni 3, Bottani (L2), Razzano, Vanin(L), Albano 4, Pricop 2, De Col, Ermoli 4, Bellinzona, Terragno 1, Pastore 3, Galeone 1. All. Antonio Rinaldi. II° all. Jacopo Invernizzi.
PAVIDEA STEELTRADE: Morelli, Hodzic, Vignola 1, Guccione 6, Rocca 1, Barbarini 11, Picco, Sotera 8, Errichiello 12, Scalera 1, Pedemonte 6, Testa (L), Riboni (L2). All. Giovanni Errichiello. Aiuto allenatore: Max Dioni, Davide Conti.
ARBITRI: Giuseppe Brezzi di Catanzaro e Valerio Rusconi di Lecco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

Torna su
SportPiacenza è in caricamento