Questo sito contribuisce all'audience di

Volley B - Canottieri, ancora una sfida da urlo

Nuova sfida da urlo per la Canottieri Ongina, che due settimane fa aveva piegato il Motta di Livenza per poi cedere 3-2 al tie break sul campo del Carpi. Sabato alle 21 a Monticelli la formazione giallonera affronterà il Fanton Modena Est...

La Pavidea Steeltrade
Nuova sfida da urlo per la Canottieri Ongina, che due settimane fa aveva piegato il Motta di Livenza per poi cedere 3-2 al tie break sul campo del Carpi. Sabato alle 21 a Monticelli la formazione giallonera affronterà il Fanton Modena Est, capolista del girone B di B1 maschile. Terza contro prima: questo il biglietto da visita della sfida che si preannuncia avvincente.

QUI CANOTTIERI ONGINA - A parlare alla vigilia in casa monticellese è il tecnico Gabriele Bruni. "Il Fanton Modena Est non è primo per caso, è una squadra importante con la diagonale-opposto Astolfi-Bartoli principale punto di forza, sia per qualità tecniche sia per esperienze in categoria, avendola già vinta con questi due giocatori, ma anche con altri. Nel complesso, è una formazione che sbaglia molto poco, batte bene in salto con quattro elementi ed è ben assortita in ricezione; è una squadra equilibrata e quadrata e sarà una bella sfida". Poi aggiunge. "Abbiamo una gran voglia di scendere in campo per rifarci del risultato di domenica scorsa a Carpi. Non parlo di situazioni estreme, ma un po' di amaro in bocca è rimasto, non tanto per il 3-2 subìto quanto per il trend della partita (la Canottieri Ongina conduceva 2-0, ndc). E' vero che bisogna voltare pagina, ma penso che questo possa essere uno stimolo in più nella sfida casalinga contro la prima in classifica". "La nostra nota lieta - conclude Bruni - è il recupero in corso del centrale Dario Berni: finalmente il ragazzo è ritornato a saltare e stiamo avendo risposte positive. Sabato farà tutto il riscaldamento dopo un mese e mezzo. Sempre al centro, Merli sta bene e sta aggiungendo sempre più continuità nei fondamentali".

GLI AVVERSARI - Il Fanton Modena Est allenato da Roberto Bicego (nel 1995-1996 secondo di Pupo Dall'Olio in A1 a Gioia del Colle) è in testa alla classifica con i nove punti conquistati nelle prime tre partite. In casa, i modenesi hanno piegato all'esordio il Dolciaria Rovelli (3-0) e i "cugini" dell'Unimore (3-0) alla terza giornata, mentre in mezzo hanno espugnato in quattro set il campo del Bolzano. Diverse le individualità di spicco, a partire dal palleggiatore Max Astolfi, figlio dell'indimenticato Gianfranco, il "prof" scomparso tre anni fa pochi giorni dopo la promozione del suo Correggio. In diagonale c'è l'opposto Alessandro Bartoli, specialista in promozioni dalla B1 all'A2, mentre l'asse di posto quattro potrebbe essere formato dagli ex Correggio Cassandra e Raimondi. Al centro, i titolari dovrebbero essere Lodi e Bonetti con Fanton libero. "La nostra stagione - spiega il tecnico Roberto Bicego - è iniziata bene, anche se devo ammettere che siamo stati più aiutati dal calendario rispetto alla Canottieri Ongina che ha già sfidato Motta e Carpi. I veri valori si vedranno più avanti; rispetto alla promozione dell'anno scorso abbiamo cambiato solo l'opposto. Per i piacentini, conosco abbastanza bene individualmente i giocatori ed è una squadra ben attrezzata: Cuda è un attaccante importante, l'opposto De Santis sta giocando bene e il regista Giumelli e il centrale Botti sono garanzie. Verremo a Monticelli con molta umiltà, cercando di portare a casa tutto ciò che si può: un punto conquistato sarebbe già un gran colpo". Quindi aggiunge. "Per quanto ci riguarda, ci piace l'entusiasmo e il gruppo sta bene insieme, ma con i piedi ben piantati per terra. Vincere a Bolzano è stato un bel colpo. Dal punto di vista tecnico-tattico, la Canottieri Ongina è una formazione con una buona distribuzione di gioco e con Cuda in grado di far bellissime cose in palla alta sia in prima sia in seconda linea. Quando entra il servizio, è una formazione molto scomoda. Noi siamo figli della battuta: se riuscissimo ad avere un rendimento più che sufficiente in questo fondamentale potremmo giocarcela, diversamente il nostro compito sarebbe più difficile":

LE CURIOSITA' - Non ci sono ex in campo, ma gli incroci sono molteplici. Oltre ai numerosi precedenti tra le squadre a livello di serie C, diverse sono le curiosità legate ai protagonisti di questa sfida. Nella sua prima esperienza in B1, tre anni fa la Canottieri Ongina (poi retrocessa) si era misurata con il Correggio, formazione regina nelle cui fila militavano il regista Astolfi e le bande Cassandra e Raimondi, ora al Modena Est. Molti gli aneddoti statistici relativi all'opposto del Fanton, Alessandro Bartoli: nella scorsa stagione, il modenese ha vinto la B1 con Reggio Emilia insieme a Juan Cuda, schiacciatore ora in forza alla Canottieri Ongina. C'è di più: Bartoli (già affrontato dai gialloneri in B2 quando militava nel Marconi) era stato promosso in A2 nella stagione precedente con Ravenna, dove il suo vice era Danilo De Santis, ora opposto dei monticellesi.

GLI ARBITRI - A dirigere l'incontro tra Canottieri Ongina e Fanton Modena Est saranno il primo arbitro Andrea Montironi e il secondo arbitro Angelo Santoro.

IL TURNO - Questo il programma della quarta giornata d'andata: Pallavolo Motta-Energy T.I. Diatec Trentino, Sol Lucernari Montecchio-Cec Carpi, Canottieri Ongina-Fanton Modena Est, Viteria 2000 Prata-Softer Volley Forlì, Unimore Modena Volley-M&G Videx Grottazzolina, Dolciaria Rovelli-Avs Mosca Bruno Bolzano, T.M.B. Monselice-Niagara 4 Torri Ferrara.

LA CLASSIFICA - Fanton Modena Est 9, Cec Carpi 8, Canottieri Ongina 7, M&G Videx Grottazzolina, Sol Lucernari Montecchio, Niagara 4 Torri Ferrara 6, Viteria 2000 Prata, Energy T.I. Diatec Trentino 4, Softer Volley Forlì, Pallavolo Motta, Avs Mosca Bruno Bolzano, Dolciaria Rovelli 3, Unimore Modena Volley 1, T.M.B. Monselice 0.

B2 FEMMINILE – LA PAVIDEA STEELTRADE TORNA A CASA E OSPITA OFFANENGO
Una serata da dimenticare. La battuta d'arresto della Pavidea Steeltrade sul parquet reggiano dell'Arbor Interclays  è arrivata come un fulmine a ciel sereno. Improvvisa, indecifrabile. Tre set interpretati malissimo dalle biancoblu di Davide Zanichelli che non sono state capaci di imporre alla gara il ritmo giusto, finendo per smarrirsi e cedere di fronte ad un avversario più motivato ed ordinato che ha giocato senza timori reverenziali facendo leva su entusiasmo, carica caratteriale e sulla spinta del pubblico che ha rappresentato l'uomo in più. La Pavidea Steeltrade è mancata soprattutto in ricezione dove si sono contate imbarazzanti pause, segno evidente di una mancanza di lucidità e concentrazione, aspetti che in altre occasioni avevano al contrario portato ad ottenere risultati importanti. La assenza di una ancora convalescente Lorena Amasanti non basta a giustificare una prestazione incolore, scialba e a tratti sconcertante sulla quale meditare a lungo. Soltanto una Caterina Errichiello in versione super ha saputo andare in controtendenza e salvarsi dal grigiore generale. Troppo poco.
Dopo due trasferte consecutive, le biancoblù tornano a respirare l'aria del "Palamagni" ospitando sabato 8 novembre alle 20,30 l'Abo Offanengo, capolista indiscussa e già in fuga. Le rossonere cremasche stanno interpretando questo primo scorcio di stagione nel modo migliore, forti di uno spirito di gruppo altissimo e facendo leva sulle qualità delle singole, a cominciare dalla ex Noemi Barbarini e finendo a Elina Fridishone, trascinatrice di un reparto schiacciatrici di ottima qualità. Le cifre parlano chiaro: nove punti in classifica, nessun set lasciato alle avversarie, quoziente punti al top. Un avversario in salute e pieno di motivazioni che la Pavidea Steeltrade dovrà affrontare con attenzione, tirando fuori carattere, orgoglio e motivazioni, facendo quadrato senza condizionamenti. Ci vorrà il pubblico delle grandi occasioni, quello che sa trascinare e dare la carica giusta anche nelle situazioni più complicate. A dirigere l'importante confronto sono stati designati Ilaria Tersigni e Roberto Giusto di Torino.

Il programma completo della quarta giornata di andata: Pavidea Steeltrade Fiorenzuola-Abo Offanengo (sabato 8 novembre ore 20,30), Arbor Interclays Reggio Emilia-Banca Lecchese Picco Lecco, Ferrara nel Cuore-Volley Cesena Riv, Libertas Forlì-Sanda Volley Brugherio, Easy Volley Desio-Csi Clai Imola, Pallavolo Volta Mantovana-Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Alkim Banca Cremasca Crema-Anderlini Unicomstark Sassuolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

Torna su
SportPiacenza è in caricamento