Questo sito contribuisce all'audience di

Volley B - Fiorenzuola inciampa alla prima di ritorno

Un piacevole cubo di Rubik, con mille sfaccettature tutte positive. Porta con sé molteplici motivi di soddisfazione il successo della Canottieri Ongina, a segno 3-0 a Monticelli contro la Pallavolo Motta nella prima giornata di ritorno del...

Noemi Barbarini, miglior marcatrice della Pavidea Steeltrade con 16 punti
Un piacevole cubo di Rubik, con mille sfaccettature tutte positive. Porta con sé molteplici motivi di soddisfazione il successo della Canottieri Ongina, a segno 3-0 a Monticelli contro la Pallavolo Motta nella prima giornata di ritorno del campionato di B1 maschile (girone A).
Per la squadra di Bruni, si tratta innanzitutto della settima vittoria stagionale, la prima per 3-0 contro un avversario, i biancoverdi trevigiani, con cui si è instaurata una tradizione positiva: il successo di Monticelli fa coppia con il 3-2 della Canottieri Ongina centrato all'esordio in Veneto, con i successi negli scontri diretti che salgono a tre su quattro considerando anche una vittoria e una sconfitta nella scorsa stagione in B1 (sebbene nel girone B).
Inoltre, Botti e compagni hanno potuto festeggiare la quarta vittoria consecutiva, iniziando al meglio il girone di ritorno dopo il tris di successi che aveva chiuso l'andata. Per la formazione del presidente Fausto Colombi, la ciliegina sulla torta è il balzo in avanti in classifica, con l'approdo a quota 21 punti e il conseguente passaggio - considerando anche i risultati provenienti dagli altri campi - dal decimo al settimo posto. In questo week end, la Canottieri Ongina ha scavalcato la stessa Motta, Saronno e i torinesi del Sant'Anna Tomcar, prossimi avversari dei gialloneri nel match di domenica (ore 18) in terra piemontese.
Contro Motta, la Canottieri Ongina ha dettato legge, centrando una vittoria quasi mai apparsa in discussione. I trevigiani sono arrivati a Monticelli con la pesante assenza in regia di Visentin (squalificato), sostituito da Corrozzatto; la squadra di Lorizio non è riuscita a reggere il ritmo dei piacentini, dominatori della scena. Dopo aver vinto 25-22 il primo set (condotto per buona parte fatta salva la rimonta ospite nella parte finale), la Canottieri Ongina ha lasciato le briciole agli avversari, come testimoniano i successivi due parziali, chiusi 25-12 e 25-17.
A livello tecnico, la supremazia si è notata soprattutto in attacco e a muro: nel terzo tocco, i gialloneri di casa (trascinati da Cardona, 15 punti) hanno chiuso con un ottimo 61 per cento di positività contro il 38 trevigiano, mentre in block è arrivato un eloquente 12-1 che ha premiato i padroni di casa, con i centrali De Biasi (5 punti sui 15 personali) e Botti (4 punti sugli 8 individuali) in cattedra.

CANOTTIERI ONGINA-PALLAVOLO MOTTA 3-0
(25-22, 25-12, 25-17)
CANOTTIERI ONGINA: Binaghi 10, De Biasi 15, Cardona 14, Caci 8, Botti 8, Giumelli 5, Godi (L), Codeluppi, Bonola. N.e.: Boniotti, Pazzoni, Mazzoni. All.: Bruni
PALLAVOLO MOTTA: Signorelli 3, Corrozzatto 1, Porcellini 9, Pizzichini 2, Casaro 6, Seveglievich 8, Daldello (L), Santin 2. N.e.: Fregonese, Campagnol, Bolzan. All.: Lorizio
ARBITRI: Luca Ferrari e Angelo Raffaele Calabrese
NOTE: Durata set: 27', 21', 23' per un totale di 1 ora e 11 minuti di gioco
Canottieri Ongina: battute sbagliate 12, ace 5, ricezione positiva 55% (perfetta 22%), attacco 61%, muri 12, errori 21
Pallavolo Motta: battute sbagliate 4, ace 2, ricezione positiva 54% (perfetta 30%), attacco 38%, muri 1, errori 15.

B2 FEMMINILE
Comincia male il girone di ritorno della Pavidea Steeltrade. Le biancorosse sono cadute sul taraflex del Manital Canavese di Ivrea al termine di un incontro che le fiorenzuolane avevano cominciato con sicurezza e ordine, ma che strada facendo si è trasformato in una corsa ad handicap. Il tie break, per la terza volta in questa prima parte di stagione, non ha sorriso a Guccione e compagne che hanno lasciato in Piemonte un paio di punti che, alla fine, potrebbero diventare molto pesanti.

Gara subito intensa, ma la Pavidea Steeltrade ha due marce in più e mette il primo break con una ace di Caterina Errichiello ed una diagonale di Silvia Pedemonte (5-8). Gioca deciso il team biancorosso e il Manital comincia a soffrire e perdere colpi. Sotera va in replay, Vignola vince un muro su Sara Montefameglio e il gap si allarga (7-12). Le padrone di casa tentano la replica affidandosi alle qualità delle sorelle Re, ma il set parla decisamente fiorenzuolano: Errichiello mette il pallonetto del doppiaggio, Valentina Re sbaglia il servizio e la Pavidea Steeltrade vola in orbita (14-23). Arriva il momento di Alyssa Hodzic che torna in campo ad un anno esatto dall'infortunio per due minuti di gloria che l'opposto italo croato vive senza tradire emozione. Barbarini fa set ball e allora tocca a Caterina Errichiello chiudere la prima frazione (16-25).

Si riparte e Alyssa Hodzic torna in panchina tra gli applausi. La gara prende un'altra direzione, perchè le eporediesi vanno giù duro sulle bande e nel giro di centosessanta secondi si ritrovano sul 7-4. Noemi Barbarini riporta sotto la Pavidea Steeltrade, Giulia Sotera ha la mano pesante e la gara torna in equilibrio. La svolta arriva improvvisa: Fabiana Curti va al break, Silvia Pedemonte per a muro con Youssra Kaddady che poi replica per il 16-12. Reazione fiorenzuolana con Vignola e Sotera, Barbarini pareggia, ma il Manital corre ancora avanti con un muro di Silvia Viotto su Giulia Sotera (18-16). E' il momento decisivo, perchè le blu di casa trovano un uno-due micidiale che manda fuori giri la ricezione della Pavidea Steeltrade. Giulia Sotera cerca di riportare tutto in corsa, ma l'attacco è troppo lungo e il Manital va sul 21-16. Cambio per Giovanni Errichiello: fuori Giulia Sotera, dentro Asja Scalera. Subito una perla del talento parmense, ma la Pavidea Steeltrade arranca e va fuori giri perdendo il filo del gioco ed il set (25-21).
Terza frazione con la novità di Lara Micheletti al posto di Noemi Barbarini. Pubblico che comincia a farsi sentire e padrone di casa che accelerano. Tengono botta le fiorenzuolane con una ace di Silvia Pedemonte, poi tocca a Valentina Re mettere giù tre servizi consecutivi e firmare la fuga (8-5). Caterina Errichiello va a respingere l'attacco di Youssra Kaddady, ma è Martina Re a dare un altro dispiacere alla Pavidea Steeltrade che si ritrova a "-3" (14-11). Tenta di non affondare il team fiorenzuolano, ma il Manital Canavese trova spazi importanti per un eloquente 21-14. Fasi finali: Caterina Errichiello ci mette troppo e manda fuori la battuta e subito dopo è Martina Re a tirare la riga (25-17).
Quarto round che le biancorosse provano a mettere su binari favorevoli, trovando la puntuale replica delle blu piemontesi. Sembra il solito copione già letto, invece la Pavidea Steeltrade ha un clamoroso colpo di coda: Barbarini sorpassa, Pedemonte mette giù il pallonetto e Silvia Viotto sbaglia l'attacco: le fiorenzuolane si ritrovano avanti e il Manital sbanda pericolosamente andando a sbattere contro Caterina Errichiello e Asja Scalera che manda tutti al tie break (20-25).
Per la terza volta nella stagione, è il set corto a decidere le sorti della Pavidea Steeltrade. Parte a razzo il Manital che dimostra di avere ancora ritmo, determinazione e carica: Kaddady mura Pedemonte, Errichiello manda fuori, Fabiana Curti manda dentro (9-2). Cambia Gianni Errichiello: Picco per Scalera cercando di alzare il ritmo. Manital tira il fiato ed allora viene fuori la generosità delle fiorenzuolane che prendono la rincorsa e vanno a rimettersi in partita con un 0-6 di speranza (9-8). Immediato arriva il time out di Barbara Medici che ha effetto sull'attacco di Martina Re che va al break. Asja Scalera manda lungo, Valentina Re trova la riga giusta, Caterina Errichiello no e le piemontesi hanno il match ball in mano. Asja Scalera cerca di trovare il colpo giusto, ma non è fortunata e getta tutto alle ortiche (15-10). Vince il Manital che si prende due punti importanti, perde la Pavidea Steeltrade che non si scrolla di dosso la maledizione del tie break.

MANITAL CANAVESE IVREA-PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA 3-2
(16-25, 25-21, 25-17, 20-25, 15-10).
MANITAL CANAVESE VOLLEY IVREA: Curti 11, Aorile, Kaddady 12, Guarneri (L), Bona, Calabrese, Montefameglio 2, Viotto 3, Mariottini 2, Gilardino (L2), Re M. 17, Re V. 15, Ghibaudo. All. Barbara Medici. II° all. Loris Reale.
PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA: Hodzic, Rocca, Vignola 4, Barbarini 16, Micheletti 1, Guccione 3, Errichiello 27, Testa (L), Riboni (L2), Picco, Pedemonte 12, Sotera 8, Scalera 3. All. Giovanni Errichiello. Aiuto all. Max Dioni, Davide Conti.
ARBITRI: Davide Poetto di Cuneo e Matteo Trinchero di Asti.
NOTE: Alyssa Hodzic torna a respirare il clima agonistico un anno dopo l'infortunio al ginocchio e a sette mesi dalla operazione al legamento crociato.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento