Questo sito contribuisce all'audience di

Volley B - La Pavidea non si ferma più

Si ferma a quota sette la striscia di successi consecutivi della Canottieri Ongina, caduta sabato in casa nel match di serie B maschile contro il Volley 2001 Garlasco (1-3). La squadra piacentina allenata da Massimo Botti e Davide Zanichelli ha...

Volley B - La Pavidea non si ferma più - 1
Si ferma a quota sette la striscia di successi consecutivi della Canottieri Ongina, caduta sabato in casa nel match di serie B maschile contro il Volley 2001 Garlasco (1-3). La squadra piacentina allenata da Massimo Botti e Davide Zanichelli ha incassato la prima sconfitta stagionale interna (la seconda complessiva dopo quella inaugurale a Cuneo), uscendo dal rettangolo di gioco amico senza incamerare nemmeno un punto. L’inatteso passo falso ha rimescolato le carte nella zona play off della classifica, con la capolista Parella Torino che ne ha approfittato per volare a +4 (24 punti), mentre la Mc Donald’s Crf Fossano ha mandato in porto l’operazione-aggancio al secondo posto a quota venti.
E’ amaro, dunque, il congedo dei gialloneri dal pubblico amico di Monticelli per quanto riguarda l’anno solare 2016, che verrà chiuso sabato dalla trasferta torinese di Ciriè nel match contro la Pvl Ceralterra che chiuderà gli impegni pre-sosta natalizia. A regalare il sapore dell’ulteriore beffa nella sfida contro Garlasco ci pensano le statistiche, che curiosamente premiano un po’ ovunque la Canottieri Ongina, eccezion fatta per il numero di errori (26 a 20). Difficile, dunque, spiegare con i canoni abituali i motivi del ko, con il terzo set a senso unico (25-8) che aggiunge qualche pizzico di rammarico in più.
Un avvio difficile di partita non ha agevolato il compito di Giumelli e compagni, mentre poi nell’economia del match pesa il secondo parziale dove la Canottieri Ongina ha ceduto 26-28 dopo aver condotto spesso e volentieri nel punteggio. Imponente la reazione della terza frazione (25-8), che poi ha avuto l’onda lunga anche in avvio di quarto set (8-2), ma anche in questa occasione i piacentini hanno sprecato una chance importante per provare a trascinare gli avversari al tie break.
Una giornata storta, dunque, che sommata alla maggiore concretezza ha portato al risultato negativo che però non cancella quanto di buono fatto dalla Canottieri Ongina in queste prime nove partite di campionato. Ora l’obiettivo è chiudere al meglio il decimo impegno per poi tirare il fiato e lavorare nella sosta in vista della ripresa del campionato.

Risultati nona giornata serie B maschile girone A
Gerbaudo Savigliano-Pvl Cerealterra Ciriè 3-1
Bre Banca San Bernardo-Novi Pallavolo 1-3
Nuncas Sfoglia Chieri-Parella Torino 2-3
Canottieri Ongina-Volley 2001 Garlasco 1-3
Hasta Volley Asti-Mc Donald’s Crf Fossano 0-3
Zephyr Trading La Spezia-Benassi Alba 1-3
Sant’Anna Tomcar-Spinnaker Albisola 3-0
Classifica: Volley Parella Torino 24, Canottieri Ongina, Mc Donald’s Crf Fossano 20, Novi Pallavolo 17, Volley 2001 Garlasco 16, Bre Banca San Bernardo Cuneo 15, Sant’Anna Tomcar, Gerbaudo Savigliano 13, Benassi Alba 12, Zephyr Trading La Spezia, Nuncas Sfoglia Chieri 11, Spinnaker Albisola 8, Pvl Ceralterra Ciriè 7, Hasta Volley Asti 2.


CANOTTIERI ONGINA-VOLLEY 2001 GARLASCO 1-3
(20-25, 26-28, 25-8, 21-25)
CANOTTIERI ONGINA: Nasari 10, De Biasi 13, Cardona 18, Caci 12, Bonola 10, Giumelli 8, Bisci (L), Bara, Miranda 1, Pazzoni, Binaghi. N.e.: Filipponi, Soavi (L). All.: Botti-Zanichelli
VOLLEY 2001 GARLASCO: Moro F. 12, Salvatori 4, Moro A. 4, Monni 12, Peschiulli 6, Signorelli 20, Procopio (L), Gogna, Testagrossa 2. N.e.: Nifosi, Giuliani (L), Colombo M.. All.: Colombo G.
ARBITRI: Labanti e Libardi
NOTE: Durata set: 26’, 30’, 18’, 26’ per un totale di 1 ora e 40 minuti di gioco
Canottieri Ongina: battute sbagliate 13, ace 8, ricezione positiva 69% (perfetta 36%), attacco 55%, muri 9, errori 26
Volley 2001 Garlasco: battute sbagliate 10, ace 4, ricezione positiva 55% (perfetta 38%), attacco 45%, muri 7, errori 20.

B2 FEMMINILE - L'ALSENESE RIPRENDE A CORRERE
Reazione doveva essere, reazione è stata col massimo risultato. La Conad Alsenese torna dal quartiere San Teodoro di Genova con un bel 3-1 in rimonta ai danni della Serteco Volley School conservando la vetta solitaria a quota 23 e mantenendo sempre una lunghezza di vantaggio sulla coppia Offanengo e Cosmel Gorla, vittoriose entrambe per 3-0 rispettivamente in casa con Esperia Cremona e fuori con Sanda Volley Brugherio. Ora la sfida interna - ultima del 2016 prima della sosta natalizia - con la Tomolpack Marudo diventa importante per cercare di trascorrere le feste ancora davanti a tutti e col morale alto in vista poi dello scontro diretto al rientro ad Offanengo il 7 gennaio.
L'obiettivo principale delle piacentine erano sì i tre punti ma soprattutto ritrovare quel gioco smarrito nella gara contro Brembo e alla fine possono dirsi ampiamente soddisfatte della missione ligure, di fronte ad una formazione motivata come la Serteco (ora nona a 11 punti, di cui 9 ottenuti in casa), benché la fluidità viste nelle settimane scorse sia in fase di perfezionamento.
La Conad si presenta al PalaSerteco con una defezione last minute come sette giorni fa, stavolta è la centrale Ghisolfi a restare ai box causa il riacutizzarsi di un dolore ad un ginocchio e mister Scaltriti schiera un sestetto obbligato con Losi-Amasanti in diagonale, Pesce-Fanzini in banda, Maini-Rovellini al centro e Gorreri libero.
Le padrone di casa partono forte, mettono le gialloblù subito alle corde (5-8), ne subiscono un piccolo ritorno a metà (16-14) ma restano in pressione sul finale (19-21) grazie al braccio pesante di Talamazzi prima che Caporaso blocchi un attacco di Rovellini per il 23-25.

Gli spettri della sconfitta con Brembo si fanno ancora sentire tra le fila della Conad che, in un secondo set vissuto sulla falsariga di quello precedente, non riesce a scuotersi di dosso le avversarie (7-8, 16-14 e 21-19). A differenza di prima, lo spunto vincente è delle ospiti che con Amasanti pareggiano sul 25-21.
A quel punto l'Alsenese sembra sbloccata psico-tecnicamente e lo palesa immediatamente nel terzo parziale, conducendolo con ampio margine (8-3, 16-8, 21-13) salvo una leggera flessione sul finale prima che nuovamente capitan Amasanti griffi il 25-20.

Manca poco per fare bottino pieno ma la quarta frazione, avvincente e spettacolare, si rivela decisamente la più difficile per le ragazze di patron Faroldi. E anche quella che testimonia il loro rilancio in prospettiva futura. Tuttavia è la Serteco che viaggia sui binari veloci del primo set restando sempre in testa (3-8, 12-16, 17-21) e quando tutto lascia presagire ad un altro tie-break (entrambe reduci da quello dello scorso turno rispettivamente contro Esperia Cremona e Brembo) ecco la reazione rabbiosa della capolista, fatta tutta di orgoglio, carattere e qualità. L'Alsenese assesta un break tremendo, portando le rivali ai vantaggi e poi passando con un errore delle genovesi sul 26-24, archiviando la pratica nel modo migliore.
L'ultimo sforzo della Conad sarà quello di fare il proprio dovere la settimana prossima contro la Tomolpack, ripartendo dal riscatto di Genova.

SERTECO VOLLEY SCHOOL GENOVA-CONAD ALSENESE 1-3
(25-23, 21-25, 20-25, 24-26)
Serteco V.School Genova: Stasi, Mwehu, Caporaso, Rossi, Fontana, Talamazzi, Perata (L); De Marco, Montedoro, Bernabè, Villa, Poggi, Pilato. All.: Renato Spirito
Conad Alsenese: Pesce 4, Fanzini 14, Maini 11, Amasanti 20, Losi 6, Rovellini 11, Gorreri (L); Magno 4, Faccini. N.e.: Canossini, Ghirardotti, Gandolfi (L), Ghisolfi. All.: Marco Scaltriti
Arbitri: Duccio Olivieri, Giuseppe Lizzari.
Durata set: 28', 29', 29', 39'. Totale: 2h05'.
Simone Carpanini

B2 FEMMINILE - PAVIDEA, TERZA VITTORIA CONSECUTIVA
Terza vittoria consecutiva (quarta nelle ultime cinque partite) per la Pavidea Fiorenzuola che si impone con autorevolezza sulla Normac Genova e migliora sensibilmente la propria classifica allontanandosi dalla zona calda della classifica.
Una prestazione molto positiva quella delle biancorosse che hanno messo in mostra una condizione psicofisica ottimale, un'ottima coordinazione muro-difesa attaccando con percentuali da urlo.
Sugli scudi una Hodzic a tratti devastante, ben affiancata dalle due bande Donida e Tosi; da segnalare anche la buonissima prestazione della rientrante Alice Morelli che con il servizio ha messo sempre in difficoltà le genovesi e realizzato 9 punti.

Parte forte la squadra di casa e scappa subito anche grazie a parecchi errori delle genovesi: 8-5 al primo timeout tecnico. Una Hodzic incontenibile firma il break decisivo delle biancorosse che porta la gara sul 16-7. Vola la Pavidea sulle ali dell'entusiasmo e si porta 21-9 con Donida bravissima a sfruttare le mani del muro avversario. Una fast della Cattaneo vale il primo set ball subito sfruttato da Alisa Hodzic che da posto 2 stampa il 25-16.

Più equilibrato in partenza il secondo set, nel quale le genovesi provano a rientrare in partita; la Normac si appoggia soprattutto sui primi tempi di Scurzoni, un centrale di soli 17 anni ma dal futuro certo. Tosi e Donida però sono implacabili e portano la Pavidea avanti 16-13. Un ace di Morelli e un paio di muri di Hodzic danno il "la" alla fuga della squadra di Marini. Al secondo set point un errore al servizio della temutissima Bilamour sancisce il definitivo 25-19.

La Normac non c'è più e la squadra di casa ne approfitta e scappa subito in avvio di terzo set. La Donida al servizio fa malissimo, Veronica Vignola ha ora la possibilità di variare a piacere il gioco e chiunque venga sollecitato dalla palleggiatrice mette il pallone a terra. Ormai Genova sembra alzi bandiera bianca, Morelli piazza un altro ace ed Elena Donida delizia il pubblico con giocate di classe. Dall'altra parte sola la terribile ragazzina Scurzoni prova a scuotere le compagne: 21-10 per le biancorosse. Qui la Pavidea commette l'unica leggerezza della serata dando per concluso l'incontro prima del dovuto sbagliando qualche palla di troppo e dando l'illusione alle ospiti di poter incredibilmente ribaltare il set. Dal 24-18 per le biancorosse si arriva a 24-22 con Bilamour che spara le ultime cartucce, ma a decretare la fine del match è la più giovane in campo, Glenda Messaggi, che da posto 4 mette a terra la palla che manda tutte sotto la doccia. 25-22 e 3-0 finale.

Una prova di maturità superata dale biancorosse che sabato prossimo a Cremona devono chiudere il 2016 in bellezza per avanzare in classifica, togliersi definitavamente dalle zone basse e cominciare a porsi obiettivi diversi e più ambiziosi per il 2017. Ma in trasferta sarà comunque una battaglia contro un'Esperia con l'acqua alla gola con un disperato bisogno di punti.

PAVIDEA FIORENZUOLA - NORMAC GENOVA 3-0
(25-16 25-19 25-22)
Pavidea : Donida 12, Cattaneo 5, Premoli NE, Messaggi 1, Tosi 10, Riboni NE, Ermoli NE, Coti Zelati (L), Morelli 9, Sfogliano NE, Vignola 2, Hodzic 18, Scapuzzi 1. All.Marini.
Normac : Montinaro 1, Mangiapane 2, Zamagni NE, Longo NE, Truffa 10, Botto (L), Turci 1, Gazzano NE, Farina 4, Bulla, Scurzoni 13, Iandolo 3, Bilamour 10. All. Barigione.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento