Questo sito contribuisce all'audience di

Volley B - Canottieri e Fiorenzuola, brividi d'alta classifica

Uno scontro diretto per l'alta classifica, un match tra due squadre in salute che vorranno continuare a far bene per provare a entrare nella zona play off. Non mancano i motivi di interesse per la sfida di sabato alle 21 a Monticelli, dove in B1...

Cardona a muro durante la gara di andata
Uno scontro diretto per l'alta classifica, un match tra due squadre in salute che vorranno continuare a far bene per provare a entrare nella zona play off. Non mancano i motivi di interesse per la sfida di sabato alle 21 a Monticelli, dove in B1 maschile la Canottieri Ongina ospiterà l'Avs Mosca Bruno Bolzano dell'ex Copra Gavotto.
I gialloneri di Bruni sono sesti con 24 punti, uno in meno degli altoatesini che occupano la quinta piazza, mentre al quarto posto (l'ultimo valido per i play off) c'è Bergamo con 29 punti. I monticellesi sono reduci da un'importante striscia di successi a cavallo tra la fine del girone di andata (tre vittorie) e l'inizio del ritorno (doppio 3-0 ai danni di Motta e Sant'Anna). Anche Bolzano sta bene, come testimonia il recente tris inanellato e impreziosito dal 3-1 dell'ultimo turno contro il Parella Torino.
"E' una sfida importante - spiega il tecnico della Canottieri Ongina Gabriele Bruni - per chi vuole stare in alto; le due squadre hanno un punto di differenza in classifica e il numero di partite a disposizione si sta assottigliando sempre di più. Siamo nel girone di ritorno e iniziano a passare treni importanti per tutti. Bolzano è reduce da una vittoria importante e di spessore contro un'ottima squadra come Parella". Quindi aggiunge. "Per quanto ci riguarda, veniamo da cinque vittorie; da quando abbiamo recuperato tutti gli effettivi e riusciamo ad allenarci in dodici, abbiamo ritrovato un po' di fluidità che prima ci mancava e abbiamo offerto buone prestazioni, conquistando ottimi risultati che aiutano anche il morale".
Che partita sarà?
"Mi aspetto una partita lunga, magari decisa da alcune situazioni. Sicuramente sarà un match difficile, Bolzano ha 4-5 giocatori molto forti con esperienze in serie A, noi non siamo da meno e sarà senza dubbio una sfida da venire a vedere per il pubblico".

L'AVVERSARIO - L'Avs Mosca Bruno Bolzano è allenata da Andrea Burattini, tecnico marchigiano che vanta un'esperienza importante a livello giovanile oltre ad aver condotto anche la prima squadra di Trento in A1. In estate, il sodalizio altoatesino è stato protagonista del mercato portando a Bolzano diversi elementi di qualità come il regista Marco Izzo (classe 1994, reduce dal bronzo ai Mondiali Under 23 con la maglia azzurra e dalla brillante stagione in A2 a Corigliano), il centrale Alessandro Paoli (lo scorso anno in A2 a Vibo Valentia) e lo schiacciatore Federico Rossatti, lo scorso anno a Forlì in B1. E poi c'è lui, il "top player" di Bolzano: Mauro Gavotto, un nome che a Piacenza ha scritto pagine importanti di storia nei primi anni di serie A del club biancorosso. Classe 1979, l'opposto piemontese vanta una gloriosa carriera, quasi tutta trascorsa in A1; nella scorsa stagione era in A2 a Vibo Valentia, poi il passaggio a Bolzano nella terza serie. Rispetto alla sfida d'andata, non ci saranno più Sambucci e Andriano, mentre è arrivato in Alto Adige l'esperto schiacciatore Carmelo Mazza, ex Grottazzolina e Alessano. L'Avs arriverà a Monticelli con l'intera rosa a disposizione, avendo recuperato il secondo palleggiatore Spagnuolo dalla febbre, mentre Capra in settimana ha svolto lavoro differenziato per un problema alla spalla.
"Sarà - commenta alla vigilia coach Burattini - un'altra partita durissima, perché la Canottieri Ongina sta attraversando un ottimo periodo di forma, come noi peraltro. I piacentini vantano diversi giocatori di grande esperienza come Cardona, Botti e Giumelli e anche gli schiacciatori stanno "girando" bene. Insomma, è una squadra che merita il massimo rispetto. Più che alla striscia positiva degli avversari, dobbiamo pensare alla nostra e andare a Monticelli con la ferma intenzione di allungarla".

IL TURNO - Questo il programma della terza giornata di ritorno del campionato di B1 maschile girone A: Diavoli Rosa Brugherio-Mangini Novi, Valsugana Volley Padova-Pallavolo Saronno, Volley Got Talent Fossano-Sant'Anna Tomcar, Viteria 2000 Prata-Sol Lucernari Montecchio, Caloni Agnelli Bergamo-Pallavolo Motta, Volley Parella Torino-Benassi Alba, Canottieri Ongina-Avs Mosca Bruno Bolzano.

LA CLASSIFICA - Sol Lucernari Montecchio 36, Viteria 2000 Prata 35, Volley Parella Torino 34, Caloni Agnelli Bergamo 29, Avs Mosca Bruno Bolzano 25, Canottieri Ongina 24, Pallavolo Motta 23, Valsugana Volley Padova, Pallavolo Saronno 22, Sant'Anna Tomcar 20, Volley Got Talent Fossano 16, Benassi Alba 12, Mangini Novi 10, Diavoli Rosa Brugherio 7.

B2 FEMMINILE
Il massimo col minimo. Cioè quando un vittoria non vale una lode. Il testacoda tra la Pavidea Steeltrade, terza in classifica e la Termoidraulica Colombo Certosa Pavese, fanalino di coda, non ha riservato sorprese. Tutto annunciato e previsto già con sette giorni di anticipo. Le fiorenzuolane hanno sbrigato la pratica senza brillare, lasciando fin troppo spazio alle giovani pavesi che, alla fine, si sono meritate gli applausi. Un tre a zero che non può costituire un test indicativo per l'immediato futuro, dal momento che i valori in campo si sono rivelati molto differenti, ma che, a conti fatti, è servito a Guccione e compagne sia come buon allenamento, sia per rimettere in cassaforte i play off, diventati l'obiettivo primario delle biancorosse di Giovanni Errichiello. Tre punti che, classifica alla mano, valgono triplo, perchè dietro stanno rallentando il ritmo: Normac Genova, Pavic Romagnano Sesia e Dkc Galliate sono andate al tie break, portando a casa briciole e dilatando il gap nei confronti della Pavidea Steeltrade che, adesso, si trova con cinque punti di vantaggio sulla Pavic e sei su Galliate e Normac Genova. Il calendario non è troppo favorevole  alle biancorosse, chiamate a trasferte piene di insidie, ma dal lato psicologico il vantaggio può servire a trovare nuove motivazioni e stimoli in vista dello sprint finale. E il periodo decisivo della stagione per Guccione e compagne comincia con uno scontro da brivido: sabato 20 febbraio alle 20,30 sul parquet del Palamagni scenderà la capolista Ambrovit Volley 2001 Garlasco, una corazzata in costante crescita ed attrezzatissima per compiere il tanto atteso salto di categoria. Le pavesi hanno conquistato a suon di terni secchi la vetta della graduatoria, mettendo in mostra solidità, equilibrio e le giuste motivazioni. Un primato non frutto del caso, dunque, ma figlio di una programmazione societaria partita da una campagna acquisti estiva a cinque stelle. Detto così, il pronostico non lascerebbe scampo alle fiorenzuolane, ma un confronto da alta classifica si porta appresso motivazioni e stimoli incredibili ed è per questo che la Pavidea Steeltrade non può sentirsi battuta in partenza. Determinante sarà l'approccio mentale alla gara ed è su questo aspetto che il tecnico Giovanni Errichiello ha impostato tutta la vigilia.
A dirigere il big match della terza di ritorno sono stati chiamati Marco Zanon e Corrado Fascina di Padova.
Il programma della giornata numero sedici: Pavidea Steeltrade Fiorenzuola-Ambrovit Volley 2001 Garlasco (sabato 20 febbraio ore 20,30), Adolescere Rivanazzano-Ascensori Iglina Albisola, Manital Canavese Volley Ivrea-Dkc Volley Galliate, Termoidraulica Colombo Certosa Pavese-Normac Avb Genova, Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme-Junior Volley Avbc Casale Monferrato, Pavic Romagnano Sesia-Logistica Biellese, Serteco Volley School Genova-Lilliput Pallavolo Settimo Torinese.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento